thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 08 febbraio 2014
  • • 18.00
  • • Stadio Artemio Franchi, Firenze
  • Arbitro: M. Guida
  • • Spettatori: 28319
2
FIN
0

Fiorentina-Atalanta 2-0: Ilicic-Wolski, Viola da Champions

La Fiorentina batte per 2-0 l'Atalanta e vede la Champions. Apre una punizione di Ilicic, chiude Wolski in contropiede. Ospiti spuntati in fase offensiva, devastante Cuadrado.

Dopo aver messo ko il Napoli, l’Atalanta prova a bissare contro la Fiorentina anche se la squadra di Colantuono non è molto convincente lontana dall’Atleti Azzurri d’Italia. Partita ricca di occasioni tante delle quali sprecate dai viola. Termina 2-0 per i padroni di casa grazie ad un goal su punizione di Ilicic nel primo tempo e ad una bell’azione del giovane Wolski nel secondo approfittando della superiorità numerica a seguito dell’espulsione di Cigarini. Nota dolente per la Fiorentina è l’ammonizione di Borja Valero, che era in diffida e salterà così l’Inter.

FORMAZIONI – Montella recupera a pieno Borja Valero e lo schiera a fianco di Pizarro ed Anderson. In difesa turno di riposo per Gonzalo, fiducia a Compper ed all’ultimo acquisto Diakite. Formazione tipo nell’Atalanta con Denis confermato al centro dell’attacco dopo la doppietta di domenica scorsa al Napoli. Bonaventura e Raimondi sulle fasce con l’ex Migliaccio in linea centrale.

PRIMO TEMPO – Pronti via la Fiorentina suona la prima carica con Borja Valero che dal limite sgancia un destro, il pallone esce di un soffio alto sopra la traversa. Al 6’ ancora un brivido per gli ospiti con Ilicic che in area sfrutta un bel passaggio di Cuadrado, l’attaccante non riesce però ad insaccare ed il pallone esce di poco alto. Cuadrado sembra essere tornato quello di inizio stagione e con le sue finte ubriaca Del Grosso prima di servire Vargas, il peruviano non deve far altro che spingere in rete ma sbaglia i tempi.

Al 16’ arriva il vantaggio viola con una splendida punizione battuta da Ilicic a superare la barriera, Consigli tenta invano di deviare la sfera che invece entra in rete. Gli ospiti provano una timida reazione con l’avanzata di Cigarini, il centrocampista calcia dalla trequarti ma il pallone esce al lato. I ragazzi di Montella la vogliono chiudere e ci provano prima con Borja Valero poi con Anderson ma in entrambe le occasioni Consigli si fa trovare pronto. Al 32’ Bonaventura calcia dal limite è bravo Neto a distendersi e a deviare in corner.

Al 40’ il portiere viola rinvia sui piedi avversari facendo nascere una pericolosa azione bergamasca ma poi si fa perdonare parando su Bonaventura. Sullo scadere altra occasione per i padroni di casa con Ilicic che incrocia, il pallone lambisce il palo alla destra di Consigli. Termina 1-0 un primo tempo ricco di emozioni.

SECONDO TEMPO – Sembra un’altra Atalanta quella d’inizio secondo tempo: forse Colantuono ha sgridato i suoi ragazzi nell’intervallo che sono scesi in campo carichi e concentrati. Raimondi prova subito a rendersi pericoloso ma è bravo Vargas ad anticipare il tiro dell’esterno.

La Fiorentina sembra in bambola e l’Atalanta cerca l’affondo. Al 50’ i padroni di casa provano a svegliarsi con un tiro di Cuadrado che esce di poco al lato. Poco dopo Ilicic cerca di replicare ancora su punizione ma il pallone sfiora la traversa. I ragazzi di Montella hanno ripreso entusiasmo ma a tratti sono imprecisi e sprecano molto.

All’82’ l’Atalanta rimane in dieci dopo l’espulsione di Cigarini per doppia ammonizione e la Fiorentina ne approfitta subito in contropiede. All’85’ Wolski s’invola in area e solo davanti al portiere batte Consigli. Termina 2-0 per i viola che momentaneamente raggiungono il Napoli terzo posto.

LA CHIAVE – Con Borja Valero, Cuadrado ed Ilicic ritrovati è tutto più facile per i viola. L’Atalanta sembra troppo distratta in difesa ed i viola ne approfittano. Bravo anche Neto nel chiudere la sua porta nelle poche circostanze in cui gli ospiti si rendono pericolosi.

MOVIOLA – Proteste dell’Atalanta al 29’ per un presunto fallo di Neto ai danni di Moralez in area di rigore. Sembra giusta la decisione di Guida di espellere per doppia ammonizione all'82' Cigarini, che commette un fallo ai danni di Matri.

Dalle Pagelle:

IL MIGLIORE - Rafal Wolski: Signore e Signori eccovi l'ultimo prodotto del calcio montelliano. Rafal Wolski da Kozienice, classe 92 con classe da vendere. Entra ed è subito tunnel su Stendardo che si becca il giallo indispettito dal giovinotto. Non manca molto e sul servizio di Mati Rafal scherza la difesa in contropiede e secca Consigli mettendo in ghiaccio la gara.

IL PEGGIORE - German Denis: Oggi giornata nera, del resto dopo la doppietta al Napoli chiunque si sarebbe sentito scarico figuriamoci lui che era il grande ex.

Sullo stesso argomento