thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 26 marzo 2014
  • • 20.45
  • • Stadio Marc'Antonio Bentegodi, Verona
  • Arbitro: G. Rocchi
  • • Spettatori: 7000
3
FIN
0

Chievo-Bologna 3-0: Paloschi e Rigoni spingono i Mussi verso la salvezza

I clivensi fanno un bel balzo in classifica battendo nettamente una delle dirette avversarie per la salvezza. Felsinei che non sono mai riusciti ad entrare in partita.

Il Chievo Verona vince per 3-0 contro il Bologna e compie un bel passo verso la salvezza grazie alla doppietta di Paloschi, il primo su calcio di rigore, ed al sigillo di Rigoni. Successo che assume contorni ancora più importanti visto che è stato raggiunto contro una delle dirette avversarie per la permanenza nella massima serie. La squadra di Ballardini ha vissuto una notte da incubo.

FORMAZIONI - Corini presenta una formazione a trazione anteriore per quello che è un match da vincere a tutti i costi in chiave salvezza. Dainelli e Cesar compongono la cerniera centrale difensiva mentre a Rigoni sono affidate le chiavi del centrocampo. La coppia d'attacco è formata da Paloschi ed Obinna con Hetemaj a supporto.

Ballardini, dal canto suo, schiera una linea difensiva a tre con Morleo e Garics che hanno il compito di aiutare la retroguardia in fase di non possesso. Su Acquafresca e Bianchi poggia il peso offensivo. Lazaros giostra in mediana.

PRIMO TEMPO - Si mette subito in discesa la gara per il Chievo che nei primi minuti di gioco beneficia di un calcio di rigore per fallo di Rubin su Garcis. Sul dischetto si presenta Paloschi che di potenza non lascia scampo a Curci che comunque aveva intuito.

Il vantaggio non frena l'impeto dei padroni di casa che cercano il colpo del ko con Obinna  la cui mira lascia a desiderare. Poco prima era stato Garics a rendersi pericoloso con una zuccata terminata sul fondo.

La chance più nitida capita sulla testa di Cherubin che, tutto solo sul secondo palo, trova l'esterno della rete. Negli ultimi dieci minuti di gioco i 'Mussi Volanti' si limitano ad amministrare il risultato.

SECONDO TEMPO - Così come nella prima frazione di gioco la squadra di Corini parte con il piglio giusto ma su Obinna è reattivo Curci. L'attaccante si rende utile anche come assist-man e sulla sua punizione Cesar manda alto di un soffio.

Il Bologna non riesce a creare nessun tipo di grattacapo alla retroguardia di casa con Ballardini che si gioca le carte Cristaldo ed Ibson. A trovare la via della rete, però, è di nuovo il Chievo con il solito Paloschi che di testa chiude virtualmente i giochi dopo che già Obinna in contropiede era andato vicino a timbrare il cartellino.

L'occasione più importante dei felsinei arriva sui piedi di Acquafresca che si gira da grande attaccante ma strozza troppo la conclusione. Nei minuti finali c'è gloria anche per Rigoni che, servito da Dainelli, salta di netto un avversario per poi piazzare comodamente la sfera alle spalle di Curci.

CHIAVE - Per Paloschi questa potrebbe rappresentare la stagione della consacrazione e l'attaccante si fa trovare pronto in uno dei match più importante di questo finale di stagione. E la foga con la quale realizza dal dischetto non fa altro che denotare la sua voglia di emergere.

MOVIOLA - Giusta la decisione dell'arbitro Rocchi di assegnare il penalty al Chievo per fallo su Garics. Per il resto la gara non presenta episodi da moviola con le squadre in campo che si sono comportate in modo corretto.

Dalle Pagelle:

MIGLIORE - Paloschi: Sempre più protagonista di una stagione strepitosa che lo sta consacrando finalmente come bomber del futuro.

PEGGIORE - Bianchi: La salvezza del Bologna dovrebbe passare per i suoi goal ma se va avanti così sarà davvero dura per la compagine di Ballardini.

Sullo stesso argomento