thumbnail Ciao,
Diretta Live

Primera Division

  • 02 febbraio 2013
  • • 22.00
  • • Estadio Nuevo Los Cármenes, Granada
  • Arbitro: Antonio Miguel Mateu Lahoz
  • • Spettatori: 22000
1
FIN
0

Granada-Real Madrid 1-0: Segna sempre Cristiano Ronaldo, stavolta nella propria porta. Blancos nuovamente k.o

Granada-Real Madrid 1-0: Segna sempre Cristiano Ronaldo, stavolta nella propria porta. Blancos nuovamente k.o

Getty

Il Granada ottiene una storica vittoria contro i capitolini, scappando dalla zona calda raggiungendo quota 23 punti. Galacticos a -15 dalla vetta, -4 dal secondo posto.

Cristiano Ronaldo segna l'unico goal della gara, il Real Madrid perde. Cosa c'è di strano? Solamente la prima autorete nella storia del fuoriclasse portoghese. Al Mateu Lahoz di Granada, infatti, i Blancos sono stati sconfitti 1-0 dalla formazione di Alcaraz.

I padroni di casa sono i primi a rendersi pericolosi, al 14' è Iñigo López ad andare vicino al vantaggio sul calcio d'angolo battuto da Nolito. Il Granada preme, Merengues salvate da Arbeloa di un soffio. Prima delle rete di CR7.

Ancora corner di Nolito, il Pallone d'Oro del 2008 anticipa tutti spizzando il pallone di testa, depositando clamorosamente nella propria porta. La risposta degli ospiti è tutta in una conclusione dello stesso Cristiano a lato, mentre l'ex Udinese Ighalo spreca il pallone del raddoppio.

Mourinho non può accettare un risultato del genere, dentro nella ripresa Callejon e Benzema per un Madrid ancora più offensivo. Il primo tiro in porta del Real arriva al minuto 58' con Ronaldo, bravissimo l'estremo difensore Toño a non lasciarsi sorprendere.

I più pericolosi sono sempre Ighalo e Cristiano Ronaldo, ma entrambi hanno di fronte due portieri attenti come Diego Lopez 8al posto dell'infortunato Casillas) e il già citato Toño.

Il Granada si difende senza troppi patemi ed ottiene una storica vittoria contro i capitolini, scappando dalla zona calda raggiungendo quota 23 punti, a +3 sul terzultimo posto.

Galacticos ancora al palo, -15 dalla vetta, -4 dal secondo posto con una gara in più: Mourinho verrà confermato fino a fine stagione, ma la situazione è sempre più difficile.

Sullo stesso argomento