thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 25 agosto 2012
  • • 18.00
  • • Stadio Artemio Franchi, Firenze
  • Arbitro: P. Mazzoleni
  • • Spettatori: 35000
2
FIN
1

Fiorentina-Udinese 2-1: 'O' Mago' Maicosuel non basta, si scatena Jo-Jo e la 'Viola' fa bottino pieno

La Fiorentina ha vinto la prima gara del campionato, battendo in rimonta l'Udinese grazie ad una doppietta di Jovetic che ha risposto al goal di Maicosuel per gli ospiti.

Fiorentina-Udinese apre le danze al nuovo campionato. Protagonista assoluto di questa sfida il caldo rovente che fa ammattire  i giocatori di entrambe le compagini ed i 25.000 tifosi presenti. A far ammattire ancora di più i ragazzi di Guidolin è Jovetic che nei minuti finali mette a segno il goal che vale i tre punti.

FORMAZIONI – Tante novità di formazione per la Fiorentina rispetto al campionato scorso. Recuperato dall’infortunio Montella schiera Viviano che così può realizzare il suo sogno di giocare al Franchi con la maglia viola, fin dalla prima giornata. In campo anche Roncaglia, Pizarro e Borja Valero. Per l’Udinese Guidolin opta per un po’ di turnover e manda in panchina Di Natale e Benatia. In attacco recupera Muriel supportato da Maicosuel.

PRIMO TEMPO -  Grande euforia all’Artemio Franchi per una Fiorentina in buona parte rinnovata in campo e non solo. Al 4’ grande occasione viola con Pasqual che crossa al centro per Jovetic, il montenegrino non trova la porta. Otto minuti più tardi è Jovetic a servire Pasqual, il capitano viola sfiora la rete esterna alla destra di Brikic. Al 13’ l’Udinese approfitta di un errore difensivo viola e con Muriel conclude in porta, tutto facile per Viviano. La Fiorentina è propositiva ed è sempre nella metà campo dell’Udinese senza però riuscire a trafiggere la porta difesa da Brikic. Proprio quest’ultimo al 23’ si supera parando un missile partito dai piedi di Ljajic. Goal sbagliato, gol subito è una vecchia legge del calcio che si realizza al Franchi. Al 27’ Maicosuel ha la prima occasione tra i piedi e non sbaglia, solo davanti a Viviano mette a segno il goal dell’1-0 bianconero. Azione solitaria di Jovetic al 40’ che entra in area dribbla due avversari e calcia, Brikic dice no. Dopo 45’ minuti estenuanti le due squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 0-1.

SECONDO TEMPO – Secondo tempo che inizia con un brivido per i tifosi bianconeri. Al 50’ Brikic si lascia sfuggire un pallone tra le mani, per sua fortuna è uscito sul fondo senza che Jovetic potesse intervenire. Al 56’ Ljajic fa scaldare il pubblico sugli spalti con un tiro che sfiora la traversa, pallone deviato di poco dal portiere. La squadra di Montella torna a manovrare il gioco spingendo il proprio baricentro in avanti, ma come nel primo tempo senza alcun risultato. Ljajic poco prima di uscire prova da fuori sfiorando la rete. Dopo tanti tentativi al 67’ arriva il goal della Fiorentina. Borja Valero mette al centro, Jovetic tira e grazie ad un rimpallo fortunoso il pallone termina in rete. Due minuti più tardi Cuadrado galoppa sulla fascia destra e cerca la porta, il pallone viene parato dal suo compagno di squadra El Hamdaoui di mano. L’ex Ajax si rende pericoloso poco dopo sulla sinistra ma non trova la porta. A pochi minuti dallo scadere Pasqual su calcio di punizione dal limite prende in pieno il palo  alla sinistra di Brikic. Nei minuti di recupero Jovetic ci mette lo zampino e segna il goal che regala la vittoria ai propri tifosi. Partita che termina 2-1 per i padroni di casa.

LA CHIAVE - L'ingresso di El Hamdaoui, con la sua vivacità ed i suoi dribbling ha messo a soqquadro la difesa dell'Udinese creando maggiori spazi per Jovetic.

MOVIOLA – Designazione discussa quella di Mazzoleni dopo la sua ultima direzione che ha lasciato molti dubbi. Quest'oggi però non è stato lui il protagonista in campo.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Jovetic: Primo gettone da sogno nella nuova stagione: conferma di essere sempre e comunque l’arma in più di questa Fiorentina. Entra in tutte le azioni offensive viola, fortunato nel primo goal, bravissimo nel secondo.

IL PEGGIORE - Battocchio: Guidolin lo piazza davanti la difesa ma viene ingabbiato dal centrocampo avversario, non riesce a dare il filtro giusto alla squadra.

Sullo stesso argomento