thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 11 maggio 2014
  • • 15.00
  • • Stadio Armando Picchi, Livorno
  • Arbitro: P. Giacomelli
  • • Spettatori: 9776
0
FIN
1

Livorno-Fiorentina 0-1: Lampo di Cuadrado, amaranto in Serie B

Fiorentina quarta grazie alla rete messa a segno nella ripresa dal colombiano. Il Livorno, in 10 nel finale, saluta invece la A dopo una sola stagione.

La lunga agonia del Livorno è finita: da questo pomeriggio gli amaranto sono matematicamente retrocessi in serie B dopo un solo anno vissuto nell'Olimpo del nostro calcio. A sancire il ko di ogni residua speranza la zampata di Cuadrado in avvio di ripresa. Un goal che permette alla Fiorentina di blindare con il suggello della matematica il quarto posto che vale l'accesso diretto alla fase a girone della prossima Europa League.

FORMAZIONI - tanti assenti nel Livorno: oltre agli squalificati Paulinho e Greco mister Nicola deve rinunciare anche agli infortunati Luci, Mbaye ed Emeghara. Il tecnico amaranto a sorpresa ripropone Anania in porta, Ceccherini in difesa, Mosquera a centrocampo e Belfodil in attacco.

Tanti problemi anche per Vincenzo Montella: sono out  Mario Gomez, Anderson, Diakite, Wolski e Neto, tra i pali c'è Rosati. In accatto Ilicic giostra da “falso nueve” supportato da Cuadrado e Matos.

PRIMO TEMPO - Il primo brivido arriva già dopo 60”, ed è lo specchio della stagione amaranto: Emerson perde palla nella propria trequarti, si invola Cuadrado la cui conclusione è ben respinta da Anania. Sembra l'inizio di una partita scoppiettante ed invece i taccuini rimangono desolatamente vuoto fino al 21', quando un colpo di testa di Belfodil termina a lato.

Chiaro il quadro tattico: Fiorentina a fare la partita grazie al suo prolungato, anche se sterile, possesso di palla e Livorno pronto a far male in contropiede. La partita si trascina stancamente al termine della frazione quando le due squadre tornano negli spogliatoi sotto una selva di fischi ed il coro di “venduti, venduti” riservato alla Viola per la scialba prestazione offerta martedì scorso con il Sassuolo.

SECONDO TEMPO - Si riparte con un cambio: Montella inserisce Pizarro per Matos passando ad un classico 4-4-2 con Cuadrado e Ilicic di punta. Al 19' secondo cambio per i viola: dentro Giuseppe Rossi al posto di Tomovic.

Al 12' la partita si sblocca: tocca a Cuadrado infilare Anania dopo un bello scambio con “Pepito”: per il colombiano è l'undicesimo gol stagionale. Nicola prova la rimonta inserendo le giovani punte Borja e Biasci ma gli amaranto non riescono mai a farsi pericolosi, pesa come un macigno la squalifica di Paulinho. Dopo 4' di recupero Giacomelli fischia la fine. Per il Livorno è l'ultima esibizione interna del suo deludente campionato concluso con una avvilente retrocessione.

CHIAVE - Unico squillo di una partita non certo indimenticabile, il goal di Cuadrado che dipinge i tre punti di viola.

MOVIOLA - La partita si sviluppa su ritmi soporiferi. Facile la direzione di Giacomelli, sempre preciso e vicino all'azione.

 

Dalle pagelle

IL MIGLIORE - Cuadrado. Satanasso sin dai primissimi minuti. Prende fiato nella parte centrale della gara, poi è lui a condannare il Livorno in collaborazione con Rossi.

IL PEGGIORE - Borja. Combina pochissimo dalla sua entrata in campo, facendosi poi cacciare a un minuto dalla fine per un'entrataccia. Un disastro.

Sullo stesso argomento