thumbnail Ciao,
Diretta Live

Qualificazioni WC Europa

  • 11 settembre 2012
  • • 20.45
  • • Stadio Alberto Braglia, Modena
  • Arbitro: A. Munukka
  • • Spettatori: 18000
2
FIN
0

Italia-Malta 2-0: Gli azzurri non brillano, primi tre punti a firma Destro e Peluso

Italia-Malta 2-0: Gli azzurri non brillano, primi tre punti a firma Destro e Peluso

Getty Images

Nella sua seconda partita di qualificazione a Brasile 2014 la Nazionale di Prandelli è riuscita a conquistare la prima vittoria, dopo il pareggio contro la Bulgaria.

L'Italia vince per 2-0 contro Malta e si porta a 4 punti nel girone. Partita brutta e per lunghi tratti noiosa, tifosi infastiditi dalla prestazione degli Azzurri, dai quali ci si aspettava molto di più. Non c'è stata la tanto sperata goleada ma è comunque una vittoria che vale 3 punti, i primi di questo girone di qualificazione per Brasile 2014.

FORMAZIONI - Per ottenere la prima vittoria nel girone di qualificazione, Prandelli si affida al 4-3-1-2: Buffon tra i pali; Cassani, Barzagli, Bonucci e Peluso in difesa, in mediana il tecnico Azzurro sceglie Nocerino, Marchisio e Pirlo, Diamanti è lasciato libero di agire alle spalle del tandem giallorosso Destro-Osvaldo. Il tecnico maltese Ghedin risponde con un 4-4-1-1: Hogg è chiamato a difendere la porta biancorossa; Muscat, Agius, Dimech e Borg formano la linea difensiva; a centrocampo sceglie Bogdanovic, Briffa, Sciberras ed Herrera; mentre davanti Ghedin si affida al duo Schembri-Mifsud per provare a creare qualche grattacapo alla difesa Azzurra.

PRIMO TEMPO - Il pubblico arrivato a Modena si aspetta la goleada contro un'avversaria modesta come Malta e sembra avere ragione perchè già al 5° minuto l'Italia passa in vantaggio: Marchisio effettua un lancio perfetto per Destro che, scattato sul filo del fuorigioco, entra in area e batte Hogg con un preciso rasoterra; per il giovane attaccante della Roma è il primo goal in maglia Azzurra.

Sembra che l'Italia possa segnare ancora ma Malta si chiude benissimo e le occasioni l'Italia sono poche. Prima Diamanti ci prova su punizione ma Hogg para egregiamente, poi Osvaldo ha la palla per il raddoppio ma si fa anticipare in scivolata al momento del tiro. Gli Azzurri gestiscono il pallone, anche perchè gli avversari si fanno vedere poco; solamente Mifsud prova a rendersi pericoloso, sfiorando anche il gran goal dalla lunghissima distanza ma la sua conclusione termina alta di poco.

Il primo tempo si conclude sull'1-0 per la squadra di Prandelli, che comunque delude un pochino.

SECONDO TEMPO - Nel secondo tempo Prandelli toglie uno spento Diamanti inserendo Insigne, cambiando il modulo nel 4-3-3. Il giocatore del Napoli dà subito un grande apporto all'attacco Azzurro, facendosi vedere in più occasioni con dribbling insistiti e palloni d'oro per i compagni, peccato per lui che l'ultimo tocco sia sempre troppo lungo favorendo l'uscita di Hogg.

L'Italia però, Insigne a parte, fa gran poco per raddoppiare, concludendo raramente verso la porta maltese. I vari traversoni per Osvaldo e Destro sono sempre preda dei difensori e del portiere avversario (autore di una grandissima prestazione) e le poche occasioni per gli Azzurri arrivano sempre da palla inattiva, anche se l'imprecisione dei saltatori italiani favoriscono Malta.

Pazzini sfiora il goal in un paio di occasioni ma il 2-0 finale arriva al 92° su calcio d'angolo grazie ad un gran colpo di testa di Peluso al primo goal in Azzurro. L'Italia vince 2-0 ma non convince sul piano di gioco e sull'incisività in attacco, buona la partita di Malta che perde a testa alta.

CHIAVE - L'ingresso di Insigne ha dato vitalità ad un attacco abbastanza spento, anche se il raddoppio non è arrivato grazie ad una delle sue azioni, il giovane attaccante Azzurro ha sicuramente fatto vedere le cose migliori del secondo tempo.

MOVIOLA - La posizione di partenza di Destro sul goal dell'1-0 sembra essere di pochissimo oltre la linea difensiva maltese, in ogni caso sarebbe stata difficile da vedere per il guardalinee a velocità normale.

Sullo stesso argomento