thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 25 novembre 2012
  • • 15.00
  • • Stadio Adriatico-Giovanni Cornacchia, Pescara
  • Arbitro: A. Gervasoni
  • • Spettatori: 13445
0
FIN
1

Pescara-Roma 0-1: A Zeman basta un goal di Destro per battere il suo passato

Basta una realizzazione di Destro nella prima frazione di gioco alla squadra di Zeman per portare a casa i tre punti dal campo del Pescara.

La Roma con una realizzazione di Destro esce vittoriosa dal campo di un Pescara, assolutamente privo di qualità e incapace di rendersi pericoloso per tutta la partita. La cura Bergodi per ora non si vede. La squadra di Zeman poteva chiudere però prima la gara, sfruttando in maniera più precisa altre diverse occasioni. Marquinhos, ancora una volta, il migliore nella difesa giallorossa.

FORMAZIONI - Nel Pescara, il neo allenatore Bergodi si affida al 3-5-2: linea difensiva composta da Romagnoli, Terlizzi e Bocchetti, un centrocampo formato sulle fasce da Balzano e Modesto, con Nielsen, Bjarnason e Togni centrali; il duo d'attacco viene affidato a Abbruscato e Quintero. Zeman schiera Destro dal primo minuto a completare il tridente con Totti e Osvaldo, a centrocampo Bradley, preferito a Tachtsidis, affianca Florenzi e Pjanic; in difesa Castan e Marquinhos centrali, Piris e Balzaretti terzini.

PRIMO TEMPO - La Roma, come da copione, inizia a far subito la partita con un ottimo possesso palla, trovando al 4'  subito il vantaggio: da una punizione potente di Totti da fuori, sulla ribattuta non impeccabile di Perin, Destro è lesto a siglare la rete giallorossa. La squadra di Zeman continua a cercare di pungere la non perfetta difesa pescarese, il Pescara prova a rendersi pericoloso con qualche ripartenza, attraverso lanci improvvisi in verticale, senza però creare alcun pericolo alla retroguardia romanista; Marquinhos, come contro il Torino, è molto preciso e attento nelle chiusure difensive.

Al 18' Totti ci riprova con un'altra punizione potentissima dai 35 metri, Perin respinge di pugno, ma questa volta non è presente nessuno pronto ad approfittarne in area di rigore. La Roma continua con un discreto palleggio, anche con un pò di leziosità, senza  grandissima decisione nel cercare di chiudere subito il match: Destro e Totti fanno comunque molto movimento, scambiandosi spesso la posizione, il Pescara prova ad affidarsi al piede preciso di Quintero per qualche lancio in avanti.

Al 31' Perin compie una grandissima parata su un un ottimo colpo di testa di Destro, scaturito da un cross dalla fascia destra del solito Totti. La squadra di Bergodi prova a cercare di farsi vedere dalle parti di Goicoechea, sbagliando però molto in fase di manovra e lasciando campo ai contropiedi romanisti, non sfruttati benissimo dai giocatori di Zeman. Il primo tempo si conclude senza alcun minuto di recupero: Roma non precisa in fase offensiva che si accontenta del goal di Mattia Destro.

SECONDO TEMPO - La seconda frazione di gioco inizia subito con la Roma che prova a chiudere la partita: al 47' Florenzi sfiora la realizzazione con un bella conclusione da fuori che sfiora il palo di Perin, pochi istanti dopo Destro ha due  grandissime occasioni che non riesce a sfruttare in maniera abbastanza clamorosa. Il Pescara non riesce per nulla a creare occasioni pericolose in avanti, per questo motivo al 54' Bergodi decide di far entrare Weiss, per provare ad affidarsi alla sua velocità.

La Roma, comunque, continua ad attaccare: Totti  con un gran tiro a giro sfiora una grandissima rete e Destro ci riprova con un altro bel colpo di testa, fuori non di molto. L'ingresso di Weiss però, come prevedibile, porta qualche guizzo in più per il Pescara in avanti; Marquinhos, su tutti, è sempre comunque ottimo a chiudere i tentativi d'attacco pescaresi. Al 68' Florenzi è costretto ad uscire dal campo per un problema muscolare, al suo posto Marquinho.

La squadra di Zeman continua a cercare di mettere in ghiaccio la gara: Bradley e Marquinho ci provano con conclusioni da fuori area che terminano alte sulla porta di Perin, Totti con un altro tiro dalla distanza respinto dal portiere pescarese, mentre Destro prova a rendersi pericoloso con un paio d'incursioni sulla fascia destra. Lo stesso Destro lascia il campo per un brutto fallo ricevuto da Soddimo.

La Roma non chiude la gara ed è costretta a rimanere in apprensione fino al al finale di gara: il Pescara con un contropiede all'86', condotto da Weiss, si rende molto pericoloso in avanti. Dopo quattro minuti di recupero si conclude la partita: la squadra di Zeman porta a casa la vittoria che poteva però essere più ampia nel punteggio.

LA CHIAVE - La realizzazione di Destro che sfrutta una respinta di Perin su una punizione di Totti, Roma che poteva chiudere però la gara in diverse occasioni. Marquinhos ottimo in fase difensiva a contenere i comunque sterili attacchi offensivi del Pescara

MOVIOLA - Soddimo viene ammonito per un duro intervento che costringe Destro al cambio: poteva starci anche il cartellino rosso.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Francesco Totti. Trascina i suoi con tante giocate eccezionali ed è suo il merito per il goal di Destro.

IL PEGGIORE - Matti Lund Nielsen. Si limita ad alcune giocate offensive, nella ripresa man mano si spegne.

Sullo stesso argomento