thumbnail Ciao,
Diretta Live

League Cup

  • 24 febbraio 2013
  • • 17.00
  • • Wembley Stadium, London
  • Arbitro: K. Friend
  • • Spettatori: 82997
0
FIN
5

Bradford City-Swansea 0-5: A Wembley la Capital One Cup 'parla' gallese

Bradford City-Swansea 0-5: A Wembley la Capital One Cup 'parla' gallese

Getty Images

Per la prima volta una formazione gallese si aggiudica il trofeo: nella finale di Wembley cinquina firmata da Dyer e De Guzman (due goal a testa), oltre che da Michu.

Primo storico trionfo in Capital One Cup per una squadra gallese: lo Swansea travolge il Bradford City nella finalissima di Wembley e si aggiudica il trofeo. Un match senza storia che ha visto la formazione di Laudrup travolgere i malcapitati avversari e far prevalere la loro, di 'favola'.

Dopo appena un quarto d'ora la gara si mette in discesa per la squadra di Premier, che grazie a Nathan Dyer sblocca il risultato lesto a insaccare il goal del vantaggio con un tap-in raccogliendo un salvataggio di Duke sul primo tentativo di Michu.

Il raddoppio arriva a cinque minuti dal termine del primo tempo, quando un assist al bacio di Hernandez consente a Michu di battere per la seconda volta un incolpevole Duke. Una 'griffe' che mette in cassaforte il successo con oltre una frazione d'anticipo.

Nella ripresa la musica non cambia, lo Swansea continua a macinare gioco e occasioni mentre il Bradford affonda sotto i colpi della compagine gallese: al 48' conclusione all'incrocio dei pali di Dyer che è un mix di potenza e precisione che vale doppietta personale e tris di squadra.

Il poker lo cala dagli undici metri De Guzman al 59': Duke viene espulso dall'arbitro e dal dischetto la squadra allenata da Laudrup trova il goal che indirizza la Capital One Cup per la prima volta nella storia verso il Galles, soprattutto perchè il Bradford sembra un pugile suonato.

Come se non bastasse, lo Swansea trova il tempo di realizzare anche la quinta rete. Il merito è ancora di uno scatenato De Guzman, il quale emula il compagno di squadra Dyer e confeziona la doppietta nel primo minuto di recupero. E' l'ultimo sussulto di un autentico dominio che sancisce il meritato trionfo nel teatro di Wembley.

Sullo stesso argomento