thumbnail Ciao,
Diretta Live

Primera Division

  • 19 gennaio 2013
  • • 18.00
  • • Estadio Municipal de Anoeta, Donostia-San Sebastián
  • Arbitro: Alberto Undiano Mallenco
  • • Spettatori: 28855
3
FIN
2

Real Sociedad-Barcellona 3-2: Passo falso blaugrana, una doppietta di Gonzalo Castro e un goal di Agirretxe firmano la rimonta basca

Real Sociedad-Barcellona 3-2: Passo falso blaugrana, una doppietta di Gonzalo Castro e un goal di Agirretxe firmano la rimonta basca

Getty Images

Il Barcellona si porta sul 2-0 con i goal di Pedro e Messi, ma poi subisce la reazione dei padroni di casa, in rete due volte con Gonzalo Castro e con Agirretxe.

Passo falso per il Barcellona a San Sebastian. I blaugrana, in una gara rivelatasi più difficile del previsto, subiscono la rimonta della Real Sociedad e escono sconfitti 3-2, al termine di una rimonta incredibile dei padroni di casa.

Per i catalani, che hanno palesato alcune incertezze di troppo in difesa, è il primo ko della stagione nella Liga. Per i baschi, invece, si tratta senza dubbio di un successo di grande prestigio.

FORMAZIONI – Nessun timore reverenziale verso il Barcellona per Montanier, che schiera il Real Sociedad con un 4-2-3-1. Davanti al portiere Claudio Bravo, linea difensiva a quattro, con Carlos Martinez, Mikel Gonzalez, Iñigo Martinez e De la Bella. I due mediani sono Markel Bergara e Illarramendi, mentre sulla trequarti agiscono Griezmann, Xabi Prieto e Gonzalo Castro. Unica punta il messicano Carlos Vela.

Vilanova risponde schierando il Barcellona con il consueto 4-3-3. Victor Valdès confermato titolarissimo fra i pali, i terzini sono Dani Alves a destra e Jordi Alba a sinistra, mentre al centro ritorna Puyol accanto a Piqué. Sulla mediana il consueto trio Xavi, Busquets e Fabregas, mentre in avanti Pedro e Iniesta supportano Lionel Messi.

PRIMO TEMPO
– Il Barcellona parte subito forte e cerca di mettere alle corde i padroni di casa. Messi ci prova già al 5, ma il suo sinistro è fuori misura e si spegne sul fondo. Passano appena due minuti e i catalani passano a condurre. Iniesta serve di nuovo ‘La Pulce’, che da posizione centrale al limite dell’area lascia partire un tiro angolato che non lascia scampo a Claudio Bravo.

I padroni di casa però non si limitano a difendersi e di tanto in tanto mettono a dura prova la retroguardia blaugrana con veloci ripartenze. All’11’ su punizione di Gonzalo Castro va alla conclusione Xabi Prieto, che si spegne di poco a lato sulla sinistra.

Ma i blaugrana sono letali quando spingono sull’acceleratore e al 25’ arriva il raddoppio. Incursione di Dani Alves nell’area avversaria e assist sul secondo palo, dove arriva puntuale per la deviazione vincente Pedro.

La partita sembra tutta in discesa per la squadra di Vilanova e invece è proprio qui che si complica tutto. Al 33’ Griezmann chiama alla parata Victor Valdès su assist del solito Prieto, ma al 41’ è Gonzalo Castro a centrare l’angolo più lontano con un bel diagonale su un rapido contropiede.

SECONDO TEMPO –
Nella ripresa la gara diventa ‘infuocata’ e il direttore di gara è spesso costretto a interrompere il gioco, anche se non abusa dei cartellini. Al 56’ però estrae il secondo giallo all’indirizzo di Piqué, già ammonito nel primo tempo, per una brutta entrata da dietro.

In dieci uomini il Barcellona si perde e finisce per risentire del clima infuocato dell’Anoeta. Vilanova si copre mandando in campo Mascherano per Fabregas. I blaugrana non riescono più a rendersi pericolosi nell’area avversaria, e, anzi, subiscono le iniziative della squadra di Montanier.

Victor Valdès deve metterci del suo per dire di no a Griezmann prima e Gonzalo Castro poi, ma si capisce che il goal è nell’area. E infatti arriva puntuale al 62’ con ancora un guizzo di Castro, bravo stavolta a deviare alle spalle del portiere un calcio d’angolo di Illarramendi.

Inizia il consueto valzer dei cambi, con gli ingressi in campo di  Ifràn, Ruben Pardo e Agirretxe nelle fila dei padroni di casa, e di Adriano per Pedro nel Barcellona. A trarre maggior giovamento delle sostituzioni è però la Real Sociedad, che trova in extremis il goal che vale tre punti.

In pieno recupero, su cross dalla sinistra di Carlos Martinez, è Agirretxe che insacca con una deviazione sotto misura da distanza ravvicinata. Per il Barcellona una sconfitta che non deve preoccupare, a parte qualche disattenzione di troppo in difesa, per la Real Sociedad, invece, una vittoria di prestigio.

CHIAVE -
Determinante in questa partita è stata sicuramente la forza mentale della Real Sociedad, che anche sotto di 2-0 non ha mai smesso di credere alla rimonta e alla fine è stata premiata.

MOVIOLA –
Gara diretta alla perfezione da Undiano Mallenco, che non si mette problemi a estrarre il secondo giallo (giusta la sua interpretazione) all'indirizzo di Piquè per un brutto fallo da dietro.

Sullo stesso argomento