thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 21 aprile 2013
  • • 12.30
  • • Stadio Giuseppe Meazza, Milano
  • Arbitro: A. Damato
  • • Spettatori: 42572
1
FIN
0

Inter-Parma 1-0: Nerazzurri fischiati, nel finale ci pensa Rocchi a salvare Strama

L'Inter vince di misura a San Siro nel lunch match della 33esima giornata di Serie A. Poco convincente, comunque, la prova degli uomini di Stramaccioni.

Torna alla vittoria l’Inter di Stramaccioni, che con una discreta prestazione riesce ad ottenere 3 punti molto importanti per continuare ad inseguire la qualificazione alle prossime coppe europee. Non è stata una partita semplice per i nerazzurri, perché il Parma di Donadoni si è difeso molto bene e solamente un guizzo nel finale dell’esperto bomber Tommaso Rocchi ha regalato la gioia dei 3 punti alla squadra di Stramaccioni.

FORMAZIONI - Alle prese con un'infermeria sempre più piena, Stramaccioni schiera l'Inter con il 4-4-1-1. Davanti ad Handanovic, il mister romano conferma Jonathan nel ruolo di terzino destro mentre, sul lato opposto del campo, il rientrante Alvaro Pereira occupa la sua classica posizione. Sulla linea di centrocampo gioca Zanetti come esterno di destra mentre la fascia sinistra viene affidata a Schelotto. Sulla trequarti Ricky Alvarez gioca in appoggio all'unica punta Tommaso Rocchi.

Il Parma risponde con un offensivo 4-3-3 dove davanti a Mirante, Benalouane vince il ballottaggio con Rosi e viene schierato nel ruolo di terzino destro. A centrocampo Donadoni schiera Marchionni insieme a Valdes e Parolo, mentre la grande sorpresa arriva dall'attacco dove giocano contemporaneamente Sansone, Amauri e Belfodil.

PRIMO TEMPO - Dopo un’iniziale fase di studio è l’Inter a rendersi pericolosa al 3’ con Kuzmanovic che calcia alto da posizione defilata. I nerazzurri provano a fare la partita ma non riescono a sfruttare al meglio i cross dal fondo di un Jonathan molto ispirato. Al 17’ nitida occasione fallita da Schelotto, che solo davanti a Mirante calcia addosso al portiere emiliano.

Dopo aver contenuto al meglio le avanzate dei nerazzurri, il Parma si sveglia al 27’ quando costruisce due grandi occasioni con i tiri di Sansone e Parolo respinti bene da Handanovic e appena un minuto dopo crea l’occasione più clamorosa della partita, con un gran tiro di Valdes che centra in pieno la traversa. L’ultima occasione del primo tempo arriva al 38’ quando la conclusione a botta sicura di Schelotto viene murata dall’ottimo Benalouane.

SECONDO TEMPO - Il ritmo della partita cala di molto rispetto alla prima frazione di gara e l’Inter cerca invano di sfondare la difesa gialloblù attaccando lungo le corsie laterali. La prima occasione della ripresa arriva al 62’ quando Rocchi prova la girata dal limite dell’area ma il suo tiro è debole e termina a lato di poco. Al 70’ grande contropiede del Parma finalizzato da Sansone ma la conclusione dal limite dell’area del giovane attaccante gialloblù sfiora il palo e va sul fondo.

Al 75’ Biabiany si presenta solo davanti ad Handanovic ma il suo 'scavetto' viene respinto molto bene dallo sloveno. All’81’ si sblocca la partita: Jonathan va via sulla destra, mette in mezzo un ottimo pallone e Rocchi lo gira in porta battendo Mirante. L’ultima occasione della partita arriva al 93’ ma Biabiany non riesce a inquadrare lo specchio della porta da buona posizione.

CHIAVE - Il goal di Tommaso Rocchi ha tagliato le gambe ad un Parma che fino a quel momento aveva contenuto molto bene le avanzate degli uomini di Stramaccioni.

MOVIOLA - Partita abbastanza corretta, diretta molto bene dall’arbitro Damato. Giusti i gialli a Pereira e Valdes, entrambi per falli tattici, e quello ad Amauri per proteste.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Jonathan. Quando è arrivato si diceva che fosse l'erede di Maicon. Oggi si è messo in mostra come mai prima, suo l'assist per il goal di Rocchi.

IL PEGGIORE - Schelotto. Peggiore in campo. Gioca con confusione e poca concretezza. Il pubblico del Meazza non perdona, esce tra i fischi.

Sullo stesso argomento