thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 12 maggio 2013
  • • 20.45
  • • Stadio Giuseppe Meazza, Milano
  • Arbitro: G. Rocchi
  • • Spettatori: 50000
0
FIN
0

Milan-Roma 0-0: Follia Muntari, Diavolo a lungo in dieci. La Lupa non ne approfitta, espulso Totti nel finale

Milan e Roma pareggiano per 0-0, gara vibrante ma con poche fiammate. Mani addosso all'arbitro, rosso a Muntari: Diavolo in dieci dal 40'. Espulso Totti in pieno recupero.

Nel match valido come posticipo della trentasettesima giornata di Serie A, Milan e Roma pareggiano per 0-0. Risultato giusto per quanto visto in campo ma che poco serve a entrambe le squadre, ancora impegnate nella corsa ad un posto in Europa. Sorride invece la Fiorentina, che può ancora sognare la terza piazza Champions.

FORMAZIONI – Massimiliano Allegri, che deve fare a meno di Montolivo, opta per l’ormai collaudato 4-3-3 con De Sciglio, Zapata, Mexes e Constant davanti ad Abbiati. Cerniera di centrocampo con Flamini, Ambrosini e Muntari a far legna per favorire le scorribande di Boateng ed El Shaarawy che giocano a supporto di Balotelli.

Nei giallorossi, Andreazzoli conferma lo schieramento tattico dell’ultimo turno di campionato che ha visto la Roma perdere all’Olimpico contro il Chievo. Quindi, 3-4-2-1 con Lobont tra i pali, Marquinhos, Burdisso e Castan nel terzetto difensivo, Bradley e Perrotta in mediana tra Dodò e Marquinho. In avanti, Osvaldo, Totti e Lamela che rientra dal primo minuto.

PRIMO TEMPO – La timidezza iniziale di entrambe le squadre viene infranta al 14’, quando Constant regala maldestramente un pallone a Totti al limite dell’area, con il capitano giallorosso che poi calcia a lato. Il Milan si scuote e al 26’ Muntari ci prova dai venti metri, ma il suo sinistro di collo pieno non scende abbastanza per battere Lobont.

Rossoneri ancora propositivi alla mezz’ora con De Sciglio che affonda a destra e mette al centro per Boateng: la conclusione dell’esterno rossonero è troppo debole e viene facilmente neutralizzata dal portiere giallorosso.

Quando il primo tempo sembrava ormai destinato a terminare senza svolte, lo scossone arriva al 41’, con un ingenuo Muntari che viene espulso da Rocchi per proteste in seguito ad un cartellino giallo inflitto a Balotelli.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gioco, che comincia con gli stessi interpreti del primo tempo, si apre con l’arbitro Rocchi costretto a sospendere per qualche minuto il match per gli insulti razzisti provenienti dal settore ospite e diretti soprattutto a Mario Balotelli.

Al 14’ Totti è geniale a illuminare per Marquinho che salta Abbiati con un pallonetto, poi però la chiusura di Mexes è provvidenziale. La risposta rossonera arriva al 30’ con Flamini imbeccato da Boateng, ma Lobont blocca in due tempi il tiro ravvicinato del francese.

La partita vive degli strappi offerti da Balotelli da una parte e Totti dall’altra, ma il risultato non si schioda dallo 0-0 fino al fischio finale. C’è solo spazio per l’espulsione al 92’ del capitano giallorosso per una gomitata ai danni di Mexes.

CHIAVE – L’espulsione di Muntari a ridosso dell’intervallo, condiziona inevitabilmente l’atteggiamento del Milan, con Boateng ed El Shaarawy costretti a rientrare per dare man forte al centrocampo.

MOVIOLA – Al 41’ Rocchi espelle giustamente Muntari per proteste: prima il direttore di gara si limita al giallo, ma quando il centrocampista rossonero lo placca col fisico, il fischietto di Firenze non può far altro che estrarre il rosso. Giusto anche l’estremo provvedimento anche nei confronti di Totti al 92’, quando il capitano giallorosso alza troppo il gomito su Mexes. Alla Roma manca un rigore netto: al 42’, Constant sgambetta in area Lamela.

Dalle Pagelle:

MIGLIORE - Bradley: Sulla mediana è una diga quasi insuperabile. L'americano recupera tantissimi palloni ed è preziosissimo nel 4-2-3-1 varato da Andreazzoli.

PEGGIORE - Muntari: Ha la gravissima colpa di lasciare i suoi in dieci uomini. L'ammonizione di Balotelli era esagerata, è vero, ma non è un motivo valido per rischiare di rovinare la gara-clou della stagione.

Sullo stesso argomento