thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 06 maggio 2012
  • • 15.00
  • • Stadio Comunale Silvio Piola, Novara
  • Arbitro: F. Merchiori
  • • Spettatori: 8000
3
FIN
0

Novara-Cesena 3-0: Triplo Rigoni, i piemontesi concludono col sorriso un'annata no

Novara già retrocesso che sale a quota 32 in classifica, ben 10 punti in più del Cesena battuto quest'oggi.

Si conclude con un sorriso la stagione del Novara che disputa la sua ultima stagionale in casa nel migliore dei modi, travolgendo per 3-0 un Cesena già con la mente in vacanza. Del giocatore più rappresentativo, Marco Rigoni, la tripletta decisiva.

FORMAZIONI - C'è Jeda con Caracciolo nell'attacco del Novara, alla sua ultima uscita casalinga stagionale. Nel Cesena Beretta, alle prese con numerose assenze, non punta su Mutu e sceglie Rennella in avanti.

PARTITA - La gara inizia su ritmi non elevatissimi, ma nemmeno noiosi: parte meglio il Cesena che però con Rennella non spaventa più di tanto Coser. I padroni di casa si svegliano dopo più di 10 minuti e iniziano a cercare con insistenza la boa Caracciolo, che però non riesce a rendersi troppo pericoloso, ben controllato dai difensori avversari. Morganella ci prova dalla distanza senza fortuna, ma al 27' il Novara va vicinissimo al goal: Caracciolo fa da sponda per Rigoni, il cui tiro bacia la parte interna del palo e per questione di centimetri non termina in rete.

Passano però due minuti e i padroni di casa passano: Jeda si procura un rigore che Rigoni trasforma con precisione. Il Cesena prova a tornare in partita con un colpo di testa di Santana che non inquadra il bersaglio e poi deve fare a meno di Colucci, out per infortunio, dentro al suo posto Djokovic. Anche il Novara, poco dopo, perde un uomo: si tratta del portiere Coser, ko e sostituito da Fontana. Il primo tempo termina senza particolari sussulti, con il Novara padrone del gioco.

Ad inizio ripresa, Beretta lascia negli spogliatoi il brasiliano Martinho inserendo Del Nero, ma la musica non cambia, anzi il Novara parte decisamente meglio e sfiora per ben due volte il raddoppio prima con Jeda, il cui destro termina fuori di poco, e poi con Caracciolo, che colpisce il palo di testa deviando un cross di Garcia. Tesser dà spazio anche a Radovanovic, il Cesena via via 'esce' dal campo e il Novara raddoppia: l'arbitro Merchiori concede un generoso rigore ai padroni di casa per un fallo di mano di Von Bergen. Dal dischetto Rigoni non sbaglia e fa doppietta.

La gara finisce praticamente qui: c'è spazio per Rubino nel Novara e Filippi nel Cesena, ma prima del fischio finale Rigoni trova il tempo per la terza segnatura personale: Morganella colpisce il palo, il pallone rimbalza su Antonioli e sbatte nuovamente sul palo, sulla carambola impazzita si avventa Rigoni che da due passi realizza il 3-0.

CHIAVE - Il Novara, spinto da un pubblico davvero vicino alla squadra, ha giocato con un piglio diverso ed il risultato ha rispecchiato proprio l'atteggiamento dei piemontesi.

CHICCA - Gli applausi che il 'Silvio Piola' ha riservato ai giocatori del Novara nonostante la retrocessione sono una bella pagina di un calcio italiano che, quest'anno, ne ha regalate davvero poche.

MOVIOLA - Il primo rigore sembra netto, il secondo è forse un po' generoso perchè Von Bergen aumenta sì la superficie del corpo ma è davvero vicino all'avversario che calcia.

PROMOSSI&BOCCIATI - Rigoni è l'uomo partita, molto bene anche Caracciolo e Jeda. Nel Cesena Martinho e Del Nero non entrano mai in partita, Von Bergen non è il solito baluardo.

Sullo stesso argomento