thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 24 febbraio 2013
  • • 20.45
  • • Stadio Giuseppe Meazza, Milano
  • Arbitro: P. Mazzoleni
  • • Spettatori: 79341
1
FIN
1

Inter-Milan 1-1: El Shaarawy gela i nerazzurri, Schelotto entra e salva Stramaccioni

Il Faraone illude i rossoneri, Balotelli spreca troppo. Stramaccioni getta nella mischia Schelotto, il Levriero pareggia i conti e salva i nerazzurri.

A 'San Siro', nel derby valido per la ventiseiesima giornata di Serie A, il Milan pareggia per 1-1 contro l'Inter e manca l'allungo in chiave Champions. Rossoneri avanti al 21' del primo tempo con una gemma di El Shaarawy, il pari nerazzurro arriva al 71' con il neo-entrato Schelotto, che brucia un colpevole Mexes. Milan sprecone nel primo tempo, Stramaccioni azzecca le mosse nella ripresa.

FORMAZIONI - Stramaccioni sceglie la difesa a quattro, sulle fasce spazio a Nagatomo e Zanetti. Al centro il recuperato Ranocchia farà coppia con il brasiliano Juan Jesus. Alvarez, Gargano e Cambiasso giostreranno in mezzo al campo. Guarin agirà alle spalle della coppia Palacio-Cassano. Allegri conferma l'ormai tradizionale 4-3-3, Abate e De Sciglio sulle fasce. Al centro della difesa rossonera la coppia composta da Zapata e Mexes. Montolivo in cabina di regia, Muntari e Nocerino ai suoi lati. Davanti Boateng completa il tridente con Balotelli e El Shaarawy, ancora panchina per Niang.

PRIMO TEMPO - Pronti via è subito Milan, De Sciglio al 7' si trova sul piede un pallone decisamente invitante, il suo tiro di controbalzo esce però di un soffio alla destra di Handanovic. Dieci minuti dopo clamorosa palla goal per il tanto atteso Balotelli, grande cross di De Sciglio da sinistra, Boateng non ci arriva ma SuperMario invece di calciare preferisce tentare lo stop. Operazione fallita e palla tra le braccia di Handanovic.

Il portiere nerazzurro però non può nulla quando, al 21', un delizioso esterno destro firmato El Shaarawy, serivito alla perfezione da un ottimo Boateng, si infila nel sette della porta interista. Tre minuti dopo Cassano prova a dare la sveglia agli Strama-boys, ma il suo diagonale si spegne sul fondo alla sinistra di Abbiati.

Al 28' Milan vicinissimo al raddoppio, corner da sinistra per i rossoneri, Balotelli stacca a centroarea: incredibile colpo di reni di Handanovic che salva il risultato, sventando la minaccia in due tempi. Due minuti dopo replay dell'azione precedente, nuovo cross di De Sciglio da sinistra, tap-in di Balotelli che spara addosso ad Handanovic.

Al 39' il duello si ripete, stavolta SuperMario ci prova da fermo, il portiere nerazzurro si distende sulla sua destra e respinge con i pugni. Un primo tempo intenso e dominato per larghi tratti dai rossoneri si chiude così, a 'San Siro' dopo i primi quarantacinque minuti decide il Faraone.

SECONDO TEMPO - Nessun cambio, si riparte con gli stessi ventidue del primo tempo. L'Inter prova però ad alzare il baricentro, e al 54' è Abbiati a salvare il vantaggio rossonero. Cross teso di Palacio dalla destra, Guarin prova il tap-in vincente, il numero uno del Milan sventa il pericolo. Sulla ribattuta ci prova Cassano, ma è solo esterno della rete.

Il pareggio dell'Inter arriva però al 71' con Schelotto che, entrato da un paio di minuti al posto di un nervosissimo Cambiasso, sfrutta al meglio un traversone di Nagatomo da sinistra e brucia un colpevole Mexes. E' 1-1 Inter.

Al 75' fiammata rossonera, Muntari prova la botta mancina dai venticinque metri, la palla sfila di un soffio alla destra di Handanovic. Allegri si gioca le carte Niang e Bojan alla ricerca del nuovo vantaggio, ma non basta.  All'88' il francesino ci prova, ma Handanovic è attento come sempre.

Al 90' è l'Inter a sfiorare il colpaccio, cross di Palacio da sinistra: Abbiati in uscita disperata anticipa Schelotto, ad un passo dall'incredibile bis. A 'San Siro' finisce in parità. I rossoneri mancano l'allungo Champions, l'Inter incerottata resta in corsa.

CHIAVE - Stramaccioni schiera Guarin falso trequartista, chiedendo in realtà al colombiano di sacrificarsi spesso sull'out destro. Peccato sia proprio da quella parte che il Milan nel primo tempo prende il largo con estrema facilità. Nella ripresa l'Inter corre ai ripari, e i risultati si vedono.

MOVIOLA - Ottima la prova del sestetto arbitrale, nulla di particolare da segnalare. Mazzoleni tiene in mano il match con grande autorità, giusta la distribuzione dei cartellini.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Handanovic. Se la sua squadra resta in gioco è grazie alle prodezze del portiere sloveno che compie dei veri e propri miracoli, soprattutto su Balotelli.

IL PEGGIORE - Alvarez. Schierato a sorpresa in un ruolo che non gli si addice pienamente prova a salire in cattedra con qualche giocata sopraffina ma poco efficace.

Sullo stesso argomento