thumbnail Ciao,
Diretta Live

Coppa Italia

  • 28 novembre 2012
  • • 21.00
  • • Stadio Artemio Franchi, Firenze
  • Arbitro: D. Celi
  • • Spettatori: 7311
2
FIN
0

Fiorentina-Juve Stabia 2-0: Le seconde linee funzionano, Seferovic e Hegazy spingono la viola agli ottavi

Fiorentina-Juve Stabia 2-0: Le seconde linee funzionano, Seferovic e Hegazy spingono la viola agli ottavi

Getty Images

Gara equlibrata nel primo tempo, toscani che hanno messo in difficoltà gli ospiti grazie alla voglia di El Hamdaoui. Nella ripresa troppa viola per la formazione campana.

Dopo un primo tempo sottotono in cui ha rischiato di passare in svantaggio con la traversa colpita da Murolo, la Fiorentina trova le giuste misure nella ripresa e trova i goal qualificazione con Seferovic ed Hegazy. Buona la prestazione della Juve Stabia a cui non riesce per la seconda volta la grande impresa, dopo aver eliminato la Sampdoria nel terzo turno.

FORMAZIONI - La squadra titolare della Fiorentina viene rivoluzionata quasi totalmente da Montella che manda in campo chi ha avuto meno spazio in questo inizio di stagione. In porta non c'è Viviano ma il brasiliano Neto, in difesa l'interno Migliaccio viene coadiuvato da Hegazy e Tomovic.

Cassani e Llama agisconosull'esterno con Pizarro perno centrale. L'attacco è formato dallo svizzero Seferovic ed El Hamdaoui, chiamato a sostituire in extramis Ljajic infortunatosi durante la preparazione e che mancherà per almeno 20 giorni.

Anche Braglia mischia molto le carte, soprattutto per quanto riguarda centrocampo e attacco. Infatti in mediana non ci sono il brasiliano Mezavilla e l'ex Acosty sotituiti da Jidayi e Doninelli. Danilevicius siede inizlamente in panchina con Cellini che viene schierato punta centrale con ai lati Agyei e Mbakogu pronti a supportarlo.

PRIMO TEMPO - La Juve Stabia vuol dimostrare sin dalle prime battute che non è venuta a Firenze per fare da spettatrice e attacca con grande entusiasmo la trequarti avversaria. Nonostante questo le prime occasioni sono per i padroni di casa con El Hamdaoui che non riesce a trovare la giocata vincente.

Tiene molto bene il campo la squadra di Braglia che limita molto bene il raggio azione di Pizarro ma che rischia di essere punita al primo erroredifensivo. Il portiere Seculin, al momento di rinviare, regala la palla al limite dell'area a Seferovic che, per sua fortuna, si ostacola con El Hamdaoui mancando la conclusione vincente.

Quindi reagiscono le 'vespe' che vanno vicinissime al vantaggio da azione di calcio d'angolo con Murolo che colpisce la parte interna della traversa dopo aver deviato sottomisura la conclusione in mischia di Jidayi.  

La Fiorentina soffre la vivacità avversaria e si affida alle giocate del suo attaccante principale che prova ad accendersi in più di un'occasione, non riuscendo però ad inquadrare la porta. Vantaggio viola che potrebbe arrivare qualche minuto più tardi con Romulo che, a porta sguarnita, incredibilmente manda a lato la più facile delle occasioni.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con due cambi per la Fiorentina con Cuadrado e Borja Valero che prendono il posto di Llama ed El Hamdaoui. L'ex Villareal si posiziona al fianco di Pizarro con Mati Fernandez avanzato a supporto dell'unica punta Seferovic.

Dopo neanche cinque minuti arriva il vantaggio dei padroni di casa con Seferovic che di testa raccoglie il calcio d'angolo battuto da Pizarro e supera con una buona torsione Seculin. Prima rete ufficiale per l'attaccante svizzero con la casacca toscana.

Corre ai ripari Braglia che cambia quasi totalmente il reparto offensivo inserendo Acosty e Bruno per l'infortunato Mbagoku e Cellini. Il copione, però, non cambia con i viola che possono chiudere i giochi prima con Pizarro e poi con Romulo ma è strepitosa l'opposizione di Seculin.

Goal del raddoppio che arriva alla fine di un'azione ben orchestrata con Hegazy, lesto a ribadire in rete la ribattuta di un ottimo Seculin sulla deviazione sottomisura di Borja Valero. Lo spagnolo va vicino alla gioia personale qualche minuto più tardi, quando impatta con un poderoso colpo di testa l'invito di Cuadrado con la palla che esce di poco sul fondo.

L'ultima emozione la regala Tomovic che colpisce il palo con un tiro violento sul quale nulla avrebbe potuto fare Seculin. La Juve Stabia chiude in inferiorità numerica per l'espulsione di Murolo.

LA CHIAVE - L'ingresso di Borja Valero ha avuto un effetto devastante sul match. L'ex Villareal ha permesso alla squadra una doppia regia al fianco di Pizarro. Da un suo inserimento nasce la rete del raddoppio firmata da Hegazy.

MOVIOLA - Gara sostanzialmente corretta quella tra le due squadre. L'arbitro Celi non viene quasi mai chiamato in causa se non per placare qualche discussione. Da rivedere i motivi che hanno portato il fischietto di Bari ad espellere Murolo.

Sullo stesso argomento