thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 15 settembre 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Armando Picchi, Livorno
  • Arbitro: A. Gervasoni
  • • Spettatori: 8627
2
FIN
0

Livorno-Catania 2-0: Paulinho non si ferma più, gli etnei cadono al 'Picchi'

I Labronici bissano il successo ottenuto sul campo del Sassuolo grazie alle prove magistrali del bomber e di Bardi. I rossazzurri non riescono a dare una sterzata al campionato.

Il Livorno vince contro il Catania e festeggia così i primi tre punti ottenuti davanti al suo pubblico. Grande protagonista del match si è rivelato Paulinho che con una doppietta ha steso gli uomini di Maran. I rossazzurri sono lontani parenti della squadra che l'anno scorso entusiasmò con il suo gioco.

FORMAZIONI - Due assenti nel Livorno, l'infortunato di lungo corso Botta ed il giovane colombiano Borja, appiedato da problemi burocratici. Nicola in difesa inserisce Coda, gli lascia il posto l'argentino Valentini. In attacco conferma per la coppia Paulinho – Emeghara con Greco a ridosso, sulla corsia sinistra a sorpresa c'è il giovane Mbaye.

Nel Catania mancano gli infortunati Izco e Peruzzi. “Rolly” Maran si affida al consueto 4-3-3 con tridente composto da Barrientos, Bergessio e Castro. A centrocampo esordio per Plasil mentre Tachtsidis vince il ballottaggio con Guarente.

PRIMO TEMPO - Pronti via ed arriva subito la prima emozione: Spolli ad un metro dalla porta cicca clamorosamente la palla permettendo a Bardi di neutralizzare la minaccia. I padroni di casa replicano con una bella incursione di Paulinho al 5': la conclusione del brasiliano si perde a lato.

In avvio di gara meglio gli etnei, pericolosi in un paio di occasioni con Alvarez e Spolli. Gli amaranto non stanno però a guardare ed al quarto d'ora insidiano Andujar con un bel sinistro di Greco. Al 34' si vede Bergessio: il centravanti ben assistito da Barrientos sfiora il bersaglio grosso.

La grande occasione arriva pochi minuti dopo per i padroni di casa, incertezza della difesa etnea, Emeghara ne approfitta e da posizione decentrata cerca la porta, respinge Spolli, in affannoso recupero.

SECONDO TEMPO - Si riparte senza cambi. La prima occasione è per i padroni di casa, al minuto 9 con Paulinho la cui conclusione, deviata da Bellusci, si infrange sul palo esterno di Andujar. La replica al 16': miracolo di Bardi su una conclusione da lontano di Plasil deviata da un difensore.

Al 20' il Livorno passa: bravo Paulinho a infilare da distanza ravvicinata Andujar. Maran corre ai ripari inserendo Neto per Tachtsidis con conseguente passaggio al 4-2-3-1.  6' dopo arriva il raddoppio. Clamoroso errore di Andujar, ne approfitta Paulinho ed il raddoppio è presto fatto. Gli etnei provano a reagire, ma Bardi mantiene la porta imbattuta e la gara finisce con gli amaranto in trionfo.

CHIAVE - La partita gira in occasione del vantaggio amaranto. Fino a quel momento era il Catania ad esercitare una lieve supremazia territoriale, da quel momento è monologo amaranto.

MOVIOLA - Buona la direzione di gara di Gervasoni, sempre vicino all'azione e preciso nell'estrarre i cartellini gialli.

Dalle Pagelle:

MIGLIORE - Paulinho: Che sarebbe stata la sua giornata si è capito sin da subito quando ha preso sulle sue spalle il peso dell'attacco. Colpisce il palo con un grande gesto balistico, la doppietta certifica la sua vena realizzativa.

PEGGIORE - Andujar: Un suo errore poteva regalare un goal ad Emeghara nel primo tempo, esce male in occasione del secondo goal di Paulinho.

Sullo stesso argomento