thumbnail Ciao,
Diretta Live

Mondiali

  • 24 giugno 2014
  • • 18.00
  • • Arena das Dunas, Natal, Rio Grande do Norte
  • Arbitro: M. Rodríguez
  • • Spettatori: 39706
0
FIN
1

Immobile e Godin a duello

Italia-Uruguay 0-1: La Celeste gode con Godin, azzurri eliminati dai Mondiali col dejavù Moreno

Immobile e Godin a duello

Getty Images

E' una rete di Godin all'81' a decidere Italia-Uruguay: colpo di spalla e azzurri a casa. Morso di Suarez a Chiellini non ravvisato dall'arbitro. Non basta super Buffon.

Fallimento Italia 2014. La Nazionale di Cesare Prandelli perde 1 a 0 nella decisiva sfida contro l’Uruguay e torna a casa con un solo successo e con due sconfitte. A regalare il pass per gli ottavi alla Celeste è una rete a nove dal termine di Godin, che batte Buffon.

Italia che può recriminare per un arbitraggio scandaloso. Forse ci poteva stare un rigore per l’Uruguay, ma è anche vero che il rosso a Marchisio è apparso esagerato, come è scandaloso quello non sventolato a Suarez per un morso a Chiellini. Ma sbaglia anche il CT Cesare Prandelli, visto che si vede subito che ha paura di giocarsela e specialmente nella ripresa sbaglia i cambi. Forse affrettato quello di Balotelli per Parolo, ma soprattutto sbagliata la mossa di gettare nella mischia Cassano per Immobile.

FORMAZIONI - Prandelli decide di puntare sul 3-5-2, cambiando modulo rispetto alle prime due gare. In porta, davanti a Buffon, c’è il blocco juventino composto da Chiellini, Barzagli e Bonucci. In mezzo al campo i tre mediani sono Pirlo, Marchisio e Verratti, con De Sciglio e Darmian sulle fasce; in attacco spazio alla coppia Balotelli ed Immobile. Panchina per Candreva all’inizio, mentre il romanista De Rossi è out per un problema fisico.

Sull’altra sponda l’Uruguay di Tabarez, che deve rinunciare a capitan Lugano, risponde con il classico 4-4-2. In avanti la coppia offensiva è formata dagli spauracchi Cavani e Suarez.

PRIMO TEMPO - Gara nervosa e tesa sin dalle prime battute, che non porta ad azioni degne di cronaca. Dopo 12’ di nulla, Pirlo prova la maledetta con Muslera che devia in angolo come può. L’Uruguay risponde con una grande idea di Cavani che di testa cerca l’inserimento di Lodeiro, ma Barzagli è attento a chiudere. Balotelli si prende il giallo per una brutta entrata: diffidato, salterà la prossima gara.

Verratti è il fulcro del gioco azzurro, e dopo una conclusione di Balotelli che termina abbondantemente a lato, alla mezzora il match ha due sussulti. Prima è Immobile che da ottima posizione calcia alto, poi sul capovolgimento di fronte serve uno straordinario Buffon che salva sia su Suarez che su Lodeiro. Prima del riposo ci prova Caceres da metà campo, vedendo Buffon fuori dai pali, ma la sfera termina fuori di molto.

SECONDO TEMPO - Prandelli all’intervallo lascia negli spogliatoi uno spento Balotelli ed inserisce Parolo, mentre Tabarez risponde con Maxi Pereira per Lodeiro. Italia che rischia tantissimo al 51’ quando Bonucci strattona in area Cavani, ma il direttore di gara lascia correre, fra le proteste dell’attaccante del Psg.

L’Italia inizia a soffrire il forcing dell’Uruguay ed al 57’ rischia tantissimo quando Rodriguez, dopo un triangolo con Suarez, si presenta a tu per tu con Buffon ma calcia a lato. Un minuto dopo, gli azzurri rimangono in dieci per una scelta errata dell’arbitro messicano, che espelle Marchisio per un fallo su Rios. Cartellino rosso esagerato per il numero otto della nazionale.

Tabarez, con l’uomo in più, inserisce una punta (Stuani) per un difensore (Pereira) alla ricerca del goal. Al 65’ Uruguay vicinissima al vantaggio: Suarez si presenta davanti a Buffon, ma la conclusione dell’attaccante del Liverpool è salvata eroicamente dal capitano azzurro. L’Italia soffre tantissimo, Prandelli inserisce Cassano per Immobile, togliendo profondità alla manovra offensiva. Al 75’ altra tegola per la nazionale, perché si ferma Verratti per un problema fisico e Prandelli getta nella mischia Thiago Motta.

Nel finale l’arbitro grazia Suarez che dà un morso alla spalla di Chiellini: era rosso sacrosanto, ma il fischietto messicano non se la sente di tirare fuori il cartellino. L’Italia è però alle corde ed al minuto 81 l’Uruguay passa in vantaggio. Calcio d’angolo dalla destra, Godin svetta di testa e batte Buffon. Nel finale l’Italia prova il tutto per tutto, ma senza attaccanti di ruolo e con zero energia, non succede più nulla, nonostante i cinque minuti di recupero.

CHIAVE - Gli ultimi dieci minuti del match. Prima Suarez viene salvato da un rosso grande come un grattacielo e subito dopo Godin, sempre lui, di testa batte Buffon e regala la qualificazione all’Uruguay.

MOVIOLA - Da dimenticare la prova del messicano Rodriguez. Forse ci poteva stare il rigore per l’Uruguay per una trattenuta di Bonucci su Cavani. Esagerato il rosso a Marchisio, mentre manca quello a Suarez per un morso ai danni di Chiellini.

Sullo stesso argomento