thumbnail Ciao,
Diretta Live

Ligue 1

  • 21 dicembre 2012
  • • 20.45
  • • Stade Francis-Le Blé, Brest
  • Arbitro: S. Moreira
  • • Spettatori: 14601
0
FIN
3

Brest-Paris SG 0-3: Ibra spiana la strada, parigini campioni d'inverno

Brest-Paris SG 0-3: Ibra spiana la strada, parigini campioni d'inverno

Gettyimages

La 18esima rete stagionale di Ibrahimovic e quelle di Gameiro e Jallet consentono ai parigini di conquistare i tre punti e concludere in testa il girone d'andata.

"Champion d'automne", titolerebbero i francesi. Il Paris Saint-Germain ha infatti conquistato i tre punti necessari per laurearsi anticipatamente 'Campione d'autunno', o campione d'inverno come diremmo in Italia. Il Brest gioca una partita di gran cuore, ma l'espulsione del fratellino di Momo Sissoko apre una prateria al Psg che col 18esimo goal stagionale di Ibrahimovic e quelli di Gameiro e Jallet si prende facilmente l'intera posta.

FORMAZIONI -
Il Brest di Chauvin si schiera con un quadrato 5-3-2 che in fase offensiva si trasforma in 3-5-2. Traorè, Kantari e Martial sono i tre centrali di difesa, mentre Mendye Baysse agiscono come esterni alti. In mezzo al campo Sissoko, Grougi e Chafni supportano il tandem d'attacco composto da Ben Basat e Benschop.

Ancelotti si affida al 4-3-3 col tridente Ibrahimovic-Menez-Lavezzi. Pastore agisce nuovamente in mediana con Thiago Motta (preferito nuovamente a Verratti) e Matuidi. Dietro confermatissima la difesa: Thiag Silva e Sakho sono i centrali, Jallet e Maxwell i due terzini.

PRIMO TEMPO - Alexis Thebaux, portiere del Brest, è l'assoluto protagonista della prima frazione con almeno tre interventi miracolosi su Thiago Silva prima ed Ibrahimovic poi, con il quale ingaggia un vero e proprio duello.
Tuttavia a rubargli la scena ci pensa il suo compagno di squadra Abdoul Sissoko, che preso dall'atmosfera natalizia decide di fare un regalo anticipato al fratello Momo (in panchina nel Psg) stendendo platealmente Lavezzi in mezzo al campo e beccandosi il rosso diretto.

La partita inevitabilmente viene macchiata ed il Psg si trova un'autostrada davanti. Nel finale di tempo Matuidi prova a sbloccare gli equilibiri, ma la sua conclusione finisce sull'esterno della rete. La prima frazione finisce a reti bianche, ma è soltanto questione di tempo prima che Ibra e compagni riescano a mettere la testa avanti.

SECONDO TEMPO - E infatti nella ripresa succede l'inevitabile. Lo stoico Thebaux ci prova in tutti i modi a tenere a galla i suoi, ma alla fine si deve arrendere a 'Re Ibra' che buca la rete per la 18esima volta in campionato e mette la gara in ripida discesa per i parigini.

Poco dopo il 'Pocho' Lavezzi va vicino al raddoppio, ma a trovarlo è il neoentrato Gameiro che a venti dalla fine sfrutta una ribattuta di Thebaux su conclusione di Lavezzi ed archivia definitivamente la pratica. In mezzo un tacco volante di Ibra che se fosse riuscito lo avrebbero laureato già stasera goal più bello dell'anno.

Nel recupero c'è gloria anche per Jallet, che grazie anche alla gentile collaborazione dell'ex Mendy riesce a firmare il tris. Tutto troppo facile per il Psg, che con questi tre punti si laurea aritmeticamente campione d'inverno.

CHIAVE - Trovarla è semplicissimo: l' evitabilissima espulsione di Abdoul Sissoko apre le porte al Psg. Per il Brest in inferiorità numerica era quasi impossibile resistere alla pressione parigina.

MOVIOLA - L'arbitro Moreira non appare mai troppo sicuro delle sue scelte, ma in occasione dell'intervento a gambe unite di Sissoko applica alla lettera il regolamente ed estrae il cartellino rosso.

Sullo stesso argomento