thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 09 febbraio 2014
  • • 15.00
  • • Stadio Olimpico, Roma
  • Arbitro: D. Orsato
  • • Spettatori: 49236
0
FIN
0

Lazio-Roma 0-0: Supremazia giallorossa, ma niente goal

La Roma ci prova con i vari Totti, Pjanic e Bastos, vedendosi inoltre annullare una rete di Gervinho. Ma non riesce a superare una Lazio votata quasi unicamente alla difensiva.

Il derby numero 176 della capitale finisce senza reti e senza grandi emozioni. Ai punti avrebbe meritato la vittoria la squadra di Garcia, che fino alla fine ha provato ad ottenere i tre punti. Le belle notizie arrivano dal Bentegodi di Verona, dove Juanito Gomez al 94’ regala il 2 a 2 al Verona che ferma la Juve e fa sì che i punti fra Roma e Juventus restino 9, ma con Totti e compagni che devono recuperare 82’ della gara contro il Parma. Per la Lazio un punto che serve soprattutto per il morale ed accontenta Reja, che alla vigilia aveva dichiarato che il pari poteva bastare.

FORMAZIONI - Reja passa al 4-3-3 con Candreva, Klose e Keita in attacco. Torna fra i convocati Stefano Mauri, fermo per la squalifica relativa al calcioscommesse dal derby di coppa Italia dello scorso maggio. Garcia risponde con la formazione tipo: a centrocampo è recuperato Pjanic e il bosniaco si mette a fianco di De Rossi e Strootman. In avanti spazio a Totti, Gervinho e Florenzi, con Ljajic inizialmente in panchina.

PRIMO TEMPO - Derby sentito da entrambe le compagini nonostante la diversa posizione in classifica…La prima azione arriva al 9’ quando De Sanctis anticipa Klose deviando in angolo un cross teso dalla destra di Candreva. La risposta della Roma, che appare un po’ più nervosa, arriva al 15’ quando Florenzi da ottima posizione spara alto.

La gara è tesa, Orsato la tiene bene e al 25’ Gervinho mette in rete il tap-in sul tiro di Maicon, ma Cariolato è bravissimo ad alzare la bandierina, perché l’attaccante ivoriano, al momento del tiro di Maicon, era oltre la linea dei difensori della Lazio. La Roma cerca di alzare il ritmo e al 29’ ci vuole Berisha a negare la gioia del goal a Totti che calcia al volo da fuori area.

Prima del riposo, la squadra di Garcia sfiora il vantaggio con Pjanic (39’) che servito da Maicon dentro l’area perde l’attimo giusto per calciare e Gonzales è bravissimo a sventare il pericolo. L’ultima emozione della prima frazione è sempre di marca giallorossa; questa volta è Totti (42’) a calciare da fuori area con la sfera che termina fuori non di molto.

SECONDO TEMPO - Nell’intervallo, Reja lascia negli spogliatoi uno spento Keita per Mauri, che torna in campo dopo la squalifica per il caso calcioscommesse. Ma è sempre la Roma che tiene il pallino del gioco, e fra il 52’ e il 57’ sfiora il vantaggio prima con Gervinho che calcia da posizione defilata, chiamando Berisha alla deviazione in angolo, e poi con Pjanic che da buona posizione scivola al momento della conclusione e la sfera termina fuori.

Al 64’ Garcia getta nella mischia Bastos, al suo esordio con la maglia giallorossa al posto di Florenzi. La gara cala d’intensità e nel finale Garcia cerca di vincere la gara inserendo Ljajic al posto di Pjanic e poi Destro per Totti, mentre Reja si copre gettando Onazi al posto di Gonzales.

Al minuto 85’ Bastos entra in area dopo aver saltato Mauri, mette in mezzo la sfera, dove però non c’è nessun compagno pronto al tap-in vincente e Radu può allontanare il pericolo. E’ l’ultima emozione del derby che si chiude senza reti.

CHIAVE - Ai punti avrebbe meritato la vittoria la Roma, che ha creato sicuramente più palle goal rispetto alla Lazio, anche se Berisha non ha dovuto compiere parate particolarmente difficili.

MOVIOLA - Cerca di far giocare il più possibile Orsato. Dirige una buona gara grazie anche all’aiuto dei due assistenti. Giusto annullare il goal al 27’ a Gervinho, perché l’attaccante è avanti ai difensori laziali al momento della conclusione di Maicon.

Grazia Lulic, ammonito pochi minuti più tardi, per una brutta entrata sul ginocchio di Maicon. Ad inizio ripresa c’è una leggera manata di Candreva ai danni di Torosidis non sanzionata dal direttore di gara. Ci poteva stare il giallo.


Dalle pagelle

IL MIGLIORE - Maicon. L'arma in più della Roma. Inserimenti continui e intelligenti, soprattutto nel primo tempo, regalano opzioni offensive supplementari ai compagni.

IL PEGGIORE - Klose. Tocca pochissimi palloni, non riuscendo mai a tenere alta la squadra. Ha una buona occasione nel primo tempo, ma Benatia lo frena.

Sullo stesso argomento