thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 26 marzo 2014
  • • 20.45
  • • Stadio Sant'Elia, Cagliari
  • Arbitro: R. Pinzani
  • • Spettatori: 4000
1
FIN
0

Cagliari-Verona 1-0: Decide Nenè, tre punti pesanti per i sardi

Nella delicata sfida del Sant'Elia il Cagliari di Lopez conquista 3 punti pesanti in chiave salvezza battendo 1-0 il Verona con un goal di Nenè nel primo tempo.

Il Cagliari supera di misura per 1-0 il Verona al Sant'Elia, conquistando 3 punti pesantissimi in chiave salvezza. In una gara ben giocata dai sardi decide un guizzo di Nenè al 31'. Ora i sardi sono a +8 dal terz'ultimo posto in classifica occupato dal Livorno. Gli Scaligeri scivolano al 10° posto, raggiunti anche dalla Sampdoria.

FORMAZIONI - Grandi novità nelle due formazioni, date le 3 gare in 7 giorni cui sono chiamate. Nel Cagliari Lopez cambia modulo, passando dal 4-3-1-2 al 4-3-2-1. Cossu va in panchina, ci sono le conferme per Avelar sulla corsia sinistra e di Eriksson come mediano davanti alla difesa. Sulla trequarti Ibraimi e Cabrera saranno chiamati a inventare per l’unica punta Nenè.

Nel Verona Mandorlini cambia mezza difesa, con Gonzalez e Marques che trovano spazio dall’inizio. In mediana conferma per Sala come mezz’ala destra, Cirigliano regista e Marquinho mezz’ala sinistra. Davanti sugli esterni giocano Jankovic e Martinho, mentre il centravanti sarà come al solito il bomber Luca Toni.  

PRIMO TEMPO -
Parte meglio il Verona, che nei primi minuti gestisce il possesso palla nella metà campo avversaria. Pian piano però il Cagliari risponde prendendo il pallino del gioco. Al 5’ Vecino protesta per un colpo al volto nell’area avversaria. Al 6’ prima conclusione della partita: ci prova dal limite dell’area Ekdal, ma il suo diagonale viene deviato in calcio d'angolo da Rafael.

Al 22’ ancora il Cagliari in evidenza: lancio lungo di Eriksson per Nenè, che trova l’avvitamento in area ma di testa spedisce alto di poco sopra la traversa. Al terzo tentativo al 31’ il Cagliari passa: cross preciso dalla destra di Pisano, stacco imperioso a centro area di Nenè, che lasciato colpevolmente libero da Marques, batte Rafael per l’1-0 dei rossoblù.

Timida reazione gialloblù al 33’: battuta dalla distanza di Martinho, il pallone, deviato da Rossettini, assume una strana traiettoria, e per poco non si infila alle spalle di Avramov, terminando la sua corsa in calcio d’angolo.

Al 42’ c’è una bella triangolazione fra Ibraimi e Nenè, il brasiliano ha sui piedi il pallone del raddoppio e calcia a rete, mettendoci potenza ma non precisione: Rafael con il corpo riesce a salvarsi in calcio d’angolo, mantenendo aperta la partita.

SECONDO TEMPO - Il secondo tempo inizia su ritmi bassi, ma è sempre il Cagliari a costruire di più. Al 50’ Ibraimi ci prova con il tiro a giro dal limite, ma spedisce sul fondo. Al 52’ ancora il macedone protagonista, numero sulla destra dell’area e cross sul 2° palo, dove arriva Nenè, che colpisce di testa ma mette sul fondo.

Arriva il primo cambio nel Cagliari, con Ibarbo che sostituisce Cabrera al 54’. Appena entrato il colombiano sfiora il raddoppio colpendo un palo clamoroso con un bel diagonale. Nel Verona arriva il momento di Iturbe, che al 57’ rileva Martinho.

Ancora Ibarbo protagonista al 64’. C’è uno spunto di Ekdal a centrocampo, lo svedese va via palla al piede e serve in area il fantasioso colombiano. Quest’ultimo salta tre uomini nello stretto e calcia a rete, ma mette alto sopra la traversa.

Nel Cagliari entrano anche Cossu per Ibraimi e Pinilla per Nenè, mentre Mandorlini getta nella mischia Romulo per Gonzalez e Rabusic per Jankovic. Il finale vede gli Scaligeri premere alla ricerca del pari, con i rossoblù molto bassi.

La squadra di Lopez rischia grosso ma dopo 4 minuti di recupero e qualche cartellino giallo di troppo (bruttissima l’entrata di Pinilla su Maietta), può festeggiare per i 3 punti che l’avvicinano all’obiettivo salvezza.

CHIAVE -
In una partita sostanzialmente equilibrata, il Cagliari ha il merito di creare di più in avanti, e alla fine viene premiato con il goal di Nenè nel primo tempo. Il Verona costruisce troppo poco in attacco per portare a casa un risultato positivo.

MOVIOLA -
Non ci sono particolari episodi da moviola, in una partita tesa ma sostanzialmente corretta. Al 5’ Vecino riceve un colpo nell’area avversaria che avrebbe potuto essere sanzionato, mentre all’84’ Pinilla si macchia di un’entrataccia ai danni di Romulo che forse meritava il rosso diretto.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Ekdal. 
Giganteggia sulla mediana, recuperando molti palloni e facendo ripartire l'azione. In un paio di occasioni va anche al tiro dalla distanza.

IL PEGGIORE - Marques.
Non ricambia la fiducia di Mandorlini fornendo una prova deludente. Si perde Nenè nell'azione dell'1-0 e in generale va in grande difficoltà sulle offensive del Cagliari.

Sullo stesso argomento