thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 15 settembre 2012
  • • 18.00
  • • Stadio Renzo Barbera, Palermo
  • Arbitro: P. Mazzoleni
  • • Spettatori: 12625
1
FIN
1

Palermo-Cagliari 1-1: Un missile di Rios rompe l'equilibrio al Barbera, Sau allo scadere lo ripristina

Al 40', Miccoli appoggia all'indietro per l'accorrente Rios che lascia partire un bolide sul quale il portiere del Cagliari non può fare nulla. Pari del Cagliari con Sau all'83'.

Si è concluso sull'1-1 il match che, al 'Renzo Barbera', ha visto affrontarsi Palermo e Cagliari, nel primo anticipo della 3ª giornata di Serie A. Una partita combattuta, seppure non ricca di occasioni da goal e che è stata decisa dalle reti di due giocatori che proprio oggi esordivano con le loro nuove squadre: Rios per i rosanero e Sau per i rossoblù.

FORMAZIONI - I padroni di casa scendono in campo con un 4-4-2 e Ujkani in porta. Difesa a quattro composta da Morganella, Von Bergen, Mantovani, Garcia, quartetto di centrocampo composto da Bertolo, Donati, Rios, Ilicic, e in attacco una coppia tutta velocità con Miccoli ed Hernandez.

Risponde il Cagliari con il 4-3-3. Agazzi in porta, davanti a lui Perico, Rossettini, Ariaudo e Pisano. Centrocampo a tre composto da Ekdal, Conti, Nainggolan, tridente d'attacco con Cossu, Thiago Ribeiro e Pinilla.

PRIMO TEMPO - Nel Primo tempo la partita è molto bella, molti capovolgimenti di fronte e occasioni da ambo le parti. Meglio il Palermo che con una punizione di Miccoli alla “Holly & Benji”, mette in diffoltà Agazzi e lo costringe ad una fortunosa parata di tacco. Quando la frazione di gioco sembra destinata a terminare in parità, a spezzare l'equilibrio ci pensa Arevalo Rios, che con un potente tiro dal limite dell'aria beffa Agazzi, siglando il suo primo goal in Serie A e portando i rosanero in vantaggio alla fine del primo tempo.

SECONDO TEMPO - Partita movimentata anche nel secondo tempo, Ficcandenti mette dentro Ibarbo e Sau, i sardi si riversano all'attacco alla ricerca del pareggio. Dall'altra parte il Palermo aspetta la giusta occasione per colpire in contropiede e chiudere i giochi. Quando la partita sembrava finita, però, ecco arrivare un altro 'primo goal in Serie A': è quello di Marco Sau, che firma di testa il pareggio del Cagliari a due minuti dal termine e scolpisce il risultato sull'1-1 finale.

CHIAVE - L'ingresso in campo di Sau, al posto di uno stanco Thiago Ribeiro, ha dato al Cagliari un rinnovato brio in fase offensiva. Il giovane attaccante sardo, poi, non solo non ha sofferto troppo l'emozione per l'esordio in rossoblù, ma si è dimostrato già letale in zona-goal, mettendo a segno un goal di grande opportunismo e di grandissima importanza per la formazione isolana.

MOVIOLA - Arbitraggio all'inglese per l'arbitro Mazzoleni, che ha così aiutato la spettacolarità della gara. La partita è stata abbastanza corretta e non ci sono stati brutti interventi. Dubbi su un presunto rigore su Pinilla, strattonato per la maglia e finito a terra in area, e su un goal annullato al Palermo, forse Donati era in posizione regolare prima di concludere a rete.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Arevalo Rios. Oltre alla rete, offre una prova autoritaria. Dà dinamicità al centrocampo e offre un grande supporto anche in attacco.

IL PEGGIORE - Kurtic. Ci si aspetta il giocatore di personalità visto l’anno scorso a Varese, ma quella scesa in campo oggi ne è solo una brutta copia.

Sullo stesso argomento