thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 04 maggio 2013
  • • 18.00
  • • Stadio Marc'Antonio Bentegodi, Verona
  • Arbitro: R. Pinzani
  • • Spettatori: 11000
0
FIN
0

Chievo-Cagliari 0-0: Sbadigli e nessuna emozione al 'Bentegodi', clivensi e sardi non si fanno male

Le compagini di Corini e Pulga hanno faticato a creare occasioni degne di nota, non riuscendo ad impensierire mai nessuno dei due portieri.

Vince la noia tra Chievo e Cagliari che si dividono la posta in palio e conquistano un punto a testa che permette alla squadra veneta di conquistare la salvezza anticipata. Gli schieramenti difensivi delle due squadre hanno lasciato poco spazio allo spettacolo e i calciatori di maggiore talento come Sau e Thereau sono rimasti isolati nel cuore delle difese avversarie.

FORMAZIONI - Corini schiera il Chievo con il classico 5-3-2. Davanti a Puggioni gioca Frey nel ruolo di esterno destro mentre, nel lato opposto del campo, Dramè occupa la fascia sinistra. A centrocampo Rigoni,Cofie e Hetemaj supportano il tandem offensivo formato da Paloschi e Thereau.

Il duo Pulga-Lopez risponde schierando il Cagliari con il solito 4-3-1-2. In difesa il rientrante Rossettini, assente ad Udine per infortunio, affianca Astori formando la coppia centrale. A centrocampo insieme a Conti giocano i rientranti Ekdal e Dessena mentre sulla trequarti, Nainggolan vince il ballottaggio con Thiago Ribeiro e supporta la coppia d'attacco formata da Nenè e Sau.

PRIMO TEMPO - Parte forte il Cagliari che dopo appena due minuti sfiora il gol del vantaggio con Sau ma la sua conclusione viene respinta ottimamente da Puggioni. Il Chievo risponde al 12' con una conclusione dalla distanza di Frey che termina a lato di molto. Le occasioni da gol tardano ad arrivare e con le squadre che pensano più a difendere che ad attaccare, l'ultima occasione del primo tempo arriva solo al 40' quando Dramè prova una girata dal limite dell'area respinta molto bene da Agazzi.

SECONDO TEMPO - Occasioni da gol assenti per tutta la prima metà del secondo tempo in cui le uniche conclusioni verso la porta sono quelle di Dainelli e Ekdal che terminano entrambe abbondamente alte. Al 75' occasione per Astori che prova la conclusione volante ma non riesce a impensierire Puggioni. Il Chievo ci prova con Dainelli ma il suo colpo di testa termina a lato. All'86' il Cagliari sfiora il gol del vantaggio ma la conclusione dalla distanza di Nainggolan esce di poco. L'ultima occasione della partita è per Eriksson ma la ottima conclusione termina alta di pochissimo.

LA CHIAVE - La buona prova delle due difese ha permesso alle squadre di terminare la partita a reti inviolate.

MOVIOLA - Partita molto corretta diretta bene dall'arbitro Pinzani. Giusti i gialli per Murru, Cesar, Rigoni e Eriksson per gioco scorretto.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - CYRIL THEREAU: Di tecnica ne ha, di corsa anche, peccato solo che alcune volte, oltre a vedere troppo poco la porta, perda troppo tempo a cincischiare coi dribbling.

IL PEGGIORE - GABRIELE PERICO: Spinge troppo poco, non facendosi quasi mai vedere in fase offensiva.

Sullo stesso argomento