thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 02 settembre 2012
  • • 20.45
  • • Stadio Giuseppe Meazza, Milano
  • Arbitro: M. Bergonzi
  • • Spettatori: 45000
1
FIN
3

Inter-Roma 1-3: L'armata-Zeman fa il colpaccio al Meazza

Il primo tempo del match si era chiuso sull'1-1, coi goal di Florenzi e Cassano. Nella ripresa, però, la Roma è riuscita a superare per altre due volte la difesa nerazzurra.

La Roma di Zeman espugna San Siro e porta a casa i primi tre punti della nuova stagione. Nel 3-1 finale a segno Florenzi, Osvaldo e Marquinho per la Roma mentre per l‘Inter il goal dell'illusorio pareggio è stato realizzato da Cassano. Bella dimostrazione di forza per la Lupa, tanti gli interrogativi lasciati in eredità dai nerazzurri di Stramaccioni.

FORMAZIONI - Strama si affida al 4-3-1-2 con Castellazzi in porta; difesa con Zanetti, Nagatomo, Silvestre e Ranocchia; Alvaro Pereira, Cambiasso e Guarin a centrocampo; Snejider dietro le due punte Cassano e Milito. Zeman risponde col suo classico 4-3-3: Stekelemburg in porta; Piris, Castan, Burdisso e Balzaretti in difesa; Florenzi, De Rossi, Tachtsidis a centrocampo e il tridente composto da Osvaldo, Totti e Destro.

PRIMO TEMPO - La partita inizia a ritmi blandi con le due formazioni che si studiano, Stramaccioni teme la veemenza dell' attacco di Zeman e sta sulla difensiva ma anche il boemo gioca con cautela e la Roma non scopre mai il fianco.

Al 15‘ però la partita cambia: Totti fa partire dalla sinistra un cross delizioso, ne approfitta Florenzi che stacca in anticipo e porta in vantaggio i suoi. Il goal però sveglia l‘Inter che con Milito e Snejider prova a rendersi pericolosa in più occasioni.

La difesa giallorossa tiene bene gli attacchi avversari ma rischia su un‘azione personale di Nagatomo che però spara alto da ottima posizione. Prima della fine del primo tempo l‘Inter trova il pari: Cassano controlla in area e fa partire un destro deviato dalla schiena di un difensore romanista, il tiro diviene una palombella velenosissima che beffa Stekelemburg e pareggia i conti. Si va al riposo sull' 1 a 1.

SECONDO TEMPO - Il secondo tempo inizia subito forte, con occasioni da una parte e dall'altra, ma è la Roma ad andare più volte vicina al goal. Goal che arriva puntuale al minuto 67: lancio illuminante di Totti che pesca Osvaldo tra due difensori nerazzurri, l‘italo argentino controlla e batte Castellazzi con uno scavino delizioso.

L‘Inter accenna a una reazione ma è ancora la Roma ad andare in rete: Osvaldo trova Marquinho che stoppa col mancino e calcia in porta con lo stesso piede battendo per la terza volta Castellazzi.

Nel finale viene espulso Osvaldo per doppia ammonizione ma l‘Inter è ormai alle corde e Zeman può così portare a casa i primi tre punti della sua avventura giallorossa.

CHIAVE - La classe di Totti ha sicuramente influito sul risultato, dai suoi piedi sono partite le azioni per i primi due goal.

MOVIOLA - Milito chiede il rigore due volte: prima su un contrasto con Stekelemburg ma il portiere prende nettamente il pallone, poi su un contrasto con Balzaretti ma l‘arbitro lascia correre. Nel finale espulso Osvaldo per doppia ammonizione.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Totti: 37 anni e non sentirli. Sforna assist a destra e a manca, e i suoi compagni ringraziano. L'uomo perfetto per l'attacco di Zeman.

IL PEGGIORE - Silvestre: Combina un pasticcio dopo l'altro. Deve cambiare assolutamente marcia se vuole dimostrare di essere un difensore da Inter.

Sullo stesso argomento