thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 23 febbraio 2013
  • • 20.45
  • • Stadio Renzo Barbera, Palermo
  • Arbitro: D. Orsato
  • • Spettatori: 18995
0
FIN
0

Palermo-Genoa 0-0: Rosanero sempre ultimi e disperati, Grifone poco coraggioso

Termina a reti bianche l'anticipo della 26esima giornata di Serie A. Un punto sicuramente inutile per i rosanero, poca personalità per la squadra ospite.

Ennesima cocente delusione per il Palermo, che aspettava il match di stasera col Genoa per riaprire il discorso-salvezza. Al 'Barbera' si materializza invece uno scialbo 0-0, che non serve a nulla ai rosanero, sempre ultimi a 20 punti. Va un po' meglio, il punticino, ai rossoblù, provvisoriamente a +5 sulla zona calda. Ballardini rimane imbattuto, non funziona per ora la cura Malesani.

FORMAZIONI - I padroni di casa scendono in campo con un 4-2-3-1: Arevalo Rios giostra da play basso, sulla trequarti fiducia al duo Ilicic-Fabbrini alle spalle di capitan Miccoli. Confermato il modulo 3-5-1-1 per i liguri, dove i 'due 1' sono Bertolacci e Borriello. Il peruviano Vargas gioca da interno sinistro.

PRIMO TEMPO - I ritmi sono piuttosto alti in avvio. Il Palermo deve fare la gara e prova subito a rendersi pericoloso, al 10': punizione di Miccoli, Kurtic sfiora di testa. Il Genoa tenta la reazione e alla mezzora Borriello, tutto solo davanti a Sorrentino, ha la grande chance per il vantaggio ma la spreca malamente. Subito dopo tocca a Ilicic mettere i brividi alla squadra ospite: il tiro piazzato dello sloveno termina però a lato. Nel recupero c'è un giallo-rigore: sospetto intervento di Garcia su Rossi, Orsato lascia correre.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con un mezzo pasticcio nell'area palermitana: sul cross di Antonelli 'spizzato' da Kucka, Aronica appoggia verso Sorrentino, che anticipa solamente di un soffio l'accorrente Borriello. Malesani decide allora un cambio: è il 65', dentro Fabbrini al posto di Boselli. Proprio il neoentrato, al 72', avrebbe la palla buona per l'1-0, ma sciupa tutto tirando addosso a Frey.

I sogni di vittoria del Palermo si infrangono al minuto 76: fallo duro quanto inutile di Aronica, che si becca il secondo giallo e finisce anzitempo la sua partita. La girandola di cambi nel finale non cambia l'inerzia del match: finisce 0-0, tra la delusione del popolo rosanero, che sognava la notte della svolta.

CHIAVE - La formazione di casa ha fatto quello che potuto (poco, in verità), ma si è scontrata con i suoi evidenti limiti. Un'annata sbagliata fin dall'inizio non si poteva correggere in una sola serata. Il Grifone, d'altro canto, poteva approfittarne, ma è sembrato accontentarsi del pareggio.

MOVIOLA - Molti dubbi sul contatto Garcia-Rossi nel recupero della prima frazione: poteva starci il rigore per il Genoa. Sacrosanta l'espulsione di Aronica per doppia ammonizione.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE: Frey. L'intervento su Boselli al 72' è semplicemente miracoloso, se il Genoa esce imbattuto dal Barbera il merito è soprattutto suo.

IL PEGGIORE: Aronica. Folle l'intervento che gli costa il secondo giallo proprio nel momento di massima spinta rosanero. Serata da dimenticare in fretta.

Sullo stesso argomento