thumbnail Ciao,
Diretta Live

Premier League

  • 01 dicembre 2012
  • • 16.00
  • • Etihad Stadium, Manchester
  • Arbitro: L. Probert
  • • Spettatori: 47386
1
FIN
1

Manchester City-Everton 1-1: Apre Fellaini, risponde Tevez su rigore, i 'Toffees' bloccano gli uomini di Mancini

Manchester City-Everton 1-1: Apre Fellaini, risponde Tevez su rigore, i 'Toffees' bloccano gli uomini di Mancini

Getty Images

Il sorprendente Everton riesce nell'impresa di bloccare il Manchester City all'Etihad Stadium: apre le marcature Fellaini, pareggia Tevez su calcio di rigore.

L'Everton di Moyes si conferma grande realtà della Premier League e blocca la corsa del Manchester City all'Etihad Stadium. Match deciso nel primo tempo: arriva prima la rete di Fellaini, che porta in vantaggio i 'Toffees' a sorpresa, poi il rigore trasformato da Tevez, per fallo dello stesso Fellaini su Dzeko, pareggia i conti.

FORMAZIONI - Mancini tiene ancora in panchina Balotelli e sceglie la coppia Tevez-Dzeko, con Nasri e Silva a supporto sugli esterni. In mediana operano Barry e Yaya Tourè, a protezione della linea a quattro di difesa. Torna Lescott nel ruolo di centrale, al fianco di Kompany, sugli esterni giocano i due ex della nostra Serie A: Maicon e Kolarov.

Moyes risponde con un 4-4-2 pronto a trasformarsi in un 4-3-3 nella fase offensiva. A difesa di Howard giocano Hibbert, Jagielka, Distin e Baines. In mezzo al campo la coppia Osman-Gibson ha il compito di fare filtro e dettare i tempi della manovra, Naismith parte largo sulla fascia destra, per poi avanzare sulla linea d'attacco. A sinistra gioca Pienaar, che ha il compito di unire i due reparti convergendo al centro. A supporto dell'unica punta Jelavic c'è il belga Fellaini.

PRIMO TEMPO - Partono forte gli ospiti, che prendono in mano le redini del gioco e tengono il Manchester City nella propria metà campo. Gli uomini di Mancini sono un pò contratti e subiscono l'entusiasmo dell'avversario, che arriva più volte alla conclusione da fuori area, senza mai però impensierire il portiere inglese. Passano i minuti ed il City comincia a prendere campo, ma la partita è molto combattuta a centrocampo, con le due squadre molto corte, che non lasciano nessuno spazio agli attaccanti. Ma alla mezz'ora i 'Toffees' riescono a sbloccare il match: bel cross dalla sinistra di Baines, che viene deviato da Kompany, con la palla che arriva sul secondo palo a Fellaini. Il colosso belga ci prova prima di testa, per poi ribadire in rete sulla respinta di Hart con la coscia destra.

A questo punto i padroni di casa provano a reagire rabbiosamente ed è Carlos Tevez che prende per mano i suoi: l'argentino prova ad impensierire Howard per due volte in pochi minuti, prima con una bella torsione di testa e poi con una conclusione di destro al volo. Ma in entrambi i casi l'estremo portiere ospite si fa trovare pronto. Sul finale di primo tempo però ancora Fellaini si rende protagonista, ma stavolta in negativo: il centrocampista belga trattiene Dzeko in area, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, e per l'arbitro è rigore. Dal dischetto Tevez spiazza Howard e riporta in equilibrio l'incontro.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il Manchester City scende in campo con più convinzione, alla ricerca del goal della vittoria. L'Everton si difende con quasi tutti gli uomini dietro la linea della palla, lasciando il solo Jelavic nella metà campo avversaria. Ma i padroni di casa, nonostante un gran possesso palla, non riescono a trovare spazi nella retroguardia dei 'Toffees'. Gli uomini di Moyes rinunciano alla manovra corale quando recuperano palla, preferendo la verticalizzazione immediata, nel tentativo di sorprendere la difesa di casa. Passano i minuti e l'offensiva del City si affievolisce leggermente, con l'Everton che riesce sempre più spesso a far salire la squadra, spezzando il ritmo frenetico imposto dai padroni di casa.

Mancini inserisce prima Aguero e poi Balotelli, ma Moyes alza le barricate e nessuno riesce a trovare il guizzo decisivo. Si rende anzi più pericoloso l'Everton quando riparte in contropiede: nel finale Jelavic va addirittura vicinissimo alla rete che significherebbe impresa, impegnando Hart su punizione. Nei minuti di recupero l'assalto dei padroni di casa si infrange sul muro dei 'Toffees' e finisce in parità. L'appuntamento per Mancini è rimandato al big match della prossima giornata, nel derby di Manchester.

LA CHIAVE - L'assetto compatto e quadrato dell'Everton mette in grande difficoltà il City, a conferma di un impianto di gioco ben collaudato per Moyes. Gli uomini di Mancini vanno costantemente a sbattere sul muro dei 'Toffees', rischiando anche molto nelle ripartenze avversarie.

MOVIOLA - Il rigore fischiato a favore del City sembra generoso, soprattutto considerando gli standard della Premier League: Fellaini trattiene per un braccio Dzeko, ma l'attaccante bosniaco si lascia cadere molto facilmente. Per il resto partita tutto sommato tranquilla e corretta, senza nessun altro episodio degno di nota.

Sullo stesso argomento