thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie B

  • 09 marzo 2013
  • • 18.00
  • • Stadio Armando Picchi, Livorno
  • Arbitro: F. Merchiori
  • • Spettatori: 4402
3
FIN
3

Livorno-Reggina 3-3: Fiorillo è disastroso e frena i labronici, adesso il Verona è solo a -2

Partita molto emozionante al 'Picchi': gli ospiti vanno in vantaggio, ma i ragazzi di Nicola reagiscono e si portano avanti di due reti. Il portiere di casa regala poi la rimonta.

Partita dalle mille emozioni al “Picchi”, ed alla fine esce un pareggio con tre reti per parte. Protagonista in negativo il portiere del Livorno Fiorillo, colpevole in tutte le reti degli amaranto dello Stretto. Un pareggio che riduce a due soli punti il vantaggio dei labronici sul Verona, e venerdì prossimo grande scontro diretto al “Bentegodi”. La Reggina invece si conferma maestra nelle rimonte e coglie un punticino che fa tanto morale ma, visti i risultati delle dirette contendenti, poca classifica. La salvezza è ancora tutta da costruire.

FORMAZIONI - Nel Livorno Nicola deve far fronte a tre assenze pesantissime. Nella rifinitura si blocca Mazzoni e tra i pali torna Fiorillo. In avanti, dove mancherà per tutta la stagione Siligardi, al posto dello squalificato Belingheri da trequartista atipico gioca Schiattarella. Emergenza anche a centrocampo per gli attacchi influenzali di Luci e Gentsoglou, si rivede dal primo minuto Molinelli. Nella Reggina Dionigi deve fare a meno degli infortunati Campagnacci e Freddi e rilancia dopo parecchio tempo il piccolo fantasista Sarno. In attacco a sorpresa Gerardi è preferito a Comi, sarà lui il partner dello stagionato Di Michele.

PRIMO TEMPO - Si parte con il Livorno che mantiene una netta superiorità territoriale senza però essere mai pericoloso dalle parti di Baiocco. Tanto che la prima occasione arriva dopo 20' con una bella girata di Paulinho di poco a lato. Dieci minuti dopo ci prova Dionisi, la sua conclusione non inquadra la porta reggina.La sorpresa arriva al 32', in una delle prime escursione offensive dei calabri, Sarni assiste Rizzato il cui tiro batte lo stranito Fiorillo. Davvero una brutta papera per il portiere di casa. I padroni di casa si gettano in avanti ed al 39' arriva il pareggio su rigore di  Dionisi concesso per un fallo di Hetemaj sullo stesso attaccante labronico. 4' dopo ecco il ribaltone, bel cross dalla destra di Salviato, Paulinho anticipa Adejo e infila il raddoppio. Per il brasiliano è il gol numero 13 in campionato.

SECONDO TEMPO - Si riparte con Dionigi in tribuna espulso dall'arbitro a fine primo tempo.  La prima emozione della ripresa arriva al 4', bravo Fiorillo a neutralizzare in corner la conclusione di Di Michele. I calabri mantengono una lieve supremazia territoriale senza essere però troppo pericolosi, tanto che l'occasione migliore è per Paulinho la cui inzuccata sfiora la traversa. La gara ssembra chiudersi  al 17' della seconda frazione, con la doppietta di Dionisi bravo a infilare con una precisa conclusione dal limite Baiocco. La Reggina non ci sta ed al 29' prova a riaprire la partita con una spingardata da lontanissimo di Gerardi sul quale Fiorillo non è certo impeccabile. Brutta giornata per il portiere di Nicola che diventa da incubo all'80' quando arriva il 3-3 per una sua incredibile paperella su una innocua conclusione del subentrato Barillà. Incredibile ma vero. Negli ultimi minuti gli amaranto provano a ritrovare i tre punti ma il risultato non cambia più.

CHIAVE - La serataccia di Vincenzo Fiorillo. Il portiere di Nicola, tra l'altro ex di turno, ha gravissime colpe in occasione delle tre reti reggine.

MOVIOLA  - Poco da dire sull'arbitraggio di Merchiori, bravo a tenere in mano la gara. Ineccepibile il rigore concesso agli amaranto di casa per il fallo di Hetemaj su Dionisi.

Sullo stesso argomento