thumbnail Ciao,
Diretta Live

Premier League

  • 23 settembre 2012
  • • 17.00
  • • Etihad Stadium, Manchester
  • Arbitro: M. Dean
  • • Spettatori: 47318
1
FIN
1

Manchester City-Arsenal 1-1: Gunners in rimonta, Mancini già assaporava i tre punti

Manchester City-Arsenal 1-1: Gunners in rimonta, Mancini già assaporava i tre punti

Getty Images

City in vantaggio al 40' quando Lescott, sugli sviluppi di un corner, ha sovrastato tutti di testa e messo il pallone alle spalle di un Mannone. Nel finale il pari dei Gunners.

Dopo la sconfitta in Champions League contro il Real Madrid, il City viene beffato ancora una volta negli ultimi minuti e non riesce a trovare la vittoria. La squadra di Mancini subisce per gran parte della gara il possesso palla dei Gunners ma riesce comunque a passare in vantaggio grazie alla rete di Lescott. Ma nella ripresa il City spreca le occasioni da gol e si fa raggiungere dalla rete di Koscielny. L'Arsenal mantiene l'imbattibilità in campionato.

FORMAZIONI - Nel City ritorna Aguero dal primo minuto dopo l'infortunio, al suo fianco in attacco c'è Dzeko. Sugli esterni giocano Silva e Sinclair, in mezzo al campo spazio a Javi Garcia e Yayà Toure. In difesa tutto confermato con Lescott che ritorna titolare. Nell'Arsenal c'è il forfait di Vermaelen colpito da un attacco influenzale, al suo posto gioca Koscielny. In porta Mannone viene ancora preferito a Scezszny. L'unica vera punta è Podolski, larghi giocano Gervinho e Cazorla.

PRIMO TEMPO - La partita inizia su ritmi molto sostenuti, entrambe le squadre provano a fare la gara, anche se i Gunners sembrano avere un passo migliore. Il pressing in mezzo al campo è quasi forsennato, da tutte e due le parti, e gli errori di impostazione si sprecano. Ramsey cerca di prendere in mano i suoi Gunners con una prova subito molto coraggiosa e intraprendente, un vero faro in mezzo al campo.

La prima occasione degna di nota arriva al 12' con una conclusione di Aguero ben respinta da Mannone. Qualche minuto dopo è l'Arsenal a sfiorare il gol, Ramsey serve un pallone d'oro a Gervinho ma l'ivoriano si allunga il pallone e facilita l'uscita di Hart. Dopo la prima mezz'ora, leggermente favorevole all'Arsenal, le cose cambiano e il City comincia a premere con più insistenza e costringe l'Arsenal nella sua metà campo difensiva. Al 39' arriva il gol del vantaggio per i Citizens.

La rete arriva da situazione di calcio d'angolo, Mannone non esce bene e Lescott lo anticipa con uno stacco imperioso. Vantaggio prezioso per la squadra di Mancini, che aveva sofferto e non poco durante i primi 30 minuti. Il City nel finale di primo tempo sfiora anche il raddoppio con un bel pallonetto di Dzeko, stavolta, però, Mannone si fa perdonare l'errore sul gol e manda in calcio d'angolo. Le squadre vanno negli spogliatoi sull'1-0 per il City.

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia con un cambio: nel City entra Rodwell al posto di uno spento Sinclair. La squadra di Mancini inizia bene, creando subito due occasioni pericolose con Tourè e con il Kun Aguero. L'Arsenal insiste con il suo possesso palla ma non riesce a pungere davanti, si fa sentire la mancanza di un vero attaccante di ruolo. In mezzo al campo l'Arsenal sembra giocare con un uomo in meno, visto la scarsa prestazione di Arteta, mai così male da quando veste la maglia dei Gunners.

Wenger, allora, decide di cambiare le cose e provare a dare maggiore peso offensivo: entrano Giroud e Walcott, escono Diaby e Podolski. Negli ultimi dieci minuti la partita si infiamma, prima il City va vicino al raddoppio su un azione di contropiede chiusa da Aguero ma Mannone respinge in calcio d'angolo. Subito dopo è l'Arsenal a rendersi pericoloso con Cazorla, Hart si salva in angolo; dal calcio d'angolo arriva, però, la rete del pareggio dei Gunners: Koscielny sfrutta un colpo di testa corto di Lescott, controlla il pallone e calcia nell'angolo alto dove Hart non può arrivare. Pareggio insperato per i Gunners.

Nel City c'è spazio anche per Balotelli che subentra ad Aguero ma è l'Arsenal ad avere un'ottima occasione per il vantaggio ma Gervinho spara malamente dal limite dell'area. Le squadre sono stanchissime dopo aver corso per tutti i 90' minuti, nel recupero non ci sono occasioni degne di nota e la gara si chiude sull'1-1.

Un'altra occasione sprecata per il City di Mancini che spreca il vantaggio acquisito e si fa raggiungere dai Gunners di Wenger. Dall'altra parte l'alsaziano sarà felice di mantenere l'imbattibilità in campionato.

LA CHIAVE - Il possesso palla dei Gunners è superiore a quello del City per tutta la gara, Ramsey gioca una gara straordinaria e non sbaglia un pallone. Nonostante un po' di stagnazione del gioco ad inizio ripresa, l'Arsenal riesce sempre a mettere pressione al City e nel finale trova il pareggio cercato. Alla fine la filosofia di Wenger paga, la squadra mantiene il possesso palla per più tempo e alla fine viene ricompensata.

MOVIOLA - Mike Dean controlla bene la gara, non ci sono grossi episodi e anche i cartellini sono ridotti al minimo.

Sullo stesso argomento