thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie B

  • 26 maggio 2012
  • • 20.45
  • • Stadio Adriatico-Giovanni Cornacchia, Pescara
  • Arbitro: G. Palazzino
  • • Spettatori: 17693
1
FIN
0

Pescara-Nocerina 1-0: Festa grande all'Adriatico, i ragazzi di Zeman vincono il campionato! Rossoneri in Lega Pro

Pescara-Nocerina 1-0: Festa grande all'Adriatico, i ragazzi di Zeman vincono il campionato! Rossoneri in Lega Pro

Getty

E' stata la squadra di Auteri a partire meglio e a rendersi pericolosa al 4' con Catania che è andato realmente ad un passo dal goal.

L'Adriatico sognava la ciliegina sulla torta che è arrivata grazie alla grande intuizione di Maniero che, nei minuti di recupero, regala il primo posto della classifica. Nocerina che si arrende solo alla fine, quando ormai non può far nulla per evitare la retrocessione.

FORMAZIONI - Per l'ultima gara stagionale, Zeman deve rinunciare a Romagnoli e Nielsen entrambi assenti per squalifica. Al loro posto giocano Bocchetti e Konè. L'attacco è quello delle meraviglie con la coppia Insigne-Immobile a supporto di Sansovini. Per Caprari, autore di una doppietta contro la Sampdoria, c'è solo panchina. La Nocerina, che deve vincere per sperare nei play-out, viene disegnata da Autori a trazione anteriore con Farias, Marino e Catania in appoggio all'unica punta Cataldo.

PARTITA - Inizio di gara targato Nocerina che ha due limpide occasioni per portarsi in vantaggio ma nè Catania nè Farias riescono ad inquadrare lo specchio della porta ad Anania battuto. In mezzo c'era stata una conclusione velenosissima di Zanon uscita di pochissimo. Piano piano esce la squadra di Zeman che ha una doppia opportunità prima con Insigne ben lanciato da Verratti che mette a dura prova i riflessi di Concetti, poi con il tap-in di Sansovini che viene murato provvidenzialmente dalla difesa campana.

Partita che decolla nella seconda metà della prima frazione con gli uomini di Auteri che riescono a gonfiare la rete con De Franco, ma il gioco era fermo per il fallo di Cascione su Anania. Il portiere di casa si rende protagonista poco dopo con una prodezza di piede sul tocco ravvicinato a botta sicura di Catania. Sulla respinta la palla arriva a Laverone che manda sopra la traversa. Le ultime occasioni sono per Konè e lo stesso Laverone le cui conclusioni si perdono sul fondo.

Secondo tempo che si apre con un pregevole destro a giro di Insigne che fa guadagnare a Concetti gli applausi dell'Adriatico. Quindi si affaccia nella metà campo avversaria la squadra campana prima con un colpo di testa di De Franco che sorvola la traversa, cinque minuti più tardi con Castaldo che non riesce ad angolare. Il 'Delfino' non ci sta e attacca pericolosamente l'area ospite con Gessa che, sul servizio di Insigne, manda di pochissimo l'appuntamento con il goal.

Immobile, prima di uscire dal campo, ha la grande chance per raggiungere quota 29 reti in campionato ma, liberato solo contro Concetti, non riesce a far altro che tirargli addosso facendo, di fatto, sfumare la sua ultima occasione della partita. Anche Insigne rischia di lasciare anzitempo il rettangolo di gioco a seguito di uno scontro fortuito con un avversario. Nei minuti di recupero il Pescara trova il vantaggio con un autentico gioiello di Maniero che, dalla distanza, fulmina l'estremo portiere avversario con un tiro di grande precisione, facendo scatenare la gioia incontenibile dei supporter abruzzesi.

CHIAVE - Le squadre in campo si sono equivalse, grazie anche alla grande voglia della Nocerina di rimanere ancorata alla Serie bwin. La differenza l'ha fatta Maniero, autore di un goal magistrale che ha regalato alla sua squadra la prima posizione in classifica.

CHICCA - Prima del match Insigne viene premiato come miglior attaccante dei 'Serie bwin Awards'. Il pubblico dell'Adriatico fa scendere una pioggia di applausi anche per Verratti, tornato in Abruzzo dopo una settimana a Coverciano con la Nazionale di Prandelli.

TATTICA - Il Pescara si presenta con il solito 4-3-3 che vede Verratti autentico regista in grado, con i suoi deliziosi lanci, di innescare gli inserimenti di Insigne ed Immobile. Dal canto suo la Nocerina scende sul rettangolo di gioco con una formazione molto offensiva con Cataldo terminale avanzato ed il tridente formato da Farias, Marino e Catania in appoggio.

MOVIOLA - Primo tempo molto corretto in cui ci sono solo da segnalare due chiamate contestate all'arbitro Palazzino. La prima vede un goal annullato alla squadra ospite per gioco pericoloso di Castaldo sul portiere Anania; la seconda una posizione irregolare fischiata a Sansone che batte verso Concetti bravo a rispondere con i pugni.

PROMOSSI&BOCCIATI - Anania si conferma pronto per il grande salto con una serie di interventi che chiudono la porta agli attaccanti avversari. Molto bene anche il solito Verratti e Konè che hanno garantito qualità e quantità nella zona nevralgica del campo. Insigne ed Immobile meglio nelle vesti di assistman che in fase di conclusione. La Nocerina si rende autrice di una delle migliori performance stagionali, alla quale è mancato solo l'appuntamento con il goal. Particolarmente positive le prestazioni di Merino e Catania, sempre nel vivo delle azioni più importanti.

Sullo stesso argomento