thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 22 aprile 2012
  • • 12.30
  • • Stadio Artemio Franchi, Firenze
  • Arbitro: P. Valeri
  • • Spettatori: 22000
0
FIN
0

Fiorentina-Inter 0-0: Ljajic fallisce il rigore della salvezza, il pari alla fine non serve a nessuno

Al 68' Lazzari si guadagna un calcio di rigore. Sul dischetto va Ljajic, Julio Cesar si supera e mette in angolo.

La Fiorentina per la salvezza, l’Inter per la rincorsa Champions. Una gara in cui entrambe le compagini non possono sbagliare per non complicare oltremodo una stagione già abbastanza deludente. Tra le tante aspettative a vincere è però la paura con una gara comunque a tratti divertente che terminerà 0-0.

FORMAZIONI - Fiorentina falcidiata dalle assenze che si affida in avanti all’inedito tandem Ljajic-Cerci. In difesa Delio Rossi preferisce schierare il giovane Camporese al posto di Gamberini, mentre a centrocampo Kharja vince il ballottaggio con Montolivo. Nell’Inter Stramaccioni ritrova Maicon e lo schiera dal primo minuto, in attacco tridente Zarate-Milito-Forlan.

PARTITA - Partita da subito molto viva con le due squadre che cercano di superarsi. In avvio buona occasione per l’ex di turno Kharja che da buona posizione calcia di destro angolando troppo la conclusione. Al 4’ risposta ospite con Forlan che da fuori area impegna Boruc in tuffo. Nella Fiorentina è molto attivo Lazzari che al 10’ cerca addirittura l’eurogoal da centrocampo con J. Cesar fuori dai pali, la palla però termina fuori di poco. Al 24’ è Zarate che in azione di contropiede fa tutto da solo e conclude a lato di un soffio. Maicon spinge sulla fascia destra mettendo in mezzo alcuni cross interessanti sui quali però svetta quasi sempre Natali di testa. Nel finale cresce la pressione nerazzurra che colleziona solamente qualche calcio d’angolo ed un lungo possesso palla.

La ripresa inizia con un cambio per l’Inter, Nagatomo in campo per J. Zanetti. I viola col passare dei minuti sembrano accusare un po’ di stanchezza e gli ospiti provano a sfondare spesso sulla destra con Maicon. Al 52’ ottimo traversone del brasiliano sul quale è bravo Boruc in uscita alta. Stramaccioni manda in campo il rientrante Sneijder per uno spento Forlan. Al 64’ un vivace Lazzari ci prova ancora da lontano senza fortuna. L’inter con Sneijder sembra messa meglio in campo e più equilibrata anche se la Fiorentina continua a lottare su ogni pallone. Al 70’ Lazzari in area viene steso da J. Cesar, l’arbitro assegna il rigore ma Ljajic dal dischetto si fa ribattere la conclusione dal portiere brasiliano.  E’ un brutto colpo per il morale dei viola che comunque si rendono ancora pericolosi con Nastasic che sugli sviluppi di un corner fa partire un destro che sibila la traversa della porta difesa da Cesar. Nell’Inter il più pericoloso è ancora Zarate che all’83’ impegna Boruc in una difficile parata. Nel finale la squadra di Stramaccioni cerca i tre punti e si rende pericolosa anche con Nagatomo che da fuori area calcia a lato di poco dopo essersi liberato bene al tiro. E’ questo l’ultimo brivido di una partita che termina sullo 0-0.

CHIAVE - Le motivazioni viola suppliscono alle numerose assenze che la squadra di Delio Rossi deve affrontare in una gara delicata. La Fiorentina in campo corre di più e meriterebbe anche i tre punti ma Ljajic dal dischetto si fa parare il rigore da J. Cesar.

CHICCA - J. Cesar compie uno splendido gesto atletico ribattendo il rigore di Ljajic dopo aver commesso lui stesso il fallo su Lazzari. Da menzionare anche il gesto di umiltà di Ljajic che al momento della sostituzione chiede scusa a tutti i tifosi.

TATTICA - Delio Rossi fa di necessità virtù e schiera una Fiorentina senza punti di riferimento offensivi con Ljajic e Cerci che amano entrambi partire da fuori area. L’Inter invece è super-offensiva con il tridente pesante più Alvarez. Stramaccioni affida ancora una volta le chiavi del centrocampo nerazzurro al giovane Poli.

MOVIOLA - Giusto il rigore assegnato ai viola e poi sbagliato da Ljajic. La Fiorentina nell’occasione vorrebbe il rosso a J. Cesar, l’arbitro però non considera la chiara occasione da goal e si limita al giallo.

PROMOSSI&BOCCIATI - Ljajic ancora poco maturo e poco fresco dagli 11 metri è l’unico viola al di sotto della sufficienza. Bene invece Cerci che fa ammattire la difesa nerazzurra e Nastasic che sfiora anche il goal. Nell’Inter impalpabile Forlan mentre Zarate è l’unico che cerca il guizzo vincente. Julio Cesar salva il risultato ribattendo il rigore di Ljajic nella ripresa.



Sullo stesso argomento