thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 31 agosto 2013
  • • 20.45
  • • Juventus Stadium, Torino
  • Arbitro: P. Tagliavento
  • • Spettatori: 37919
4
FIN
1

Juventus-Lazio 4-1: Madama cala un altro poker, niente rivincita per l'Aquila, non basta Klose

Doppietta del cileno, poi accorcia il tedesco alla mezzora. Nella ripresa Vucinic fa tris, prima che il laziale Hernanes venga espulso, poi ci pensa Tevez a chiudere i conti.

I goal della Serie A sul tuo smartphone, all'istante! Scopri GoalFlash

Gara spettacolare allo Juventus Stadium: 4-1 alla Lazio e respinto l’assalto del Napoli. In rete Vidal con una doppietta, Vucinic e Tevez, mentre per la Lazio Klose trova la prima rete contro i bianconeri.  Espulso Hernanes al 63’.

FORMAZIONI - Conte conferma i suoi uomini: classico 3-5-2, con il terzetto Barzagli-Bonucci-Chiellini davanti a Buffon.  Sugli esterni Lichtstener e Asamoah mentre in mezzo con Vidal e Pirlo c’è Pogba (out ancora Marchisio per infortunio). Davanti spazio a Tevez e Vucinic.

Lazio invece con il 4-4-1-1: rispetto alla gara di Supercoppa c’è Novaretti in difesa con Cana, con Cavanda e Radu esterni. In mezzo al campo c’è Gonzalez con Biglia, e Ledesma va in panchina. Dietro Klose ci sono Candreva, Hernanes e Lulic.

PRIMO TEMPO - La Juventus parte forte e la Lazio, come in Supercoppa a Roma, soffre l’intensità dei bianconeri. La difesa dei biancocelesti soffre gli inserimenti e Vidal in mezzora indirizza il match con due inserimenti: al 15’ è una gran palla di Pogba a trovarlo solo davanti a Marchetti, al 27’ è un lancio millimetrico di Bonucci a pescarlo libero. 2-0 e partita che sembra già in ghiaccio.

Klose però non ci sta e pochi minuti dopo batte un incerto Buffon, che respinge goffamente un tiro dalla distanza. La Lazio prova a spingere ma il primo tempo si conclude così.

SECONDO TEMPO - La Juve riparte forte e Vucinic, pescato in verticale magistralmente da Bonucci, piazza alle spalle di Marchetti con un tocco morbido. Gara ormai indirizzata con la Juventus che gestisce il match mentre la Lazio tenta invano di reagire.

Al 63’ la svolta decisiva: mani di Hernanes e doppio giallo per il numero 8 biancoceleste che va sotto la doccia e spegne le ultime speranze laziali. Il brasiliano è sembrato parecchio nervoso nelle due uscite recenti contro la 'Vecchia Signora'. All'80’ c’è gloria anche per Tevez che insacca dopo una giocata a due con Vucinic. 4-1 e match concluso.

CHIAVE - La forza del centrocampo bianconero, stasera aiutato dall’abile regia di Bonucci, sovrasta nettamente la tecnica e la poca intensità del centrocampo della Lazio. Vidal si mostra ancora una volta decisivo, ma i due assist di Bonucci sono gemme rare per un difensore.

MOVIOLA - Tagliavento sembra troppo spesso in trance agonistica. A tratti più arrogante che preciso nelle decisioni, lascia parecchio correre il gioco. L’espulsione di Hernanes cala il sipario su una Lazio già domata.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Vidal. Gli ospiti restano per lo più in attesa, limitandone l'opera di ramazzapalloni: il cileno ne approfitta e diventa l'umo chiave del match, realizzando la doppietta che spacca la partita con due perfetti inserimenti centrali.

IL PEGGIORE - Cana. La pressione della Juve è forte fin dalle primissime battute e il difensore albanese non riesce a reggere l'urto: sui goal di Vidal, che arrivano entrambi nella sua porzione di terreno, si fa trovare impreparato.

Sullo stesso argomento