thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 06 gennaio 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Ennio Tardini, Parma
  • Arbitro: D. Doveri
  • • Spettatori: 14000
2
FIN
1

Parma-Palermo 2-1: Emiliani all'ultimo respiro con l'ex Amauri, rosanero sempre più in crisi

L'undici di Donadoni soffre nel primo tempo ma passa in vantaggio col francese, i siciliani pareggiano con Budan ma vengono beffati dal brasiliano a tempo scaduto.

Il Palermo precipita sempre più giù contro i propri meriti, il Parma respira profumo d'Europa. I ducali battono 2-1 i rosanero all'ultimo respiro grazie all'ex Amauri e volano in classifica, l'undici di Gasperini cede nonostante una buona prestazione.

FORMAZIONI - Donadoni sceglie Belfodil al posto di Amauri in attacco, in mediana chance per Musacci con Parolo e Marchionni ai suoi lati. Gasperini preferisce Benussi a Ujkani tra i pali, lancia il nuovo acquisto Aronica al centro della difesa e il baby Sanseverino sull'out sinistro, davanti al posto di Miccoli gioca Dybala.

PRIMO TEMPO - Il Parma sembra partire meglio, ma col passare dei minuti i siciliani salgono in cattedra con un buon possesso palla e interessanti verticalizzazioni. Al 16' il predominio degli ospiti rischia di tramutarsi in goal quando su cross di Sanseverino Brienza calcia di prima intenzione sfiorando il palo a Mirante battuto.

Gli emiliani provano a reagire ma non approfittano di qualche svarione di troppo della retroguardia rosanero, allora un ispirato Ilicic scalda i guantoni di Mirante in due circostanze (35' e 44'). In mezzo, al minuto 37, un tiro dal limite di Parolo a lato di poco. Le reti bianche fanno calare il sipario sul primo tempo.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il Parma si fa apprezzare dopo 45 minuti deludenti e al 47' Belfodil ha la palla del vantaggio sulla testa ma spedisce a lato tutto solo in area. La girandola di cambi spezza i ritmi di un match in cui l'agonismo la fa da padrone, ma al 62' Belfodil si fa perdonare trovando la zampata vincente sugli sviluppi di calcio d'angolo che vale il vantaggio parmense.

Un minuto dopo Sansone potrebbe raddoppiare ma Benussi si salva di piede. Al 68' Gasperini fa esordire l'altro neo acquisto Anselmo, Donadoni si affida ad Amauri. Ma è l'ingresso di Budan che cambia il match: il croato subentra a Dybala e al primo pallone toccato pareggia i conti di testa su cross di Morganella.

Brienza ha il match-point all'88' ma si fa ipnotizzare da un Mirante superbo, episodio che fa da prologo al finale da incubo che attende i siciliani. Al minuto 92 l'ex Amauri stoppa in area e calcia centrale, Benussi compie un'incredibile 'papera' e si fa sfuggire la palla che finisce in fondo al sacco. Notte fonda per il Palermo, Parma adesso sogna.

CHIAVE - Gli ingressi dalla panchina di Amauri e Budan cambiano infiammano il match, le giornate completamente opposte dei due portieri fanno il resto: da una parte Mirante insuperabile, dall'altra Benussi che ha sul groppone un ko che complica ulteriormente il cammino salvezza dei siciliani.

MOVIOLA - Giusta la decisione di Doveri di ammonire per simulazione i rosanero Dybala e Ilicic, per il resto il fischietto romano bada all'ordinario senza sbavature.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Antonio Mirante: E' un muro insormontabile: prima su Ilicic due volte, poi allo scadere su un Brienza già pronto ad esplodere di gioia. Tiene a galla da solo il Parma.

IL PEGGIORE - Francesco Benussi: Un errore imperdonabile pesa come un macigno sulla sua prestazione e sulla classifica del Palermo che si fa davvero preoccupante.

Sullo stesso argomento