thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 12 maggio 2013
  • • 12.30
  • • Stadio Artemio Franchi, Firenze
  • Arbitro: A. Damato
  • • Spettatori: 28023
1
FIN
0

Fiorentina-Palermo 1-0: I viola si regalano l'Europa, i rosanero salutano la Serie A

La Fiorentina supera per 1-0 il Palermo e mette in cascina quel punto che gli serviva per l'Europa. I rosanero salutano la Serie A.

La Fiorentina supera per 1-0 il Palermo nella giornata del congedo davanti al proprio pubblico dopo un’annata bellissima. I viola si guadagnano matematicamente una qualificazione europea per la prossima stagione e, nello stesso tempo, condannano i rosanero che salutano la Serie A al termine di torneo costellato di errori da parte della società.

FORMAZIONI - Montella schiera la sua Fiorentina con il consueto 3-5-2 che all'occorenza può trasformarsi in 4-3-3. In difesa ci sono Roncaglia, Rodriguez e Savic, in mediana sono Pizarro, Mati e Borja Valero a garantire la solita qualità. In attacco spazio al duo Toni-Jovetic.

Sannino deve rinunciare ad Ilicic e Barreto e lascia in panchina Miccoli preferendogli Hernandez e Dybala. Donati è il regista arretrato della squadra, Morganella e Garcia sono chiamati ad arginare Pasqual e Cuadrado e allo stesso tempo a garantire corsa sulle fasce.

PRIMO TEMPO - La Fiorentina parte fortissimo e già al 5' va vicina al goal con un colpo di testa di Toni sul quale si supera Sorrentino. 1' dopo, il portiere rosanero è chiamato ancora una volta agli straordinari, questa volta su Jovetic.

La risposta del Palermo è affidata a Kurtic che all'8' impensierisce Viviano con un sinistro dalla distanza ma il primo vero pericolo per la retroguardia viola arriva al 14' quando sugli sviluppi di un corner Munoz di testa non trova la porta.

Non è fortunato nemmeno Toni, un minuto dopo, quando tenta la magia di tacco ma trova solo l'esterno della rete. La Fiorentina torna a spingere forte ed al 41' Borja Valero si inventa un passaggio che lancia Cuadrado, sul cross basso del colombiano si avventa Toni per la rete dell'1-0.

SECONDO TEMPO - Durante l'intervallo si abbatte sul Franchi un fortissimo temporale che rende in pochissimi minuti il campo estremamente pesante. Al 47' il Palermo torna a farsi sentire con una conclusione di Kurtic che però non impensierisce Viviano. Ben più pericolosa è l'occasione che un minuto dopo confeziona la Fiorentina con Valero che dal limite sfiora il 2-0.

Al 50' Pizarro devia in corner una potente conclusione di Donati dai 25 metri, al 50' è invece Toni a raccogliere un cross di Cuadrado anticipando il meglio piazzato Fernandez, il sinistro del bomber viola è però bello e si spegne di poco fuori alla destra di Sorrentino.

Al 59' ancora grande azione sull'asse Valero-Cuadrado, il cross basso del colombiano è troppo arretrato per l'accorrente Toni che non aggancia. Il Palermo prova ad alzare il baricentro e si riversa in attacco con la forza della disperazione, azioni realmente pericolose però non ne crea. Al 90', una punizione dal limite di Miccoli finita di poco al lato è l'ultima emozione per i rosanero che dopo nove anni tornano in Serie B.

CHIAVE - Troppo evidente la differenza di qualità tra le due squadre. Il centrocampo della Fiorentina è di livello superiore e poi c'è Cuadrado che quando riceve palla è devastante. I rosanero si sono affidati più al cuore che alla bontà delle loro idee.

MOVIOLA - Damato a volte lascia correre troppo, soprattutto quando Cuadrado viene fermato con le cattive. Nel primo tempo annulla giustamente un goal a Jovetic per fuorigioco.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Toni. Gioca con la voglia di un ragazzino, si dà da fare come pochi ed è il più pericoloso tra i suoi. Al 41' trova il goal, l'ottavo della sua stagione, sicuri che un giocatore così prezioso non meriti la riconferma?

IL PEGGIORE - Hernandez. Non è al meglio e si vede lontano un miglio. Tanta imprecisione ed iniziative spesso confuse, oggi non ha convinto


Sullo stesso argomento