thumbnail Ciao,
Diretta Live

Premier League

  • 17 dicembre 2012
  • • 21.00
  • • Madejski Stadium, Reading, Berkshire
  • Arbitro: A. Taylor
  • • Spettatori: 24125
2
FIN
5

Reading-Arsenal 2-5: Super Cazorla lancia i 'Gunners', il fanalino di coda della Premier è al tappeto

Reading-Arsenal 2-5: Super Cazorla lancia i 'Gunners', il fanalino di coda della Premier è al tappeto

Getty Images

Successo agevole degli uomini di Wenger, grazie a una tripletta dello spagnolo. In rete vanno anche Podolski e Walcott. Le Fondre e Kebe accorciano, ma non basta.

Una goleada come regalo di Natale ai propri tifosi: l’Arsenal travolge il Reading sparando cinque palle di neve micidiali, tre delle quali partono dai piedi e dalla testa di Santi Cazorla, autore di una tripletta. Ad aprire le marcature è Podolski, a chiuderle definitivamente è Walcott. Le Fondre e Kebe provano a rianimare i ‘Royals’ portandoli dallo 0-4 al 2-4: tutto inutile. La squadra di McDermott resta ultima, quella di Wenger si avvicina alla zona Champions League.

FORMAZIONI – Come terminale offensivo del suo 4-4-2, accanto ad Hunt, Mc Dermott sceglie il russo Pogrebnyak in luogo di Le Fondre. Sarà lui a dover sfruttare i cross dalle fasce di Kebe e McAnuff. In difesa ecco Mariappa al posto di Pearce. Wenger cambia rispetto al 2-0 al West Brom: fuori Gervinho e Giroud, dentro Walcott (schierato punta centrale del 4-2-3-1) e Podolski. Ancora fiducia a Oxlade-Chamberlain, largo sulla fascia destra.

PRIMO TEMPO – Fin dai primi minuti si comprende che per il Reading sarà una serata da cerchiare in rosso sul calendario. Pronti-via, e Oxlade-Chamberlain chiama Federici a una complicata respinta su un destro insidiosissimo da fuori. Da lì, nonostante una bella fuga di Pogrebnyak che Hunt non sfrutta a dovere e una spizzata alta dello stesso irlandese su angolo di Shorey, in campo si vedono soltanto gli ospiti.

Gli uomini di Wenger sono infine premiati al 14’: centro mancino di Gibbs e inserimento impetuoso di Podolski, che controlla e sempre col sinistro batte Federici da posizione ravvicinata. Per il Reading, ultimo in classifica e con un bisogno disperato di iniziare a fare punti, è la doccia fredda. E potrebbe andare peggio, se il portiere di casa non deviasse con un piede il tentativo di Walcott, lanciato solo davanti a lui.

Non è invece graziato, il portiere australiano, da Santi Cazorla. Proprio l’ex Malaga è colui che indirizza l’incontro dalla parte dei ‘Gunners’. Prima va in tuffo di testa su ennesimo cross di Podolski, quindi chiude i conti in girata, col sinistro, scagliando in rete il pallone dopo la sponda dell’ottimo Gibbs. Arsenal devastante, Reading non pervenuto.

Per fortuna, per McDermott e i suoi giocatori, che Federici nega la quaterna ai londinesi in un paio di occasioni: il sinistro di controbalzo di Gibbs è deviato in angolo in maniera scenografica e il colpo di testa di Walcott è tolto dalla porta dal portiere australiano. Almeno per il primo tempo, la quaterna di Walcott e compagni è evitata.

SECONDO TEMPO – Solo per il primo tempo, però com’era già facilmente intuibile. La furia dell’Arsenal, favorita da un Reading inguardabile e poco adatto per la Premier League, non si placa. Dopo un paio di tentativi di Walcott arriva pure la quarta rete, segnata ancora da Cazorla, che si porta a casa il pallone realizzando a porta vuota su centro di Podolski.

Da lì, però, pare nascere un’altra partita. McDermott manda in campo Robson-Kanu e Le Fondre per Hunt e Pogrebnyak, e i cambi sortiscono immediatamente il loro effetto. Le Fondre accorcia sfruttando un errore di Gibbs in disimpegno, e dopo un paio di giri di lancette Robson-Kanu serve a Kebe il pallone del 2-4. La gara pare clamorosamente riaperta.

Pare, appunto. Perché a chiuderla, proprio quando il Madejski Stadium inizia a infiammarsi pensando a una vendetta della clamorosa rimonta ‘gunner’ (da 0-4 a 4-4, con 7-5 finale) di Coppa di Lega, è Walcott: ennesimo contropiede dell’Arsenal e stavolta l’ex Southampton, disperato nel tentativo di andare in rete, riesce nell’intento per il 5-2.

Il set non è completo soltanto grazie all’imprecisione di Podolski (palla a lato) e all’ennesimo intervento decisivo di Federici, il migliore del Reading, che in uscita dice di no al neo entrato Giroud. Poco male: l’Arsenal vince e convince, avvicinandosi alla zona Champions League e affossando ancor più i ‘Royals’, malinconicamente ultimi a quota 9.    

CHIAVE – La doppietta di Santi Cazorla tar il 32’ e il 35’ stende il Reading, che pure all’inizio del match ci aveva provato. E’ l’inizio della goleada dei londinesi.

MOVIOLA – Zero problemi per l’arbitro Taylor, che deve ammonire solo due giocatori e in generale non si trova di fronte a decisioni complicate.

Sullo stesso argomento