thumbnail Ciao,
Diretta Live

Europa League

  • 06 dicembre 2012
  • • 19.00
  • • Stadio San Paolo, Napoli
  • Arbitro: M. Dean
  • • Spettatori: 9434
1
FIN
3

Napoli-Psv 1-3: Matavz è in giornata, ma deve ringraziare anche Rosati. Partenopei secondi nel girone

Napoli-Psv 1-3: Matavz è in giornata, ma deve ringraziare anche Rosati. Partenopei secondi nel girone

Getty

Il goal di Cavani è stato 'annullato' da due incredibili papere di Rosati che ha praticamente regalato due goal a Matavz. Il terzo goal dell'attaccante è poi arrivato nella ripresa

Sconfitta indolore per il Napoli. Al “San Paolo” i partenopei subiscono tre reti dal PSV Eindhoven in una partita che vede l’attacco ospite, e in particolare Tim Matavz, in grande spolvero. Da segnalare il debutto di Roberto Insigne, diciottenne fratello minore di Lorenzo, che ha sostituito nella ripresa Cavani, autore del goal dell’iniziale vantaggio napoletano.

FORMAZIONI - Turn over abbastanza corposo nel Napoli. Mazzarri lancia Uvini in difesa e El Kaddouri a centrocampo. Cavani fa coppia con Eduardo Vargas. Nel 4-3-3 del PSV trovano spazio in avanti il baby prodigio Locadia, Matavz e Depay.

PRIMO TEMPO - Partita subito molto equilibrata. Il Napoli ha un asso nella manica che risponde al nome di Edinson Cavani: l’uruguaiano al 18’ approfitta di un errore della difesa avversaria e da fuori area porta in vantaggio i suoi con un tiro di precisione chirurgica.

La reazione olandese arriva esattamente dieci minuti dopo. Prima Wijnaldum colpisce il palo con una bella conclusione di sinistro; poi, sugli sviluppi della stessa azione, un tiro di Van Ooijen che Rosati respinge sui piedi di Matavz, il quale, da pochi passi, fa 1-1.

La formazione ospite continua ad attaccare e trova il goal del vantaggio ancora con Matavz, ancora su una respinta di Rosati. Il Napoli va negli spogliatoi sul risultato di 1-2, nonostante un paio di buone occasioni.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il copione non cambia: il PSV è sempre pericoloso in attacco e crea diverse occasioni da rete, intervallate da un tiro di Cavani su assist di Vargas che termina alto.  La squadra di Advocaat trova il terzo goal al 60’. A segnare è il solito Matavz, autore di una tripletta, con un bel tiro di piatto ben calibrato che batte Rosati. Pochi minuti dopo Mazzarri richiama in panca Cavani. Al suo posto Roberto Insigne, fratello minore di Lorenzo Il Magnifico.

Il Napoli prova a ridurre il passivo con Pandev, ma la punizione del macedone termina a lato. E’ in pratica l’ultima occasione di un match giocato abbastanza male dai padroni di casa e che ha visto trionfare, giustamente, un PSV bravo in tutti i reparti.

LA CHIAVE - Tim Matavz ha deciso il match con una bella tripletta. L’attaccante sloveno, in passato molto vicino al Napoli, ha dimostrato di possedere una grande freddezza sotto porta e di saper sfruttare appieno ogni opportunità.

MOVIOLA - La partita, priva di grandi episodi da moviola, è stata ben arbitrata dal 44enne inglese Michael Leslie Dean.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Matavz. Tre occasioni e tre goal. Un cecchino infallibile. Le prime due reti sono di grande astuzia, la terza di cattiveria.

IL PEGGIORE -
Rosati. Non viene impegnato molto dagli attaccanti olandesi ma sbaglia su entrambi i goal regalando due facili tap-in. Si riscatta solo parzialmente nella ripresa.

Sullo stesso argomento