thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 27 gennaio 2013
  • • 20.45
  • • Stadio Giuseppe Meazza, Milano
  • Arbitro: D. Massa
  • • Spettatori: 40128
2
FIN
2

Inter-Torino 2-2: Meggiorini spaventa San Siro, la vecchia guardia salva i nerazzurri

Il posticipo di San Siro finisce in parità. Apre i giochi Chivu con una splendida punizione, poi la reazione del Torino con la doppietta di Meggiorini. Cambiasso pareggia i conti.

Termina 2-2 a San Siro la sfida tra Inter e Torino. Nerazzurri un po’ in ombra, contenuti dalla squadra granata, ben messa in campo da Ventura. Gli ospiti hanno addirittura accarezzato l’idea del colpaccio, dopo essere passati in vantaggio ad inizio ripresa grazie al secondo goal di giornata di Meggiorini. A segno, per i padroni di casa, Chivu nel primo tempo e l’intramontabile Cambiasso nella ripresa.

FORMAZIONI - Cassano torna a disposizione e viene lanciato dal 1’ al fianco di Palacio. Mudingayi affianca Gargano in mediana. Zanetti e Nagatomo agiscono da fluidificanti nel 3-4-1-2 di Stramaccioni. Guarin confermato dietro le punte.

Il Torino di Ventura scende in campo col solito 4-2-4. Santana e Cerci hanno il compito di servire Barreto e Meggiorini. Soltanto panchina per Bianchi.

PRIMO TEMPO - Pronti-via e l’Inter trova subito il vantaggio. Cassano è abile a guadagnare una punizione sulla trequarti. Alla battuta va Chivu, che col mancino disegna una traiettoria imprendibile per Gillet. Dopo soli 4 minuti di gioco, il parziale è già cambiato.

Dopo il gol, i nerazzurri non riescono a gestire per bene la partita. Il Torino gioca bene ed attacca con continuità, trovando buone trame offensive sugli esterni. Al contrario, Zanetti e compagni fanno molta fatica in fase di impostazione e d’avanti Cassano sembra ancora un po’ acciaccato.

Dopo tanti cross non sfruttati dagli attaccanti, gli ospiti pervengono al pareggio sfruttando un erroraccio di Guarin. Il colombiano azzarda un dribbling al limite della propria area, Meggiorini ne approfitta e ristabilisce la parità.

SECONDO TEMPO - Il Torino comincia la seconda frazione esattamente come aveva terminato la prima: offrendo un buon calcio ed arrivando spesso nell’area di rigore avversaria. All’8, Cerci sfonda sulla destra e mette al centro per Meggiorini, il quale sigla la propria doppietta personale.

L’Inter non ci sta e reagisce subito dopo. I nerazzurri attaccano con maggiore convinzione e si rendono pericolosi prima con una botta da fuori di Guarin parata da Gillet e poi con un pallonetto di destro di Cambiasso che termina a lato.

E’ lo stesso Cuchu, subentrato a Mudingayi, a siglare il gol del pareggio a metà tempo. Zanetti va via benissimo in area, il cross basso attraversa tutta l’area di rigore e viene depositato in rete dal calvo centrocampista argentino.

Toro ancora pericoloso qualche minuto più tardi con Bianchi, la cui conclusione viene provvidenzialmente respinta sul palo da Handanovic. Entrambe le squadre si rendono pericolose in più di un’occasione, ma la sfida termina - dopo 4 minuti di recupero - col risultato di 2-2.

CHIAVE - Grande equilibrio, per una bella partita. Bene il Torino, un po’ meno l’Inter. Tutto sommato, però, il pareggio è il risultato più giusto per questi 90 minuti di bel calcio.

MOVIOLA - Arbitra bene l’arbitro Massa di Imperia, ben coadiuvato dai suoi assistenti. Unico episodio dubbio è alla mezz’ora del secondo tempo, quando Ranocchia viene steso in area. L’impressione è che il penalty poteva assolutamente starci.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Meggiorini. Serata da sogno per l'attaccante granata: trova due goal da vero rapinatore d'area, sfiorando più volte anche la tripletta. Fa anche un gran movimento su tutto il fronte offensivo, negando ogni punto di riferimento alla difesa nerazzurra.

IL PEGGIORE - Guarin. Serata storta per il centrocampista colombiano: non riesce a fare la differenza come suo solito, pesa sulla prestazione anche l'ingenuità sul primo goal del Torino.

Sullo stesso argomento