thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 02 dicembre 2013
  • • 19.00
  • • Stadio Artemio Franchi, Firenze
  • Arbitro: D. Doveri
  • • Spettatori: 33976
4
FIN
3

Fiorentina-Verona 4-3: Goal e spettacolo, la Viola cala il poker

Grande spettacolo al Franchi: doppietta di Borja Valero e rete di Vargas nel primo tempo; nella ripresa rete di Rossi su rigore. Non bastano Iturbe, Romulo e Jorginho al Verona.

Con Batistuta in tribuna non poteva essere altro che un festival del goal. Una partita scoppiettante che non cala di ritmo per gli interi 90’ anche grazie ad un Verona che non demorde nonostante l’inferiorità numerica. Ad avere la meglio sarà comunque la Fiorentina, vincitrice per 4-3.

FORMAZIONI - Montella in emergenza a centrocampo. Oltre allo squalificato Aquilani s’infortuna nel riscaldamento anche Pizarro, spazio quindi ad Ambrosini e Vecino. In attacco accoppiata Rossi-Joaquin. Nel Verona l’ex Toni guida l’attacco con Iturbe ed jankovic al suo fianco.

PRIMO TEMPO - Inizio scoppiettante con la Fiorentina che passa subito in vantaggio grazie a Borja Valero che da fuori area fa partire un sinistro che batte Rafael. Neanche il tempo di esultare che gli ospiti pareggiano con Romulo, l’ex di turno sfrutta una ribattuta corta di Neto con un tapin vincente. La gara è divertente ed al 9’ ancora Borja Valero ha la palla buona per il vantaggio ma il suo tiro termina alto.

Al 13’ il Verona passa in vantaggio con Iturbe che da fuori area inventa una parabola sulla quale però Neto non sembra impeccabile. Un minuto dopo ci pensa ancora lo spagnolo Valero a riportare il risultato in parità con un destro da fuori deviato anche da un difensore gialloblù.

Gara senza respiro ma col passare dei minuti i ritmi calano, la Fiorentina tiene maggiormente il possesso palla ma gli ospiti sono sempre pericolosi nelle ripartenze. Al 34’ un rinvio di Rafael carambola sulla schiena di Giuseppe Rossi, palla fuori di un soffio.

Al 43’ ci pensa Vargas a cambiare nuovamente gli equilibri in campo con un sinistro preciso che batte per la terza volta Rafael. Finisce 3-2 per i viola un divertente primo tempo.

SECONDO TEMPO - Montella lascia negli spogliatoi Vecino per inserire Matias Fernandez. Al 53’ Jankovic respinge di mano in area un tiro di Tomovic, l’arbitro assegna rigore ed espulsione. Dal dischetto Rossi non sbaglia e porta la Fiorentina sul 4-2.

Il Verona non demorde e Toni cerca il goal dell’ex con un sinistro che però lambisce il palo. Al 60’ sugli sviluppi di un calcio piazzato Rodriguez svetta di testa e sfiora la quinta rete viola. Poco dopo Rafael si oppone ad uno splendido tiro di Rossi deviando in corner. Al 71’ Jorginho riapre nuovamente la gara calciando con precisione dopo una respinta con i piedi di Neto.

4-3 e gara tutt’altro che chiusa nonostante l’inferiorità numerica degli scaligeri. Al 78’ il neo entrato Matos fallisce da due passi il possibile 5-3 calciando alto a portiere battuto. All’83’ azione di sfondamento di Tomovic che cerca di beffare Rafael di precisione, il portiere però è abile nel ribattere in corner. E’ questo l’ultimo brivido prima del triplice fischio.

LA CHIAVE - Attacchi stellari e portieri non impeccabili in una gara dalle mille facce. A spuntarla è la Fiorentina che dimostra maggiore qualità offensiva. Ad agevolare i viola ci pensa anche Jankovic con un ingenuo fallo di mano.

MOVIOLA - Qualche protesta veronese in occasione del rigore ma l’arbitro sembra aver visto giusto. Per il resto una gara facile da arbitrare e ben diretta da Doveri.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Borja Valero. Ingenuo, tocca di mano in area di rigore fermando una nitida occasione da goal. Il gesto gli costa l'espulsione ed i suoi rimangono in inferiorità numerica.

IL PEGGIORE - Jankovic. E' il trascinatore della squadra. Gli si rimproverava una scarsa attitudine al goal, questa sera ne segna due e dimostra di essere un centrocampista completo come ce ne sono pochi.

Sullo stesso argomento