thumbnail Ciao,
Diretta Live

Premier League

  • 23 dicembre 2012
  • • 17.00
  • • Stamford Bridge, London
  • Arbitro: P. Dowd
  • • Spettatori: 41363
8
FIN
0

Chelsea-Aston Villa 8-0: Blues scatenati, scorpacciata di goal e Villans travolti

Chelsea-Aston Villa 8-0: Blues scatenati, scorpacciata di goal e Villans travolti

Getty Images

Segnano un po' tutti: da Fernando Torres ai tre brasiliani David Luiz, Ramires (doppietta) e Oscar, passando per Ivanovic, Lampard, a segno da fuori nella ripresa, e Hazard.

Il Chelsea rinasce e seppellisce l’Aston Villa sotto una valanga di otto reti. Troppa la voglia di riscatto dei blues per gli avversari odierni, che erano in disperata ricerca di punti per allontanarsi dalla zona retrocessione. Gli uomini di Benitez macinano gioco dal 1° al 90° minuto e non lasciano scampo alla vittima sacrificale di turno. Possono così continuare la rincorsa alle due squadre di Manchester che hanno preso il largo in testa alla Premier, riacciuffando il terzo posto a sette lunghezze di distacco dal City.

Le tappe forzate per tornare in Inghilterra, dopo la sfortunata campagna del Giappone con la sconfitta in finale del Mondiale per Club contro i brasiliani del Corinthians,  avrebbero potuto condizionare il rendimento degli uomini di Rafa Benitez, ma l’inizio a razzo del Chelsea fuga ogni dubbio con il goal di Fernando Torres al 2’ su cross di Azpilicueta. Il 'Niño' stacca alla perfezione a centro area e di testa infila Guzan alla sua sinistra. Chelsea in controllo della partita, con Moses che sulla destra trova, con il passare dei minuti, sempre maggiore profondità. I suoi cross, in un paio di occasioni, mettono in apprensione la retroguardia dei Villans.

Il raddoppio arriva al 28’ con una perfetta punizione dal limite di David Luiz, che sorprende Guzan e dopo aver superato la barriera s’insacca alla sua destra. La partita si chiude praticamente al 33’ quando sugli sviluppi di un corner ci prova prima Cahill, con Guzan che si allunga e respinge, poi Ivanovic che è il primo ad avventarsi sulla sfera e mette in rete, alla sua quarta realizzazione in stagione. Al 38’ ci prova ancora David Luiz con un tiro centrale per Guzan. Per gli ospiti l’unico a dare segni di vitalità sembra essere lo scozzese Bannan che tenta due volte da fuori senza impensierire però Cech.

Ti aspetti un atteggiamento più aggressivo degli ospiti nel secondo tempo, ma Lambert non cambia nulla e si vede. Così sono sempre i padroni di casa i più pericolosi. Al 49’ Mata fa partire una bella azione, sempre sul fronte destro dell’attacco, serve Torres che fa sponda per Moses, palla di nuovo indietro per l’accorrente Mata che controlla e conclude con scarsa potenza, Guzan alza sopra la traversa.

Al 52’ Torres si procura un corner che batte Mata per Lampard al volo, para a terra Guzan. L’Aston Villa risponde timidamente un minuto dopo, mettendo un po’ in apprensione Cahill che chiude in angolo sull’accorrente Benteke, che si vede per la prima volta dalla parti di Cech. Lambert a questo punto prova a riordinare le idee inserendo Bennet e Ireland e tornando ad un più consono 4-4-2, ma non basta perché al 58’ il Chelsea cala il poker con Lampard, alla sua 500ª presenza in Premier.

In tre minuti i Blues si erano già resi pericolosi prima con Torres, poi con Moses ma è il destro da fuori del capitano che non lascia scampo a Guzan e un minuto dopo esce tra gli applausi del pubblico sostituito da Ramires. Il Chelsea a questo punto allenta la pressione e lascia che Lichaj al 62’ provi il diagonale, ma c’è spazio anche per gli applausi a Cech che alza sopra la traversa.

I padroni di casa, poi, dilagano. Prima al 72’ Ramires mette a segno la quinta rete, poi al 78’ Oscar si procura il rigore che trasforma e all’82’ Hazard entra in dribbling in area e la piazza sul secondo palo per il 7-0. Ma non è finita qui. All’88’ il neo entrato Piazon viene atterrato in area per il secondo rigore della partita. E' lo stesso Piazon che va sul dischetto ma Guzan questa volta devia sulla traversa. Al 90’ Ramires, doppietta personale, chiude le danze sfruttando l’assist di Piazon dopo un azione personale sulla destra.

Sullo stesso argomento