thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 21 settembre 2013
  • • 18.00
  • • Stadio Nereo Rocco, Trieste
  • Arbitro: M. Di Bello
  • • Spettatori: 2000
2
FIN
2

Cagliari-Sampdoria 2-2: Finale al cardiopalma al Nereo Rocco, prima Ekdal e poi Conti illudono i rossoblù, De Silvestri al 93' salva il Doria

Finale di gara infuocato con Gabbiadini che impatta il goal segnato da Ekdal nel primo tempo. Nuovo vantaggio rossoblù di Conti e goal del pari di De Silvestri al 93'.

Il Cagliari ha pareggiato per 2-2 con la Sampdoria al Nereo Rocco di Trieste nell'anticipo della 4ª giornata di Serie A. Il primo tempo è quasi un monologo rossoblù e si chiude col meritato vantaggio dei padroni di casa. Nella ripresa una Sampdoria più viva riesce a trovare per due volte il pareggio, in un finale di gara infuocato, e portare a casa un punto importante.

FORMAZIONI - Formazione tipo per il tecnico del Cagliari Diego Lopez e il consueto 4-3-1-2 rossoblù. Recupera Cossu, che agisce sulla trequarti alle spalle di Pinilla e Sau, che ha vinto il ballottaggio con Ibarbo. In difesa, sulla fascia destra c'è Perico a completare il quartetto arretrato con Astori, Rossettini e Murru. A centrocampo il trio che unisce qualità e quantità formato da Nainggolan, Conti ed Ekdal.

Sul fronte doriano, invece, sono diverse le novità messe in campo da Delio Rossi rispetto al derby perso col Genoa nella scorsa giornata. Il modulo è il 3-4-2-1, con Bjarnason e il polacco classe '92 Wszolek sulla trequarti a supporto di Gabbiadini. Confermato il trio di difensori, con Palombo centrale affiancato da Gastaldello e Costa. A centrocampo Obiang e Krsticic agiscono centralmente, con De Silvestri e Gavazzi sulle fasce.

PRIMO TEMPO - Il primo tempo ha visto il dominio quasi incontrastato del Cagliari, che ha giostrato palla alla perfezione, inaridendo sul nascere le iniziative doriane grazie a un pressing molto alto e imbastendo azioni su azioni con grande padronanza di palleggio. Al 13' Ekdal inventa per Perico, che va sul fondo e dalla destra mette a centro area un cross basso e teso per Pinilla, che a centro area, contrastato da De Silvestri, non riesce nel tap-in vincente. Sau si fa vedere per un buono spunto personale al 17', ma il suo tiro termina di poco alto.

Al 26' però i sardi passano con un goal molto bello: uno due in velocità fra Pinilla ed Ekdal, che si inserisce centralmente in area e con una botta sotto la traversa firma l'1-0 per la squadra di Lopez. La reazione della Samp arriva nel finale di tempo. La Sampdoria si limita a qualche azione in ripartenza, ma in una di queste, al 37', il giovane Wszolek è andato a segno, su assist un po' involontario di Gavazzi, ma l'arbitro Di Bello annulla per fuorigioco del trequartista polacco, che invece era partito in posizione regolare.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa torna in campo una Sampdoria molto più intraprendente e, al contrario, il Cagliari non riesce a ritrovare la fluidità negli automatismi come nella prima frazione. La gara è così più equilibrata, ma è nel finale che s'infiamma. La Sampdoria trova il pareggio all'89' con Gabbiadini che calcia da fuori area e trova la 'papera' di Agazzi che si lascia sfuggire fra le gambe un pallone che sembrava invece poter controllare agevolmente.

Il Cagliari, però, al 91' trova il nuovo vantaggio, con capitan Conti che direttamente da calcio di punizione insacca aggirando la barriera e sorprendendo Da Costa. Al 93', però, nell'ultima azione della gara, palla in area rossoblù e De Silvestri riesce a calciare a rete dopo un tocco di testa di Sansone e, grazie anche a una deviazione di Gabbiadini, supera Agazzi che tocca il pallone ma non riesce a impedirgli di rotolare in rete. Nei festeggiamenti per il goal del pareggio Delio Rossi vola dalla panchina ad abbracciare i propri calciatori in area rossoblù e l'arbitro Di Bello gli rifila l'espulsione. Pochi secondi prima di fischiare la fine della partita.

CHIAVE - La determinazione della Sampdoria nella ripresa. Dopo un primo tempo in balia dell'avversario, i doriani si ripresentano in campo con ben altro spirito. E' vero che il primo pareggio arriva su un erroraccio di Agazzi, ma dopo il nuovo vantaggio rossoblù di Conti, che a due minuti dal termine, poteva tagliare le gambe ai blucerchiati, la squadra di Delio Rossi si è riversata in avanti e praticamente all'ultimo secondo ha trovato il pareggio.

MOVIOLA - Grave errore dell'arbitro Di Bello, nell'occasione sicuramente fuorviato dalla errata segnalazione del guardalinee Manganelli, che annulla per un fuorigioco inesistente un goal di Wszolek che al 37' del primo tempo aveva insaccato la rete del pari doriano.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Ekdal. Altra prestazione ottima di Ekdal, che con Conti e Nainggolan forma un trio di centrocampisti che unisce qualità alla quantità. E lui, che a volte puà sembrare fin troppo compassato, riesce ad avere entrambe le caratteristiche. E oggi segna anche un bel goal.

IL PEGGIORE - Agazzi. Molto grave l'errore con cui regala il goal del primo pareggio alla Samp. Una conclusione centrale e non potentissima che si lascia passare goffamente fra le gambe.

Sullo stesso argomento