thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie B

  • 14 dicembre 2012
  • • 20.45
  • • Stadio Armando Picchi, Livorno
  • Arbitro: A. Martino Giancola
  • • Spettatori: 3997
2
FIN
1

Livorno-Ternana 2-1: I labronici vincono in rimonta e agganciano il Sassuolo in vetta alla classifica

I toscani superano la Ternana per 2-1 e agganciano il Sassuolo. Decisivo ancora una volta Siligardi, che sigla il definitivo sorpasso al 76'.

Il Livorno con una bella prova di carattere batte in rimonta una coriacea Ternana e aggancia in vetta alla classifica il Sassuolo in attesa di vedere cosa faranno domani i neroverdi nell'ostico viaggio a Padova.

A far esultare i toscani una perla su punizione del solito Siligardi, ancora una volta l'arma in più nel motore amaranto. La Ternana invece rimane con un pugno di mosche in mano ma stiano tranquilli i tifosi umbri, giocando così la salvezza non sarà un problema.

FORMAZIONI - Nel Livorno Nicola conferma l'undici che sabato scorso ha pareggiato a Vicenza con Dionisi che, benchè recuperato, parte dalla panchina. In attacco a far coppia con Siligardi c'è Paulinho mentre sulle corsie esterne di centrocampo giocano Salviato, a destra, e Gemiti sulla mancina.

Tanti gli assenti nella Ternana, Mimmo Toscano deve rinunciare agli squalificato Botta e Carcuro. Il tecnico umbro si affida ad un coperto 3-5-2 con Fazio e l'ex di turno Vitale che in fase di non possesso scivolano sulla linea dei difensori. In attacco la coppia gol è composta da Alfageme e Maniero.

PRIMO TEMPO - Nonostante il campo reso pesante dalla pioggia si parte subito a ritmi alti con il Livorno che prova a fare la partita senza però mai impensierire le “Fere” umbre. Tanto che la prima emozione arriva solo a metà frazione, e si tratta del vantaggio esterno.

Lo timbra Fazio bravo a deviare in rete una conclusione dalla distanza di Ragusa a coronamento di uno schema da calcio d'angolo. I pirati toscani provano a reagire, ci provano Belingheri e Gemiti ma Brignoli non corre rischi. I fuochi d'artificio arrivano in chiusura.

Al 45° sugli sviluppi di una punizione battuta da Belingheri il Livorno pareggio con una conclusione di Siligardi deviata da Brosco. Al 2' di recupero brivido per Fiorillo, bravo a neutralizzare in uscita una ficcante incursione di Maniero.

SECONDO TEMPO - Al rientro dagli spogliatoi il Livorno parte lancia in resta a caccia del vantaggio. Nei primi 5' ci provano Paulinho, due volte, e Gemiti sul quale Brignoli si esalta. Il goal sembra nell'aria ed invece la spinta amaranto si affievolisce e Ragusa all'11' fa tremare il “Picchi” cogliendo in palo clamoroso dopo una bella azione personale.

Gli umbri sembrano star meglio fisicamente e controllano senza problemi la partita. Fino al 31' quando il Livorno lucida uno dei suoi gioielli, l'imprendibile Siligardi. L'attaccante cresciuto nelle giovanili nerazzurre pesca il jolly con una magistrale punizione dal limite che non lascia scampo a Brignoli.

E' l'episodio che regala i tre punti agli amaranto, a poco valgono gli inserimenti di Nolè e Sinigaglia in casa umbra, il risultato non cambia più lanciando Nicola al primo posto in classifica.

CHIAVE - Di certo il pareggio di Siligardi ad un soffio dal termine della prima frazione. Il gol è tanto casuale, la sfortunata deviazione di Brosco è determinante, quanto fondamentale nella rimonta dei padroni di casa.

MOVIOLA - L'arbitro Giancola conduce senza troppi problemi una partita comunque corretta e priva di episodi controversi. Un bravo al fischietto di Vasto.

Sullo stesso argomento