thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie B

  • 02 giugno 2012
  • • 18.30
  • • Stadio Marc'Antonio Bentegodi, Verona
  • Arbitro: D. Massa
  • • Spettatori: 16615
1
FIN
1

Varese vince col totale di 3 - 1

Verona-Varese 1-1: Terlizzi risponde a Tachtsidis, i biancorossi in finale di Play-off!

Verona-Varese 1-1: Terlizzi risponde a Tachtsidis, i biancorossi in finale di Play-off!

Getty

Un goal di Tachtsidis ha permesso al Verona di andare al riposo in vantaggio per 1-0. Di Terlizzi il goal dell'1-1.

Il Varese va in finale di playoff sfoderando una grandissima prestazione contro un Verona troppo impreciso davanti e salvato in più occasioni da un super Rafael. I lombardi questa sera sapranno il nome dell’avversaria che dovranno battere per approdare in Serie A dopo 37 anni.

FORMAZIONI - Mandorlini schiera un 4-3-3 molto offensivo con Gomez, Ferrari e D’Alessandro davanti a cercare i goal qualificazione, Halfredsson, Tachtsidis e Jorginho a centrocampo mentre in difesa Cangi, Maietta, Pugliese e Ceccarelli.  Maran risponde con un 4-4-2 di contenimento: Terlizzi, Troest, Cacciatore e Puccino dietro, Kurtic e Corti davanti alla difesa, Rivas e Nadarevic esterni di centrocampo, in attacco il tandem Granoche-Pereira.

PARTITA - Il Verona deve fare la partita e vincere con almeno due goal di scarto se vuole ottenere il pass per la finale, il 2-0 dell’andata è un risultato difficile, ma non impossibile da rimandare, soprattutto al Bentegodi, dove l’Hellas ha vinto 14 delle ultime 15 partite giocate in casa. Il Varese invece dovrà cercare di limitare gli attacchi dei veronesi e cercare di offendere in contropiede. Il Verona non tradisce le aspettative e attacca ossessivamente la porta di Bressan, abile in uscita a negare il goal a Juanito Gomez che gli si presenta davanti all’11. Ci prova ancora il Verona con i tiri di Tachtsidis e Halfredsson, entrambi deviati. Altra occasione pericolosa per l’Hellas al 17’ con Jorginho che si incunea in area di rigore ma spara troppo centrale, facile per Bressan neutralizzare il tiro. Episodio dubbio al 19’ quando Puccino atterra Ferrari in area di rigore, Massa fa continuare. La svolta della partita arriva al 20’ minuto: punizone dalla sinistra di Halfredsson e stacco imperioso di Tachtsidis, palla all’incrocio dei pali e nulla da fare per l’estremo difensore del Varese. Verona in vantaggio per 1-0 e un solo goal per compiere la rimonta. Ma il goal dei padroni di casa è la sveglia per i biancorossi che prendono in mano il pallino del gioco. Al 22’ Nadarevic tenta un sinistro a giro sul secondo palo ma Rafael con un intervento strepitoso toglie il pallone dall’incrocio dei pali. Il portierone dell’Hellas si ripete al minuto 34, quando lo stesso Nadarevic si libera in area ricevendo il pallone e provando la botta a colpo sicuro, senza però fare i conti col numero 1 avversario che gli nega la gioia del goal.

Chiude in attacco il Varese che sfiora il pareggio prima con Granoche al 38’, l’uruguaiano si impossessa di un pallone respinto male dalla difesa veronese e punta l’area di rigore ma viene fermato ancora da un insuperabile Rafael. Poi ci prova Kurtic con una gran punizione: il pallone sfiora la rete e dà l’illusione del pareggio. Massa concede due minuti di recupero e manda tutti negli spogliatoi.

Nel secondo tempo Maran toglie Granoche per De Luca che si fa subito vedere con un tiro da lontano che finisce alto sopra la traversa. Il Verona reagisce subito e al 56’ sfiora il goal con Tachtsidis, il cui tiro deviato colpisce l’esterno della rete, 5 minuti più tardi Halfredsson prova la botta da fuori area ma viene murato dal corpo di difensore del Varese. Altra occasione dubbia al minuto 63: Ferrari scatta in posizione regolare e si presenta a tu per tu con Bressan, al momento del tiro irrompe di prepotenza Troest che lo spinge a terra, Massa lascia proseguire ancora una volta. La partita cala di intensità col Varese che riesce a bloccare ogni sortita offensiva del Verona, che riesce a tornare pericoloso solo al 75’, quando Maietta e Gomez non si intendono e sprecano il 2-0 che varrebbe la finale. Il Varese sente il fiato sul collo degli avversari, così prova a chiudere la partita e ci riesce quasi al 76’, quando Zecchin carica il sinistro centrando la porta, ma Rafael è perfetto e annulla il pareggio del Varese anche sul seguente angolo, ma non può nulla un minuto più tardi: ancora angolo dalla destra e stacco perfetto di Terlizzi che di testa infila il pallone sotto la traversa, inutile il tentativo di intervento di Jorginho di testa, la palla lo sfiora solamente. Prova a reagire il Verona con la forza della disperazione ma rischia di subire un altro goal, ancora Rafael superbo sul tiro fotocopia di Zecchin. All’83’ l’episodio che chiude la partita: brutto intervento di Ceccarelli a centrocampo e rosso diretto per lui.  Il Varese si limita a gestire palla contro un Hellas ormai rassegnato alla sconfitta, anche se i tifosi gialloblù continuano a sostenere la propria squadra fino alla fine. Massa assegna 3 minuti di recupero e i biancorossi sfiorano il vantaggio all’ultimo secondo. Finisce 1-1, il Varese approda in finale ed è vicinissimo all’approdo in serie A.

CHIAVE - Il Goal di Tachtsids ha svegliato il Varese che, spaventato dagli attacchi gialloblù ha trovato la reazione necessaria a far indietreggiare il Verona, che se non fosse per uno strepitoso Rafael avrebbe subito il pareggio - e forse il sorpasso – già nel primo tempo.

CHICCA - Il Verona prima di questa partita aveva vinto 14 volte in 15 gare al ‘Bentegodi’, riuscendo a compiere rimonte incredibili anche nei minuti di recupero.

TATTICA - Mandorlini deve vincere la partita e schiera una formazione offensiva (4-3-3) con Halfredsson e Jorginho sugli esterni. Maran risponde con il 4-4-2 per fermare l’armata gialloblù, praticamente invincibile tra le mura amiche.

MOVIOLA - Al minuto 19 Puccino atterra Ferrari in area di rigore, per Massa si può continuare. Al 63’ ancora Ferrari cade in area dopo un contatto molto dubbio con Troest, sarebbe calcio di rigore abbastanza netto ma l’arbitro fa continuare ancora una volta. Espulsione giusta per Ceccarelli, autore di un brutto fallo su De Luca.

PROMOSSI&BOCCIATI - Rafael è senza dubbio il migliore in campo, ha salvato il risultato almeno in 5 diverse occasioni e se il Verona è rimasto in corsa qualificazione fino al goal di Terlizzi è solo merito suo. Male invece la difesa veronese, che non è riuscita a contenere i contrattacchi dei lombardi. Hellas molto pericoloso in svariate occasioni, ma l’imprecisione degli attaccati ha fatto la differenza. Positiva la prestazione del Varese dal momento in cui è andato sotto, gli uomini di Maran hanno saputo reagire sfoderando una grande prestazione.

Sullo stesso argomento