thumbnail Ciao,
Diretta Live

Serie A

  • 18 marzo 2012
  • • 12.30
  • • Stadio Sant'Elia, Cagliari
  • Arbitro: C. Russo
  • • Spettatori: 9500
3
FIN
0

Cagliari-Cesena 3-0: E' tornato Pinilla e i sardi ritrovano il sorriso! Ficcadenti festeggia, romagnoli disperati

Il bomber cileno, al rientro dopo un mese di stop, realizza la sua prima tripletta in Italia. Nel Cesena, vicino al baratro della retrocessione, espulsi Colucci e Rossi.

E’ mancato e si vede. Mauricio Pinilla regala il sorriso ai tifosi del Cagliari, che tornano a festeggiare un successo dopo quattro partite (tre sconfitte e un pareggio). Al Sant’Elia i rossoblù travolgono il Cesena 3-0 con una tripletta (due goal su rigore) del bomber cileno, al rientro dopo un mese di stop. Ritorno positivo dunque per Ficcadenti sulla panchina dei sardi, mentre i romagnoli hanno ormai un piede nella serie cadetta.

FORMAZIONI - Il Cagliari ritrova Mauricio Pinilla dal primo minuto, un recupero importantissimo per Massimo Ficcadenti, alla prima dal ritorno sulla panchina dei sardi. A far coppia con il cileno c’è il ‘Diablo’ Thiago Ribeiro, con Cossu nelle vesti di trequartista alle spalle delle punte. Si accomodano in panchina sia Larrivey, autore di una tripletta a Napoli, che Ibarbo, uno dei pochi a salvarsi nella disastrosa prestazione dei rossoblù al San Paolo.

Beretta risponde con una formazione più coperta, con il solo Mutu di punta e l’inedito tandem Santana-Parolo a sostegno. A centrocampo trovano spazio anche Martinho e il giovanissimo Tommaso Arrigoni. In difesa la coppia Moras-Rossi, con Rodriguez e Benalouane in panchina. Out Iaquinta, che non ha recuperato dai suoi problemi fisici.

PARTITA - Inizio sprint dei padroni di casa che già dopo tre giri di lancette sfiorano il vantaggio con una spettacolare rovesciata di Pinilla, sulla quale Antonioli è costretto agli straordinari. Il Cesena non trova spazi grazie al pressing dei sardi, che al 14’ passano in vantaggio con il bomber cileno: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Thiago Ribeiro tenta la conclusione, Antonioli respinge sui piedi di Pinilla che da pochi passi insacca. Il Cesena accusa il colpo e il Cagliari rischia di raddoppiare con Cossu, che trova però solo l’esterno della rete.

La squadra di Ficcadenti controlla il match ma al 26’ Mutu ha una buona occasione per pareggiare i conti: il rumeno trova però sulla strada un Agazzi reattivo. Al 28’ Thiago Ribeiro si divora una palla-goal a tu per tu con l’estremo difensore cesenate, calciando a lato. Il Cagliari trova il raddoppio però al 44’ grazie a un calcio di rigore conquistato da Thiago Ribeiro e trasformato con freddezza da Pinilla.

Nella ripresa Beretta inserisce Malonga al posto di Arrigoni per dare maggior peso all’attacco e il Cesena sembra trarre giovamento dal cambio. Al 56’ però il match si chiude definitivamente: Rossi stende Cossu in area, per l’arbitro Russo di Nola è ancora calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Pinilla che sceglie la potenza e firma la sua tripletta.

Al 60’ il Cesena rimane in dieci uomini per l’espulsione di Colucci: Ibarbo, subentrato a Thiago Ribeiro, se ne va a Santana che lo stende. L’intervento scatena una mezza rissa con il capitano del Cesena che va a muso duro sul colombiano. L'arbitro vede tutto ed espelle Colucci per doppia ammonizione.

Continua la girandola di sostituzioni, Ficcadenti regala la standing ovation a Pinilla, inserendo Larrivey, mentre Beretta richiama gli spenti Santana e Mutu, dando spazio a Djokovic e Del Nero. Al 78’ il Cesena resta in nove uomini per l’espulsione, per doppia ammonizione, di Marco Rossi. Nel finale pericoloso Ibarbo, fermato da Antonioli sul più bello.

CHIAVE – La rete in apertura ha messo in discesa il match per i rossoblù, ma il Cesena ha faticato non poco a trovare le contromisure alla posizione di Cossu tra le linee.

CHICCA – Prima tripletta in Serie A per Mauricio Pinilla, che festeggia nel migliore dei modi il suo ritorno in campo: per il cileno, fermo da un mese, sono cinque i goal in sei presenze con la maglia rossoblù.

TATTICA – Ficcadenti non cambia volto al Cagliari nel giorno del suo ritorno sulla panchina dei sardi: 4-3-1-2 con Cossu alle spalle del duo Pinilla-Thiago Ribeiro. Beretta prova la strada del 4-3-2-1, con Mutu unica punta, modificando però l’assetto nella ripresa con l’ingresso di un altro attaccante, Malonga.

MOVIOLA – Proteste dei romagnoli per la posizione di Thiago Ribeiro in occasione del goal del vantaggio. Primo rigore concesso in maniera corretta, nonostante Thiago Ribeiro cada in maniera innaturale e con evidente ritardo. Dubbi sul secondo, sul contatto Rossi-Cossu. Giuste le espulsioni di Colucci e Rossi.

PROMOSSI&BOCCIATI
– Devastante Pinilla: al di là della tripletta realizzata, il peso dell’attaccante cileno per la squadra sarda è evidente e indispensabile. Decisivo anche il movimento tra le linee di un ispiratissimo Cossu, a tratti imprendibile per la difesa romagnola. Delude Santana, nervoso e impreciso, ma neanche Mutu riesce ad incidere. Giornata da dimenticare per Rossi in difesa.

Sullo stesso argomento