thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 14 aprile 2013
  • • 15.00
  • • Stadio Marc'Antonio Bentegodi, Verona
  • Arbitro: P. Giacomelli
  • • Spettatori: 10000
0
FIN
0

Chievo-Catania 0-0: Reti bianche e poche emozioni al 'Bentegodi'

Si chiude a reti bianche la gara del Bentegodi tra Chievo e Verona. Un'occasione per parte. Nel primo tempo girata al volo di Thereau, nella ripresa chance per Bergessio.



Chievo e Catania non si fanno del male. Al Bentegodi finisce a reti bianche la gara tra clivensi e rossazzurri al termine di una partita tutt’altro che spettacolare. A vincere alla fine è la noia. Per le squadre si tratta di un punto che muove la classifica. Catania che saluta in anticipo l’Europa, Chievo che può brindare ad una salvezza ormai ad un passo.

FORMAZIONI – Corini, schiera la difesa a cinque mettendo dentro Cesar e Dramè con Frey, Andreolli e Dainelli. A centrocampo il tecnico clivense punta sul trio Rigoni-Hetemaj-Cofie. In attacco spazio alla coppia Pellissier-Théréau

Nel Catania tornano a disposizione Lodi e Barrientos. In difesa Maran conferma Bellusci (fuori Legrottaglie) al fianco di Spolli con Alavarez e Marchese sulle corsie esterne. Trio di centrocampo composto poi dall’ex Frosinone al fianco di Izco e Biagianti; in panchina Almiron. In attacco il tridente Barrientos-Bergessio-Gomez.

PRIMO TEMPO – Si comincia al piccolo trotto al Bentegodi, complice anche il primo caldo di stagione. I primi venti minuti filano via senza alcuna occasione degna di nota, eccetto un tiro al volo di Thereau su cross dalla destra di Pellissier. Tanto possesso palla per il Chievo e niente più. Di contro, per gli uomini di Maran, da segnalare solo una punizione di Lodi calciata oltre la traversa allo scadere del primo tempo. Troppo poco per pensare all’Europa. Le squadre tirano i remi in barca e si va al riposo sul punteggio di reti bianche.  

SECONDO TEMPO –  La prima occasione della ripresa è targata Bergessio su servizio di Lodi che di testa impegna Puggioni in avvio. Ma è solo un lampo nel buio, nonostante a Verona c’è il sole. Il Chievo non trova la porta nei primi venti minuti della ripresa, si gioca a tratti e con l’aggiunta che i clivensi sbagliano molto. Da segnalare per i padroni di casa un tentativo di Andreolli con Andujar che si guadagna la giornata con una bella parata. Finisce qui, al 76’ di fatto,  la partita al Bentegodi. Un punto ciascuno non fà male a nessuno.

CHIAVE – Classica partita di fine campionato per una gara bloccata tatticamente e che va in archivio senza grosse rimpianti.

MOVIOLA – Giacomelli di Trieste arbitra bene, nessun episodio da segnalare.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Puggioni - Salva su Bergessio nella ripresa e si guadagna la riconferma dopo l'errore di domenica scorsa.

IL PEGGIORE - Sardo - Commette tanti errori nella ripresa. Non convince.

Sullo stesso argomento