thumbnail Ciao,
Diretta Live

Champions League

  • 03 aprile 2013
  • • 20.45
  • • Estadio La Rosaleda, Málaga
  • Arbitro: J. Eriksson
  • • Spettatori: 28548
0
FIN
0

Malaga-Borussia Dortmund 0-0: Gotze grazia gli andalusi, si deciderà tutto in Germania

Malaga-Borussia Dortmund 0-0: Gotze grazia gli andalusi, si deciderà tutto in Germania

Getty Images

Le occasioni migliori per sbloccare il match capitano sui piedi di Gotze, che per tre volte sbaglia a tu per tu con Willy. Per gli spagnoli è Isco ad andare più vicino al goal.

Finisce a reti bianche la sfida della Rosaleda. Il Borussia Dortmund, sicuramente la squadra più forte delle due, riesce a superare il Malaga solo per quanto riguarda  il numero di occasioni da gol create. Nonostante gli errori di Gotze e Lewandowski i gialloneri sono sicuramente i favoriti visto che la sfida di ritorno si giocherà al Westfalenstadion. Il Malaga ha dimostrato di avere le qualità necessarie per destreggiarsi a questi livelli e mantiene viva la speranza di una storica qualificazione alle semifinali. Sarebbe un miracolo? A Manuel Pellegrini è già successo, sulla panchina del Villareal, nell'edizione 2005/2006 della Champions League.

FORMAZIONI - I due allenatori mettono in campo due formazioni che differiscono soltanto per alcune sfumature. Pellegrini schiera  un 4-4-2 in cui le due ali, Isco e soprattutto Joaquin, sono molto offensive; in attacco sembrava che il cileno dovesse preferire  i centimetri di Santa Cruz, ma alla fine la sua scelta è ricaduta sull'agilità di Saviola. Di fianco al "Conejo" agisce Julio Baptista, un  finto attaccante che in realtà ama agire sulla trequarti. I tedeschi rispondono col solito 4-2-3-1, ma devono rinunciare per infortunio a uno dei tanti punti di  forza: "Kuba" Blaszczykowski è sostituito da Grosskreutz. La mediana del Borussia Dortmund è composta da Kehl e Gundogan.

PRIMO TEMPO - La partita è accesa fin da subito. I ritmi sono molto elevati e nel primo quarto d'ora il Malaga è bravo a contenere senza troppi problemi gli attacchi del Borussia Dortmund. Gli spagnoli cercano spesso Isco e Joaquin, i loro due uomini più rappresentativi, e quindi il loro gioco sfocia spesso e volentieri nelle due fasce di centrocampo. Al 7' minuto arriva la prima emozione della partita: Saviola ripercorre la orme della sua carriera concludendo malamente dopo una finta di pregevolissima fattura.

Al 14' e al 19' il Borussia Dortmund riesce a mettere per due volte  Gotze davanti a "Willy" Caballero: in entrambe le occasioni il portiere, complice anche la poca freddezza del n°10 tedesco, riesce ad evitare il gol. I due svarioni difensivi paiono minare le sicurezze del Malaga che per lunghi tratti soffre l'abile palleggio giallonero. Lewandowski comincia ad ingranare saltando l'uomo a ripetizione. Fra un'azione fermata per fuorigioco e una conclusione a lato da pochi metri l'unica iniziativa dei padroni di casa consiste in un bel passaggio filtrante di Isco che Saviola non riesce a raggiungere per pochi centimetri.

Negli ultimi dieci minuti il Borussia Dortmund tira un po' il fiato lasciando spazio alla manovra del Malaga, spinto dal ruggito del pubblico della Rosaleda. I padroni di casa attaccano sull'onda dell'entusiasmo sfruttando le iniziative di Joaquin sulla destra, ma riescono a rendersi pericolosi solo su calcio d'angolo. Nonostante il predominio andaluso il Borussia riesce a concludere altre due volte con Lewandowski e Kehl. Il primo tempo, giocato su ritmi indiavolati, si conclude a reti bianche.

SECONDO TEMPO - Nei primi minuti della ripresa il ritmo di gioco è meno serrato rispetto alla prima frazione. Il Malaga cerca di sfondare sulla destra,  il Borussia Dortmund si rende pericoloso appena trova gli spazi giusti. Purtroppo per i tedeschi i loro attaccanti sembrano aver lasciato in  Germania la precisione sotto porta: al 48' Gotze penetra sulla sinistra e serve sul dischetto Lewandowski.

Si tratta del più classico dei rigori in movimento, ma il polacco spreca malamente spedendo la sfera abbondantemente a lato. Al 65' ancora Gotze penetra in area, ma spedisce a lato il suo diagonale. Il ritmo è comunque  meno indiavolato rispetto alla prima frazione.Il Malaga risponde con due potenti conclusioni di Isco e Toulalan nella stessa azione.

I primi cambi arrivano al 67'. Pellegrini inserisce il centrocampista offensivo Portillo al posto dell'attaccante Saviola: Julio Baptista agirà da prima punta fino all'ingresso di Santa Cruz (76'). Klopp passa al 4-4-2 inserendo Schieber al posto di uno spento Reus. Negli ultimi venti minuti il Borussia Dortmund riesce a schiacciare il Malaga nella sua metà campo, ma, se si esclude un mancino di Shieber, fatica molto a rendersi pericoloso visto  che gli andalusi, forse a corto di energie, si sono chiusi molto.

L'ultimo brivido, a sorpresa, fa quasi gridare al gol i tifosi di casa: Antunes colpisce bene di  sinistro sfruttando uno schema su calcio piazzato.

CHIAVE - In una partita divertente nonostante il puneggio finale sono gli ospiti ad uscire dal campo con i maggiori rimpianti. I due giocatori  più talentuosi del Borussia Dortmund hanno infatti gettato al vento quattro nitide occasioni da gol. Gotze ha fallito per ben tre volte, Lewandowski ha spedito  a lato un vero e proprio rigore in movimento.

MOVIOLA - Partita molto corretta: l'arbitro Eriksson evita di spezzettare inutilmente il gioco e si limita ad ammonire quando necessario (pesanti i gialli ai diffidati Weligton e Iturra). Da segnalare due episodi dubbi in area del Malaga: giusto non assegnare la massima punizione quando al 47' il pallone sbatte sul braccio di Antunes dopo un rimpallo fortuito, qualche dubbio in occasione di un ruvido intervento di Demichelis.

Dalle nostre pagelle:

IL MIGLIORE - Willy Caballero
. Una sicurezza tra i pali. Vince nettamente il duello personale con Gotze, a cui si oppone con due grandi parate.

IL PEGGIORE - Lewandowski
. Con i suoi movimenti tiene alta la squadra, ma non punge mai ed il clamoroso errore che commette ad inizio secondo tempo non è da un giocatore col suo killer instinct.

Sullo stesso argomento