thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 24 agosto 2013
  • • 18.00
  • • Stadio Marc'Antonio Bentegodi, Verona
  • Arbitro: G. Calvarese
  • • Spettatori: 25164
2
FIN
1

Verona-Milan 2-1: Toni 'show' al Bentegodi, una doppietta del bomber 'fatale' agli uomini di Allegri

L'attaccante emiliano torna subito protagonista stendendo i rossoneri grazie a due goal di testa, agli ospiti non basta il momentaneo vantaggio siglato da Poli.

Il Verona festeggia il ritorno in A dopo 11 anni battendo in rimonta (2-1) il Milan. I rossoneri, passati in vantaggio con Poli, si fanno sorpassare dalla doppietta di Luca Toni… Gravi problemi in difesa ed anche l’attacco non ha brillato. Forse, come era prevedibile, la testa era già a mercoledì. Allegri si conferma tecnico dalle partenze lente, visto che dal 2008-2009 ha ottenuto solamente 2 vittorie, 2 pareggi e ben 7 sconfitte nelle prime due giornate di campionato.

FORMAZIONI - Allegri opta per il tridente delle creste. Accanto a Balotelli ci sono El Shaarawy e Niang. A centrocampo spazio agli italiani con Montolivo, Poli e Nocerino, mentre De Jong, non al meglio, va in panchina. Sull’altra sponda, Mandorlini (che tiene particolarmente alla sfida) risponde con il 4-3-3. A supportare Toni in avanti ci sono Jankovic e Martinho, mentre Romulo è preferito ad Hallfredsson.

PRIMO TEMPO - Cerca di partire meglio il Milan, anche perché il Verona sembra sentire la pressione. La prima conclusione arriva al 3’ con Montolivo, ma la sfera termina alta. Balotelli, applaudito ironicamente dai tifosi del Verona, si fa vedere al 9’ quando dal limite calcia di destro, ma trova la respinta di Rafael. Al 14’ Milan che passa meritamente in vantaggio: grande palla di Balotelli in profondità per Poli, che è bravissimo ad entrare in area superando due avversari in slalom e battere Rafael. Il goal dei rossoneri, però, dà linfa ai padroni di casa, che dopo una conclusione di Romulo (17’), trovano il pari al 30’ con Toni abile a staccare di testa e battere Abbiati. Male nell’occasione il terzino Constant che si addormenta e perde l’ex centroavanti del Verona. Prima del riposo, il Verona ci prova con Toni (43’) ma Abbiati è attento.

SECONDO TEMPO - La ripresa è quasi tutta di marca gialloblù. Al 51’ serve un super Abbiati a salvare sul colpo di testa di Jankovic. Ma è il preludio al vantaggio locale: cross di Jankovic, testa di Toni che sovrasta Zapata e fa 2 a 1. Gravi problemi difensivi per il Milan…Allegri si gioca le carte di Emanuelson e Petagna per El Shaarawy e Niang (prova incolore del francese…), ma è sempre il Verona a farsi pericoloso in contropiede. Nel finale, il Milan prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma ne’ Montolivo (84’) ne’ Balotelli (86’) riescono a siglare il 2 a 2. Finisce con le proteste rossonere per un contatto fra Albertazzi e Balotelli (91’), ma Calvarese lascia proseguire…

CHIAVE - La fragilità difensiva del Milan che concede due goal in fotocopia a Luca Toni, grande protagonista del match. Troppi gli errori della truppa di Allegri.

MOVIOLA - Perfetta per 90’ la gara di Calvarese, mentre nei 3’ finali commette un errore gravissimo con assegnando un calcio di rigore al Milan per un contatto fra Balotelli (graziato nel mandare “a quel paese” lo stesso arbitro) e i difensori del Verona Moras-Albertazzi. Nel complesso si merita 5.


Dalle pagelle

IL MIGLIORE - Toni. Nell'Nba sarebbe l'MVP, cioè il migliore in campo: lotta contro l'intera difesa del Milan facendo reparto da solo e regala la prima gioia ai suoi tifosi dopo anni passati tra Serie B e Lega Pro.

IL PEGGIORE - Montolivo. Nel primo tempo è inguardabile, si fa rubare come un principiante due palloni a centrocampo e non sembra lui. Nel finale cerca il tiro da fuori per agguantare il pareggio ma la frittata è ormai già stata fatta.

Sullo stesso argomento