thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 01 febbraio 2014
  • • 20.45
  • • Stadio Giuseppe Meazza, Milano
  • Arbitro: A. Damato
  • • Spettatori: 35200
1
FIN
1

Milan-Torino 1-1: Immobile punge, Rami salva Seedorf, è pari a San Siro

Finisce 1-1 fra Milan e Torino. Meglio gli ospiti nel 1° tempo col goal di Immobile. Rispondono i rossoneri con Rami e con una ripresa di qualità e intensità. Kakà bene Honda no.

Continua la striscia positiva del Milan in campionato, nonostante il pareggio casalingo per 1 a 1 contro il Torino di Ventura. Un pari giusto per quello che si è visto in campo, anche se sono stati i rossoneri ad essere più pericolosi soprattutto nella prima frazione. Al vantaggio di Immobile nel primo tempo, ha risposto Rami ad inizio ripresa con una bordata (deviata da Glik) dal limite. Nei rossoneri bene Kakà e Rami, mentre Honda e Robinho sono risultati per l’ennesima volta sotto la sufficienza. Nel Torino ottima la prova di Cerci che è stato il pericolo numero dei rossoneri.

FORMAZIONI - Seedorf lascia in tribuna il nuovo acquisto Taarabt e lancia dal primo minuto Muntari, preferito a De Jong a fianco di Montolivo. In avanti confermato il trio formato da Robinho, Kakà ed Honda a supporto di Pazzini. Sull’altra sponda, Ventura risponde con il solito 3-5-2 e con Cerci-Immobile coppia offensiva.

PRIMO TEMPO - Parte meglio il Milan che al 2’ sfiora il vantaggio con Pazzini, che da dentro l’area calcia come può, ed è bravissimo Padelli a deviare in angolo. I rossoneri cercano di guidare il gioco, con il Torino che si chiude ed è pronto a colpire in contropiede. Dopo un tiro di Rami (10’) alle stelle, il Torino al 17’ passa in vantaggio. Contropiede granata, palla che arriva ad Immobile (tenuto in gioco da Emanuelson), che dopo aver saltato Bonera senza problemi batte Abbiati con un preciso destro.

La reazione rossonera è immediata (19’), ma Pazzini in girata da dentro l’area trova la deviazione di Padelli in angolo. Il Torino gioca di contropiede e al 29’ Farnerud di testa a porta vuota manda clamorosamente alto, dopo un’azione devastante di Cerci. Prima del riposo, il Milan ci prova con Kakà (43’) dal limite, ma Padelli è ancora una volta straordinario e nega la gioia del pari ai rossoneri.

SECONDO TEMPO - Come nella prima frazione è sempre il Milan a partire forte, ma questa volta al 49’ trova il meritato pareggio. Muntari appoggia per Rami, che di destro dal limite lascia partire un bolide, leggermente deviato da Glik, che beffa l’incolpevole Padelli. Il pareggio dà fiducia al Milan, che al 51’ sfiora il vantaggio con Kakà che calcia dal limite, ma la palla termina di poco fuori. Ventura prova a dare qualità al centrocampo inserendo El Kaddouri al posto di Farnerud, ma al 58’ i rossoneri si vedono annullare il possibile vantaggio.

Assist di Kakà per Robinho che batte Padelli, ma la bandierina dell’assistente di Damato era alta. Giusta la segnalazione. Seedorf getta nella mischia De Jong (63’) per Muntari, ed è proprio l’olandese che un minuto dopo calcia dal limite, con Padelli bravo a bloccare a terra. Al 75’ fuori Robinho, che lascia il posto a Saponara; per il brasiliano fischi da parte del pubblico.

Nel finale le due squadre non vogliono correre rischi e, a parte una punizione di Cerci (86’) che termina alta, non succede più nulla fino al triplice fischio finale. Un punto per parte, che forse fa più felice il Torino di Ventura.

CHIAVE - Il pareggio di Rami ad inizio ripresa 'riassesta' una gara che si era messa male per il Milan.

MOVIOLA - Buona la prova di Damato, aiutato dai due assistenti. Regolare il vantaggio del Torino, perché sul lancio di Moretti, Immobile è tenuto in gioco da Emanuelson. Giusto annullare anche il goal a Robinho perché il brasiliano è più avanti dei difensori del Torino al momento dell’assist di Kakà.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Kamil Glik: Stoico. Non sbaglia un intervento. Sfortunato dulla deviazione. Per lui ogni match è una battaglia. Va ko due volte (parti basse e volto) ma si rialza sempre.

IL PEGGIORE - Robinho: Tanti errori poche cose buone. San Siro se ne acorge e lo fischia.

Sullo stesso argomento