thumbnail Ciao,
Diretta Live

Champions League

  • 02 aprile 2013
  • • 20.45
  • • Parc des Princes, Paris
  • Arbitro: W. Stark
  • • Spettatori: 45336
2
FIN
2

PSG-Barcellona 2-2: Non bastano Messi e Xavi ai 'marziani', Ibrahimovic e Matuidi tengono in vita i parigini

PSG-Barcellona 2-2: Non bastano Messi e Xavi ai 'marziani', Ibrahimovic e Matuidi tengono in vita i parigini

Gettyimages

Messi sblocca il match a pochi minuti dall'intervallo, Ibrahimovic trova il pareggio nella ripresa. Poi Xavi su rigore e Matuidi in pieno recupero siglano il 2-2 finale.

Si è conclusa sul risultato di 2-2 la partita d'andata tra Paris Saint Germain e Barcellona. Match molto aperto ed equilibrato. Il Barcellona prova come al solito a tenere in mano il pallino del gioco con il consueto interminabile possesso palla, ma gli uomini di Ancelotti aggrediscono bene il portatore di palla e ripartono velocemente in contropiede.

Lavezzi colpisce un palo dopo pochi minuti, ma è il solito Messi a portare in vantaggio i suoi, su assist spettacolare di Dani Alves. Nella ripresa arriva però il pari di Ibrahimovic, che ribadisce in rete una conclusione di Thiago Silva finita sul palo. Furiose le proteste blaugrana per la netta posizione di fuorigioco dello svedese. A pochi istanti dal termine Xavi realizza il rigore procurato da Sanchez, ma all'ultimo respiro Matuidi trova la rete del 2-2 finale, che tiene in vita il Psg.

FORMAZIONI - Ancelotti gioca la carta Beckham a sorpresa e lascia in panchina il giovane Verratti: l'inglese agirà accanto a Matuidi, con Pastore e Lucas più avanzati sugli esterni. La coppia d'attacco sarà formata da Lavezzi e Zlatan Ibrahimovic. Coppia di centrali tutta brasiliana in difesa con Alex e Thiago Silva; a sinistra gioca l'altro carioca Maxwell, mentre a destra è confermato Jallet.

Il Barcellona ritrova il tecnico Vilanova in panchina e deve fare a meno di Puyol e Pedro. Nel classico 4-3-3 i due difensori centrali sono Mascherano e Piquè, con Dani Alves e Jordi Alba sulle fasce. Consueto centrocampo con Xavi, Iniesta e Busquets, mentre davanti Sanchez va a completare il tridente insieme a Messi e Villa.

PRIMO TEMPO - Il match inizia su ritmi molto alti e sono i padroni di casa ad avere la prima grande occasione da goal: Lavezzi fa impazzire la difesa blaugrana e conclude all'interno dell'area di rigore, Busquets devia e la palla si stampa sul palo, a Valdes battuto. Non si fa attendere la reazione del Barcellona, che opera il solito interminabile possesso palla davanti l'area avversaria. I blaugrana vanno vicini alla rete con un bel tiro a giro di Iniesta, ma i parigini rispondono colpo su colpo e si rendono pericolosissimi quando ripartono veloci in contropiede. Ibrahimovic ci prova due volte: prima con una bomba su punizione, respinta da Valdes, poi concludendo di sinistro una ripartenza magistrale condotta da Lucas, ma la palla si spegne a lato.

Nel finale del primo tempo crescono i blaugrana, che alzano ancora il baricentro e schiacciano i padroni di casa nella propria area, dopo una prima parte favorevole agli uomini di Ancelotti. A pochi minuti dall'intervallo il solito Messi sblocca la gara: assist splendido di Dani Alves a cercare e trovare in area l'argentino, che infila Sirigu con un bel diagonale sinistro. Si va dunque al riposo con gli ospiti in vantaggio.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il match perde il protagonista principale, perchè Leo Messi è costretto a rimanere negli spogliatoi all'intervallo, a causa di un problema muscolare accusato al termine del primo tempo. Ma non cambia la manovra del Barcellona, con Fabregas che prende il posto del numero dieci argentino. I blaugrana continuano ad attaccare avvolgendo la difesa del Psg, ma la partita resta comunque apertissima. I parigini provano a tenere vivo il match con frequenti ripartenze, ma la difesa blaugrana è sempre pronta a richiudersi velocemente. La pressione ospite produce due chiarissime palle-goal, che capitano sui piedi di Sanchez: il cileno prima temporeggia troppo e permette l'intervento dei difensori avversari, poi calcia male di prima da ottima posizione, lasciando in vita la squadra parigina.

Ma proprio quando il match sembrava indirizzato sui binari della vittoria spagnola, arriva la zampata di Ibrahimovic, che ribadisce in rete un colpo di testa di Thiago Silva finito sul palo. Giustificate però le furiose proteste degli ospiti per la netta posizione di fuorigioco dello svedese. A questo punto i padroni di casa prendono fiducia e provano ad aggredire gli avversari, ma ad un minuto dal termine arriva la doccia fredda: Sirigu stende Sanchez in area di rigore e per l'arbitro è penalty. Dal dischetto Xavi è freddissimo e spiazza il portiere italiano, riportando avanti i suoi. Partita finita? Macchè, in pieno recupero il Psg trova ancora il pareggio con un destro di Matuidi dal limite, sul quale Valdes commette un brutto errore, complice anche una leggera deviazione.

LA CHIAVE - Le veloci ripartenze del Psg hanno dimostrato di poter far male a questo Barcellona, al quale però non si può concedere la minima distrazione. Decisivo l'errore di Valdes nel finale, che tiene in vita i parigini.

MOVIOLA - Giornata difficile per la terna arbitrale, che commette un gravissimo errore sul goal di Ibrahimovic: lo svedese è nettamente in posizione di fuorigioco al momento del colpo di testa di Thiago Silva. Può starci invece il rigore concesso al Barca per fallo di Sirigu su Sanchez, anche se il cileno sembra cercare il contatto con furbizia.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Thiago Silva. Prestazione monumentale del centrale brasiliano, che nel primo tempo stoppa Messi in più occasioni, nella ripresa risulta perfetto in tutte le chiusure.

IL PEGGIORE - David Villa. Totalmente fuori dal gioco blaugrana, un fantasma. Non si rende mai pericoloso, è ancora lontano dal Villa che tutti conosciamo.

Sullo stesso argomento