thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie B

  • 30 maggio 2014
  • • 20.30
  • • Stadio Carlo Castellani, Empoli
  • Arbitro: R. Candussio
  • • Spettatori: 13703
2
FIN
0

Sei anni dopo è nuovamente Serie A: l'Empoli torna nella massima serie

Grazie alla vittoria contro il Pescara, l'Empoli ha staccato il secondo pass diretto per la Serie A dopo il Palermo. I toscani tornano nella massima serie dopo sei anni.

Chiude a 72 punti. Al secondo posto, che significa Serie A. Dopo sei anni di cadetteria, l'Empoli torna nella massima serie. 2-0 al Pescara (vantaggio con una goffa autorete degli abruzzesi) che ha mandato in visibilio lo stadio Castellani e la città toscana. Il team di Sarri è la seconda promossa dopo il Palermo, che ha festeggiato ques'oggi il record di punti per la B.

Dopo l'autorete di Di Francesco al minuto 70, cinque minuti dopo ci ha pensato Ciccio Tavano a mettere la pietra tombale sui dubbi, le preoccupazioni e i timori del popolo azzurro: bastava un pari per la Serie A, l'Empoli è riuscita a festeggiare in maniera perfetta davanti ai propri tifosi con una vittoria.

Grazie a due giocatori esperti come Tavano (vice-capocannoniere del torneo) e Maccarone, ventuno reti il primo e quindici il secondo, giovani come Pucciarelli, Rugani e Verdi, l'Empoli è riuscito a combattere con le tante pretendenti armate fino ai denti, risultando più fresca e decisa in primavera.

Maggio fondamentale per Sarri, che potrebbe così esordire in Serie A in qualità di allenatore. Cinque vittorie e un pareggio in questo mese per l'Empoli, con il solo passo falso contro il Cittadella che ha così posticipato il delirio toscano di una settimana. Gioia più dolce nella trepidante attesa.

Per l'Empoli si tratterà della decima partecipazione alla Serie A: raggiunto l'Avellino, sorpassate Avellino e Siena, quest'ultima fuori dai playoff dopo la sconfitta odierna. Nel 1986/1987 la prima volta nella massima serie per gli azzurri, quando Salvemini riuscì a salvare la squadra con un grande tredicesimo posto.

Era invece il 2007/2008 quando l'Empoli pagò amaramente la storica qualificazione all'Europa League. Diciottesimo posto e retrocessione nell'annata tra Cagni e Malesani che vide un grande Giovinco in campo e un attacco affato atomico, con Pozzi massimo cannoniere a sette centri.

Da lì un quinto posto e un playoff perso con il Brescia, un decimo piazzamento, il diciottesimo posto e la vittoria nel playout contro il Vicenza e dunque, lo scorso anno, la sconfitta ai playoff contro il Livorno di Nicola. Solo questioni del passato, visto l'unico pensiero odierno. Serie A per l'Empoli, il cielo è nuovamente azzurro.

Sullo stesso argomento