thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie B

  • 16 novembre 2012
  • • 20.45
  • • Stadio Marc'Antonio Bentegodi, Verona
  • Arbitro: L. Baracani
  • • Spettatori: 3013
1
FIN
1

Verona-Cesena 1-1: Aggancio in vetta fallito per gli scaligeri, una magia di Djokovic gela il 'Bentegodi'

Padroni di casa in vantaggio al 16' con Rivas. Al 28' annullato il raddoppio di Cocco per dubbio fuorigioco. Nella ripresa Djokovic regala il pari ai romagnoli.

Allo stadio 'Bentegodi', nell'anticipo della quindicesima giornata di Serie B, il Verona pareggia con il Cesena per 1-1 e fallisce il momentaneo aggancio al Sassuolo in testa alla classifica. Scaligeri in vantaggio al 16' con Rivas, abile ad inserirsi in area da sinistra e fulminare Belardi sul secondo palo. Al 28' annullato il raddopio di Cocco, imbeccato ancora da uno scatenato Rivas, per un fuorigioco molto dubbio. Al 53' è uno splendido tiro mancino di Djokovic a regalare un insperato pareggio ai romagnoli.

FORMAZIONI- Mandorlini opta per un offensivo 4-3-3, in difesa la linea sarà composta da Cacciatore, Moras, Maietta e Martinho. A centrocampo spazio alla fantasia di Hallfredsson, coadiuvato da Laner e Jorginho. Davanti il tridente composto da Juanito, Rivas e Cocco, in luogo del bomber Cacia squalificato. Bisoli, in piena emergenza, opta per la difesa a tre, composta da Morero, Brandao e Caldirola. Ceccarelli e Rossi agiranno sulle fasce, a centrocampo ecco Iori e Djokovic. Defrel e D'Alessandro agiranno alle spalle dell'unica punta Graffiedi.

PRIMO TEMPO- Avvio di gara intenso con il Verona che, dopo aver preso saldamente in mano il pallino del gioco, passa in vantaggio al 16' con Rivas, che sorprende la difesa ospite con un ottimo inserimento da sinistra su imbucata perfetta di Hallfredsson, entra in area, e fulmina Belardi con un chirurgico tiro sul secondo palo.

Il canovaccio della partita però non cambia, i padroni di casa continuano a fare la gara alla ricerca del goal sicurezza, il Cesena prova a difendersi con ordine senza riuscire mai a ripartire in contropiede. Al 28' gli scaligeri troverebbero il raddoppio con Cocco, ma l'arbitro annulla per un fuorigioco molto dubbio.

Al 43' è ancora il Verona ad avere la chance per mettere al sicuro i tre punti, ma nessun giocatore veneto arriva puntuale sul bellissimo cross da destra dell'ottimo Juanito. Il primo tempo si chiude sull'1-0, risultato che, per quanto visto sul terreno di gioco, sta certamente stretto ai padroni di casa.

SECONDO TEMPO- Nella ripresa il Cesena entra in campo con un altro piglio e trova il pareggio al 53' con una magia dalla lunga distanza di Djokovic, il quale libera un mancino che si infila all'incrocio, battendo un incolpevole Rafael. Due minuti dopo il Verona avrebbe subito la palla per tornare in vantaggio, ma nessuno riesce a sfruttare l'uscita difettosa di Belardi su cross di Juanito da destra.

Al 67' è lo stesso Juanito ad avere sul piede l'occasione del 2-1 ma, da ottima posizione, allarga troppo il tiro e la palla si spegne così a fil di palo. Il Cesena controlla senza particolari affanni e prova anche qualche timida azione di contropiede.

Nel finale è ancora Juanito ad avere, stavolta di testa, il match ball, ma l'esterno scaligero spreca tutto mandando incredibilmente a lato. Finisce 1-1, il Cesena esce dal 'Bentegodi' con un punto tutto sommato meritato. Il Verona può recriminare per l'occasione gettata al vento.

CHIAVE- Il Verona non sfrutta appieno la netta supremazia del primo tempo, chiudendo la frazione in vantaggio di una sola rete. Nella ripresa gli ospiti entrano in campo con uno spirito diverso e, dopo aver raggiunto il pari con la magia di Djokovic, difendono senza troppi affanni. Inutile l'assalto finale degli scaligeri.

MOVIOLA- La direzione del sestetto arbitrale non convince. In avvio non concesso un rigore al Verona per fallo di Ceccarelli su Cocco. Al 28' annullato un goal allo stesso Cocco per un fuorigioco che però sembra non esserci.

Sullo stesso argomento