thumbnail Ciao,
Diretta Live

Coppa Italia

  • 08 dicembre 2011
  • • 21.00
  • • Juventus Stadium, Torino
  • Arbitro: S. Peruzzo
  • • Spettatori: 25000
2
DTS
1

Juventus-Bologna 2-1: Conte ai quarti, ma che fatica! Decisiva nei supplementari la settima perla del solito Marchisio

Juventus-Bologna 2-1: Conte ai quarti, ma che fatica! Decisiva nei supplementari la settima perla del solito Marchisio

Getty Images

Claudio Marchisio, con una prodezza delle sue, consegna i quarti di Coppa Italia ai suoi. Sono serviti 120 minuti per aver ragione di un coriaceo Bologna...

Allo Juventus Stadium di Torino,  negli ottavi di finale di Tim Cup, la Juventus ha ragione del Bologna dopo 120 minuti combattutissimi ed intensi. I bianconeri dominano per lunghi tratti ma trovano il vantaggio solo al 90’ con Giaccherini, al 96’ su corner da destra Raggi , dimenticato dalla difesa juventina a centro area, incorna e batte Storari mandando le due squadre ai supplementari. Il Bologna resta in dieci per l’infortunio occorso a Pulzetti, avendo esaurito i cambi e al 102’ è una magia di Marchisio a regalare i quarti alla Juve.

FORMAZIONI -  Per l’impegno di Coppa Italia Conte vara quella che è già stata ribattezzata Juve 2. Prima presenza stagionale per il danese Sorensen in difesa e per Marrone a centrocampo. Rilanciato Krasic largo a destra davanti, prima da titolare per Quagliarella. C’è anche Del Piero, reduce dagli otto punti di sutura in testa, ricevuto domenica. Anche Pioli effettua un mini turnover, a destra in difesa ecco Crespo, a centrocampo Taider e davanti Vantaggiato e Gimenez in appoggio ad Acquafresca.

PARTITA -  Il primo tempo offre una Juve che fatica ad oliare i meccanismi, data la rivoluzione operata da Conte, ed un Bologna attento, compatto dietro ma che fatica a ripartire. Poche le emozioni. Al 10’ è Del Piero su punizione a scaldare il destro da distanza siderale ma la palla finisce a lato. Al 15’ Storari  in disimpegno regala palla a Gimenez sulla destra che tutto solo si emoziona e spreca incredibilmente in pacco dono anticipato. 

Alla mezz’ora Conte passa ad un classico 4-4-2 ma al 34’ è il Bologna a sfiorare il vantaggio con una bella punizione a giro di Vantaggiato che Storari smanaccia in corner.  Al 38’ Krasic taglia al centro e tutto solo in area su lancio di Giaccherini mette dentro ma il gioco è fermo, fuorigioco.  Al 41’ la difesa del Bologna pasticcia, Krasic in qualche modo serve dentro Quagliarella che viene chiuso da Agliardi in uscita, la palla giunge a Sorensen che prova la gran botta, a lato.

Nella ripresa la Juve parte fortissimo e nei primi venti minuti schiaccia i felsinei nella propria metà campo. Dopo trenta secondi Giaccherini sulla verticale dentro per Quagliarella defilato a sinistra, palla dietro a Marrone la cui botta viene smanacciata da Agliardi sui piedi di Krasic che tutto solo mette incredibilmente a lato. Cinque minuti dopo doppia occasione Juve, con Del Piero il cui tiro deviato viene salvato ancora dal portiere avversario, e con Quagliarella che in contropiede prova a piazzarla ma Agliardi dice ancora no. Al 58’ ancora Del Piero addomestica alla grande un lancio dalle retrovie di Bonucci e poi incrocia di sinistro sul palo lungo, palla a fil di palo. Al 66’ il Bologna sfiora il colpaccio, Acquafresca su cross da sinistra di Vantaggiato anticipa tutti ma Storari salva in corner.

Al 73’ occasionissima per Giaccherini che riceve un servizio volante di Del Piero al limite dell’area, botta di destro, ma Agliardi d’istinto mette in corner. Dopo una nuova occasione per Giaccherini al 77’, e un quasi autogol di Loria all’81’ su cross di De Ceglie da sinistra, è il nuovo entrato Elia ad avere all’85’ la palla migliore ma Agliardi in uscita alta gli chiude lo specchio. Un minuto dopo si affaccia in avanti il Bologna con una botta di Acquafresca dal limite, Storari respinge. Al 90’ vantaggio Juve, Giaccherini riceve palla a metà campo dopo un contrasto dubbio tra Marchisio e Taider, si invola in area felsinea, salta gli avversari, entra da destra e con un diagonale sul secondo palo la mette dentro. Al 96’ ecco l’incredibile, recupero del recupero per l’infortunio occorso a Pulzetti, con conseguente diverbio tra Conte e Pioli, tutto il Bologna in area bianconera, corner al centro, stacco imperioso di Raggi ed è 1-1.

Ai supplementari, che la Juve gioca in superiorità numerica dato che Pulzetti non ce la fa rientrare, succede poco. Al 100’ dubbio mani in area bolognese su incursione di Pazienza, ma due minuti dopo ci pensa Marchisio a mettere d’accordo tutti, gran giravolta in area a saltare il diretto avversario, tacco di destro, incrocia di sinistro sul secondo palo e fa 2-1. La Juve è ormai padrona del campo e rischia di dilagare con Elia , Marchisio, Del Piero e Giaccherini ma il risultato non cambia più. 2-1, Juve ai quarti.

CHIAVE - L’infortunio di Pulzetti al 94’ da un lato allunga il recupero permettendo al Bologna di battere il corner su cui ottiene il pareggio che vale i supplementari. Poi però lo stesso infortunio costringe i felsinei in dieci per tutta la mezz’ora extra e così l’impresa diventa impossibile.

TATTICA - Conte rischia tanto, decide di non buttare nella mischia Toni sullo 0- 0 preferendo esaurire i cambi inserendo Marchisio per Marrone, e alla fine ha ragione lui. Complimenti a Pioli, il suo 4-1-4-1 aggressivo mette in grosse difficoltà la Juve specie nel primo tempo.

MOVIOLA -  Terna nel complesso sufficiente, qualche dubbio sul primo gol della Juve, possibile fallo di Marchisio in avvio di azione, e su un possibile rigore per la Juve in avvio dei supplementari. L’arbitraggio non incide comunque sul risultato finale.

PROMOSSI&BOCCIATI - Nella Juve qualche incertezza del pacchetto arretrato, non convince De Ceglie. Krasic volenteroso e poco più, Marrone dimostra personalità. Solita classe Del Piero che gioca 120 minuti di qualità, rimandato Quagliarella. Nel Bologna, ottimo Agliardi, perfetto Raggi, bene anche Perez finchè regge. Utilissimo Vantaggiato, indisponente Gimenez, soffrono Crespo e Garics sulle fasce, va meglio con Morleo.


Sullo stesso argomento