thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 28 aprile 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Renzo Barbera, Palermo
  • Arbitro: D. Orsato
  • • Spettatori: 17000
1
FIN
0

Palermo-Inter 1-0: Ilicic non si ferma più, i rosanero rivedono la luce... la maledizione degli infortuni colpisce anche Zanetti

Il Palermo sale a quota 32 e inizia ad intravvedere la luce grazie ad Ilicic. Brutto infortunio per Zanetti che rischia un lungo stop.

Vittoria preziosa per il Palermo che con una grande prestazione batte un'Inter timida e incerottata e raggiunge il quart'ultimo posto in classifica. A decidere la gara ci ha pensato il talento sloveno Josip Ilicic, che ha confermato ancora una volta di essere rinato dopo l'arrivo di Beppe Sannino. Per l'Inter, l'ennesimo passo falso di una stagione maledetta, rischia di compromettere seriamente la qualificazione alle prossime coppe europee.

FORMAZIONI - Sannino e Stramaccioni affrontano la sfida con due moduli speculari. Nel 3-5-2 palermitano, davanti a Sorrentino, Donati viene schierato nel ruolo di difensore centrale accanto a Von Bergen e Aronica. A centrocampo, senza Dossena, gioca Garcia nel ruolo di esterno sinistro, mentre in attacco il rientrante capitano Fabrizio Miccoli affianca Ilicic e completa il terminale offensivo rosanero.

Il mister nerazzurro rilancia la difesa a tre e manda in campo l'ex Matias Silvestre in coppia con Ranocchia e Juan Jesus. Nella linea a 5, giocano Jonathan nel ruolo di esterno destro e Pereira a sinistra, mentre il capitano Javier Zanetti viene schierato come interno di centrocampo. In attacco il tandem formato da Alvarez e l'esperto bomber Tommaso Rocchi.

PRIMO TEMPO - Parte forte il Palermo che prova a imporre fin da subito un ritmo molto alto alla gara. Al 6' assist di Garcia per Miccoli ma la conclusione del salentino viene respinta da Handanovic. Al 7' si fa vedere l'Inter con un tiro da fuori area di Zanetti respinto bene da Sorrentino. Al 9' il Palermo passa in vantaggio: la difesa nerazzurra si ferma a protestare per un fallo e Ilicic, lasciato libero di calciare, mette il pallone nell'angolino basso.

La reazione dell'Inter tarda ad arrivare e dopo il grave infortunio di Zanetti, la squadra nerazzurra si fa vedere solo al 31' quando Alvarez tenta la girata ma il pallone termina a lato di poco. Al 44' l'ultima occasione del primo tempo è di Rocchi ma il suo colpo di testa non inquadra lo specchio della porta.

SECONDO TEMPO: la prima occasione della ripresa è per Jonathan, uno dei più positivi nella squadra di Stramaccioni, ma il tiro del brasiliano viene respinto in corner da Sorrentino. Il Palermo risponde con Donati ma la sua conclusione termina abbondantemente a lato.

Al 61' Silvestre colpisce di testa indisturbato ma non riesce a impensierire il portiere rosanero. Al 68' gran giocata di Miccoli ma la sua conclusione volante viene respinta in corner da un super Handanovic. Due minuti dopo ci prova ancora l'Inter ma la conclusione dalla lunga distanza di Alvarez termina alta di pochissimo. L'ultima occasione della partita è per Hernandez che al novantesimo manca l'occasione di chiudere i conti calciando a lato da buona posizione.

CHIAVE - La cattiveria agonistica con cui i rosanero di Sannino hanno affrontato il match ha messo in crisi la squadra di Stramaccioni, facendola capitolare a pochi minuti dal calcio d'inizio.

MOVIOLA - Buon arbitraggio per Daniele Orsato. Giusti i gialli a Miccoli e Hernandez per proteste, a Schelotto per fallo di reazione e quelli a Kovacic, Barretto, Juan Jesus e Morganella per interventi scomposti.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Ilicic. Fino all'infortunio è il migliore in campo, trascina da solo la squadra e fa un gran goal.

IL PEGGIORE - Silvestre. Erroraccio sul gol che ne condiziona la partita.

Sullo stesso argomento