thumbnail Ciao,
Diretta Live

Champions League

  • 25 maggio 2013
  • • 20.45
  • • Wembley Stadium, London
  • Arbitro: N. Rizzoli
  • • Spettatori: 86298
1
FIN
2

Robben eroe a Wembley, il Bayern è campione d'Europa!

Borussia Dortmund-Bayern Monaco 1-2: Decide Robben a 2’ dal termine, bavaresi sul tetto d’Europa!

Robben eroe a Wembley, il Bayern è campione d'Europa!

Getty

Il Bayern supera il extremis il Borussia Dortmund grazie ad un goal di Robben all’88’ e si laurea campione d’Europa. Partita ricchissima di emozioni a Wembley.

Arriva dopo tre anni di grandi delusioni europee il trionfo europeo del Bayern Monaco di Heynckes, che con un gol allo scadere di Arjen Robben, conquista la quinta Champions League della sua storia. Un successo ottenuto con merito considerando il cammino dei bavaresi in questa stagione europea, ma che non rende giustizia al Borussia Dortmund, a cui non è bastato giocare un’ottima partita per piegare l’armata bavarese.

FORMAZIONI - Klopp e Heynckes scelgono due moduli identici per affrontare questa finale tutta tedesca. Nel 4-2-3-1 del Dortmund, davanti a Weidenfeller, giocano Piszczek nel ruolo di terzino destro, Hummels e Subotic nel ruolo di difensori centrali e Schmelzer a sinistra. Nella linea mediana Bender vince il ballottaggio con Sahin e affianca Gündogan, mentre Blaszczykowski, Grosskreutz, Reus agiscono sulla trequarti alle spalle di Lewandowski.

Nel 4-2-3-1 del Bayern davanti alla porta difesa da Neuer, capitan Lahm occupa la corsia di destra, Boateng (preferito a Van Buyten) affianca Dante e forma la coppia centrale di difesa e Alaba occupa il ruolo di terzino sinistro. A centrocampo confermati Schweinsteiger e Javi Martinez mentre sulla trequarti Robben, Müller e Ribery supportano il croato Mandzukic.

PRIMO TEMPO - Avvio prudente da parte di entrambe le squadre, con le difese attente nell’impedire le avanzate degli attaccanti avversari. La prima occasione del match arriva al 10’ ma il tiro di Blaszczykowski termina alto sopra la porta difesa da Neuer. Al 13’ e al 14’ grande doppia occasione per il Dortmund ma Neuer è bravissimo a dire di no prima a Lewandowski e poi a Blaszczykowski. Al 19’ ancora un occasione per i gialloneri di Klopp ma il tiro di Reus viene respinto con i pugni dal portiere bavarese.

Al 25’ il Bayern prova a reagire ma Weidenfeller è strepitoso nel respingere sulla parte alta della traversa il colpo di testa di Mandzukic. Al 29’ Robben va via alla difesa giallonera ma il portiere del Dortmund è provvidenziale nel chiudergli lo specchio della porta con un’uscita tempestiva. Al 35’Lewandowski salta Boateng e si presenta davanti a Neuer ma il portiere bavarese è bravissimo a salvare con un’uscita bassa. L’ultima occasione del primo tempo è per Robben che, approfittando di un errore di Hummels, calcia di prima intenzione ma è sfortunato perché la sua conclusione centra in pieno viso Weidenfeller.

SECONDO TEMPO - Come la prima frazione di gioco, anche la ripresa inizia con una lunga fase di studio ma al 60’ arriva il gol che sblocca la partita: Ribery esegue un taglio perfetto per Robben che arriva sul fondo e mette in mezzo una palla meravigliosa che Mandzukic deposita in rete alle spalle di Weidenfeller. Al 67’ Reus viene steso in area da Dante: Rizzoli fischia il rigore e Gündogan lo trasforma con freddezza riportando il match in parità.

Al 71’ Muller salta Weidenfeller e calcia verso la porta sguarnita ma Subotic salva sulla linea con un perfetto intervento in scivolata. Al 75’ gran tiro di Alaba dalla distanza ma il portiere del Dortmund respinge in corner con una grande parata con i pugni. All’87’ gran tiro dalla distanza di Schweinsteiger ma Weidenfeller respinge ancora in corner con un super intervento. All’ 89’ quando i supplementari sembravano ormai essere all’orizzonte, Ribery con un grande assist serve Arjen Robben che da pochi passi fredda l’incolpevole portiere del Dortmund realizzando il goal del trionfo bavarese.

LA CHIAVE - Il goal nel finale di Robben ha tagliato le gambe al B.Dortmund che fino a quel momento aveva provato in tutti i modi a rimanere in partita.

MOVIOLA - Buono l'arbitraggio dell’italiano Rizzoli. Giusto il rigore concesso al B.Dortmund per fallo di Dante su Reus, ma il fischietto italiano sbaglia a non espellere il brasiliano per somma di ammonizioni.


Dalle Pagelle:

MIGLIORE - ROBBEN: Dodici mesi dopo si prende la rivincita più bella e più clamorosa. Spreca tanto, ma con un assist ed un goal decisivo è il protagonista del successo Bayern.

PEGGIORE - SCHMELZER: Troppo alto e spesso fuori posizione, Robben gli va sempre via alle spalle. Un suo errore quasi costa il 2-1 di Muller.

Sullo stesso argomento